Frutta e Verdura di Stagione di Aprile

Scopriamo insieme la Frutta e Verdura di Stagione di Aprile, scoprendone proprietà, benefici e usi in cucina!

Frutta E Verdura Di Stagione Di Aprile

Aprile grida primavera da ogni angolo! Questo è il primo mese del tutto primaverile e ci regala tante sorprese e delizie con cui imbastire le nostre tavole.

Complici le prime giornate di sole tiepido e la fioritura imminente delle piante, viene voglia di lasciarsi alle spalle i rigosi invernali, riscoprendo Frutta e Verdura di Stagione in Primavera, preparando tante ricette dal sapore fresco, ma non abbandonando del tutto quelle più corpose e strutturate che ancora ci accompagneranno in questi mesi.

Dunque non perdiamo altro tempo e conosciamo più da vicino Frutta e Verdura di Stagione di Aprile, con cui riempire il carrello!

Frutta e Verdura di Stagione ad Aprile

A differenza dei mesi prettamente invernali, la Frutta e Verdura di Aprile si caratterizza per delle nuove entrate gustose e primaverili, anticipazione dei mesi più caldi a venire.

La Tavola di Aprile inizia a riempirsi di colori, di sapori più variegati, ma troviamo ancora molta frutta e verdura invernale, ancora importantissima in questo periodo di transizione e di malanni stagionali.

Verdura di Aprile

Aprile è un buon mese per gustare ancora verdure a foglia verde e ortaggi invernali, ma accanto a delle Primizie tipicamente primaverili come i piselli, le fave fresche, gli asparagi e le prime zucchine con i loro fiori.

Gli Ortaggi di Aprile si caratterizzano per sapori dolci e consistenze tenere, che permettono di utilizzarli in moltissime ricette veloci e furbissime, per servire in tavola la cena in maniera sfiziosa e senza perdere troppo tempo ai fornelli.

Aglio

Pressione Bassa Aglio

L’aglio è un ortaggio indispensabile in cucina per arricchire con il suo sapore intenso tante ricette e preparazioni. Potente antibatterico naturale, l’aglio aiuta a sconfiggere molte patologie a carico del tratto gastrointestinale, proteggendone la mucosa.

Da consumare crudo arricchendo una deliziosa Insalata di Patate o nelle Marinature, da utilizzare cotto per preparare un gustoso Soffritto oppure in polvere come una spezia, l’aglio può essere impiegato quotidianamente in cucina senza nessun effetto collaterale.

E se temete l’alitosi, c’è un trucco per sconfiggere anche quella: provate a masticare delle foglie di prezzemolo dopo aver consumato una preparazione a base di aglio, oppure ancora dei chicchi di caffè o terminate il pasto mangiando una mela cruda. E il pericolo alitosi sarà scongiurato!

Agretti

Gli Agretti, conosciuti anche come Barba del Frate, sono degli ortaggi spontanei, tipici del periodo primaverile, caratterizzati da un sapore amarognolo che denota la loro ricchezza di polifenoli, indispensabili per la lotta contro l’azione dei radicali liberi.

La loro abbondanza di vitamina C li rende anche degli ottimi alleati nel rafforzamento delle difese immunitarie, aiutando a sconfiggere le patologie a carico del sistema respiratorio.

In cucina gli agretti sono deliziosi semplicemente cotti al vapore e serviti come Contorno Veloce, conditi con olio EVO, sale e pepe, aggiungendo a piacere anche un goccio di succo di limone.

In alternativa sono perfetti per insaporire una bella torta salata dal sapore primaverile, oppure per preparare una velocissima Frittata di Agretti da servire in tavola in pochi minuti.

Asparagi

Asparagi Su Tagliere

Trovati già a marzo, gli asparagi continuano ad arricchire di sapore il Menù di Aprile, con i loro svariati usi in cucina e il sapore dolce e delicato.

Ricchissimi in vitamine e sali minerali, gli asparagi svolgono soprattutto un’importantissima funzione di depurazione del tratto renale, aiutandoci ad eliminare le tossine accumulate. Inoltre contengono una buona percentuale di fibre e sono a bassissimo contenuto calorico, non presentando alcuna controindicazione al loro consumo.

In cucina le Ricette con gli Asparagi sono le più svariate passando dagli antipasti, ai primi e ai secondi e contorni, avrete solo l’imbarazzo della scelta, servendoli spesso in tavola in maniera sempre diversa e originale: vi assicuriamo con le nostre ricette conquisterete anche i palati dei più piccoli!

Se volete approfondire tutte le tecniche su Come Cucinare gli Asparagi non lasciatevi sfuggire la nostra guida in merito, troverete tantissimi consigli su come scegliere e pulire gli asparagi, più tanti spunti e idee per un loro consumo ideale.

Asparagi Selvatici

Passiamo ora a un altro ortaggio spontaneo: l’asparago selvatico. Nonostante il nome sia riconducibile agli asparagi, di questi in realtà condivide solo l’aspetto, infatti questo ortaggio è l’infiorescenza della pianta del luppolo.

Dal sapore leggermente amarognolo, gli asparagi selvatici si caratterizzano per uno stelo piuttosto sottile e molto tenero, ideale per le cotture rapide. A basso contenuto energetico, vantano numerose proprietà tra cui quelle depurative, rinfrescanti, sedative e aiutano a liberarsi delle tossine presenti nel sangue stimolando la filtrazione renale.

Una volta raccolti, i modi per Cucinare gli Asparagi Selvatici sono davvero molteplici e saranno deliziosi nei risotti, nelle frittate o come Contorno Primaverile, veloce e saporito.

Barbabietole

La barbabietola o rapa rossa, è un ortaggio invernale, caratterizzato da una polpa molto soda di colore rosso intenso. Formate principalmente da acqua e fibre, le barbabietole apportano anche un’ottima percentuale di vitamine soprattutto del gruppo B e di sali minerali.

Generalmente consumate da cotte, il nostro consiglio è di cuocerle al vapore (magari tagliandole a pezzi o fette per ridurre i tempi di cottura) conservandone così gran parte dei valori nutrizionali e di utilizzarle poi in moltissime ricette creative e saporite come l’Hummus di Barbabietola, i colorati Ravioli, il Pesto di Barbabietola con cui condire deliziosi primi piatti e le speziate Felafel con Ceci e Barbabietola.

Bietole

Le bietole sono una verdura legata ai rigori invernali, ma dal sapore così delicato e fresco, che sono piacevolissime da gustare anche durante tutto il periodo primaverile.

Ipocaloriche e con un ottimo contenuto di fibre contenute principalmente nel gambo carnoso, le bietole vantano numerose proprietà tra cui quelle diuretiche e sono un ottima fonte di acido folico, indispensabile per il ricambio cellulare e durante la gestazione.

In cucina potrete utilizzare le bietole per preparare un saporito Contorno Light, cuocendole al vapore e condendole con olio, sale, pepe e a scelta limone o aceto balsamico. Se invece siete alla ricerca di ricette più strutturate vi consigliamo la sfiziosa Torta Salata con Bietole e Ricotta oppure le gustose Bietole in Padella con il Prosciutto.

Carote

Le carote sono un ortaggio sempre presente sulle nostre tavole che ci aiutano a fare il pieno di caroteni, precursori della vitamina A sintetizzata dal nostro organismo, che aiuta a tenere in buona salute l’apparato visivo. Essendo una radice, la carota ha una buona quantità di fibre e acqua, che aumentano il senso di sazietà e favoriscono la motilità intestinale.

La cottura delle carote non pregiudica la quantità o qualità dei caroteni, dunque in cucina potrete farne un larghissimo uso in molte preparazioni, approfittando sempre delle sue buone proprietà. Utilizzatele per preparare dei gustosi Comfort Food come la Vellutata di Carote oppure servitele come Contorno Sfizioso facendole Arrosto, al Forno o seguendo la gustosa ricetta delle Carote al Roquefort.

E se state cercando qualche metodo per Conservare le Carote più a lungo, date un’occhiata alla nostra guida, abbiamo raccolto per voi tanti consigli utili.

Catalogna

Tra le cicorie presenti in questo periodo troviamo la catalogna, una verdura ricca di acqua e che quindi vanta un’importante azione diuretica. All’interno delle sue fibre troviamo anche una discreta quantità di vitamine (soprattutto vitamina A e C) e un ottimo contenuto di sali tra cui potassio e calcio, dunque svolge anche un’azione demineralizzante.

Infine come tutte le Verdure Amare, la catalogna stimola l’azione epatica, favorendo la secrezione della bile e favorendo la depurazione dell’organismo.

I suoi usi in cucina sono riconducibili a quelli di tutte le altre varietà di cicorie, dunque al vapore e condite con cinegrette, ripassate in padella con aglio, olio e peperoncino, oppure utilizzate per preparare dei gustosi primi piatti, delle torte salate o come condimento per la pizza.

Cipollotti

I cipollotti sono delle cipolle non ancora giunte a maturazione, che si caratterizzano per delle dimensioni più contenute, una consistenza più tenera e croccante e per un gusto più delicato. Il bulbo dei cipollotti è il punto in cui si concentrano maggiormente le sostanze nutritive, tra cui la vitamina B e C. Vantano inoltre un buon contenuto di fibre e una discreta azione diuretica.

In cucina essendo più delicati rispetto alle cipolle possono essere utilizzati a crudo nelle insalate, sulla carne e sul pesce per arricchirne il sapore, mentre la parte verde può essere utilizzata per arricchire primi piatti o frittate. Per provare una ricetta dedicata a questo tenero ortaggio non lasciatevi scappare la Torta Rustica Salata con i Cipollotti: vi garantiamo che non ne avanzerà nemmeno una fetta!

Coste

Le coste sono un tipo particolare di bietole caratterizzate da un fusto centrale molto fibroso e carnoso dove si concentrano la maggior parte di fibre e di acqua.

Le coste vantano una certa ricchezza di sali minerali e hanno proprietà lassative e digestive. Inoltre sono rinfrescanti e calmano eventuali infiammazioni dell’apparato digerente. Già presenti in inverno, in primavera troviamo delle coste maggiormente dolci e tenere, dunque ideali anche da cucinare al vapore e servite con vari condimenti a piacere come olio, limone, aglio, sale e pepe nero.

In alternativa possono essere impiegate nelle medesime ricette che prevedono l’utilizzo delle bietole.

Fave

New entry del mese di aprile: le fave. Legumi provenienti da una pianta erbacea proveniente dall’Asia (la Vicia Faba) la pianta delle fave può essere di diverse varietà che si contraddistinguono per la dimensione dei baccelli e in base al calore che varia dal verde brillante fino al viola e al rossiccio.

Le fave sono ricche di proprietà nutritive e hanno una scarsissimo apporto calorico. Essendo dei legumi contengono un ottimo contenuto di proteine vegetali e di fibre che aiutano a regolarizzare il transito intestinale depurando l’organismo dalle tossine. Tra le sue sostante nutritive spicca senz’altro l’ottimo contenuto di sali tra cui il ferro, il potassio e il fosforo e la ricchezza di vitamine A e K.

Le fave si possono portare in tavola in tantissimi modi golosi come la ricetta del Pesto di Fave, la tradizionale ricetta pugliese di Fave e Cicoria oppure con le Polpette di Fave, un Finger Food Sfizioso a cui nemmeno i più piccoli sapranno dire no. Se volete approfondire il discorso date un’occhiata alla nostra guida su Come Cucinare le Fave, troverete tante curiosità e consigli utili per utilizzarle più spesso in cucina.

Finocchi

Finocchi Freschi

Verso la fine di aprile è possibile gustare anche i finocchi primaverili, ricchi di acqua e fibre e particolarmente dolci. Questo ortaggio contiene un olio chiamato anetolo, che ne caratterizza il sapore (simile all’aneto) e che sembra vantare anche numerose proprietà antitumorali, oltre alla comprovata azione digestiva.

Le foglie del finocchio, carnose e fresche, contengono una buona quantità di fibre e acqua, dal potere rinfrescante e dall’alto potere saziante a fronte di un bassissimo apporto calorico, che lo rendono un alleato importante nella dieta.

In cucina i finocchi sono largamente consumati da crudi per arricchire delle insalate estive come quella di Finocchi e Cetrioli oppure in associazione agli agrumi come nella famosa ricetta siciliana dell’Insalata di Arance e Finocchi. Se invece volete preparare un piatto più corposo provate i Finocchi Fritti o i filanti Finocchi con Formaggio in Padella.

Insalata

Tra le insalate primaverili troviamo principalmente le lattughe, di cui esistono due principali varietà: le lattughe a cespo (come la cappuccina e la romana) e le lattughe da taglio (come il lattughino).

Queste insalate ci accompagneranno dal periodo primaverile fino alla piena estate. Risultano più delicate rispetto alle altre Tipologie di Insalate e sono caratterizzate da un sapore molto delicato e dolce, per questo motivo si consumano principalmente da crude.

Le insalate della primavera sono ricche di vitamina A e C, calcio, ferro e fibre che aiutano ad avvertire prima il senso di sazietà, per questo motivo è buona abitudine consumare una porzione di insalata prima delle portate principali di un pasto.

Patate

Tra gli ortaggi più amati di sempre ci sono sicuramente le patate, utilizzate costantemente in cucina in svariati modi, approfittando del loro sapore neutro e delicato e della consistenza cremosa data dagli amidi, preparando tantissime Ricette a Base di Patate, davvero ricche e golose.

Nel periodo primaverile troviamo principalmente le dolcissime patate novelle, così tenere da poter essere consumate con la buccia, ma troviamo tante altre varietà presenti quasi tutto l’anno come le patate a pasta gialla o le patate rosse.

Nello specifico tra le proprietà delle patate troviamo un’azione ricostituente e nutritiva, date dagli zuccheri e dagli amidi che forniscono energia in breve tempo e quindi le patate risultano essere delle alleate importanti per sconfiggere astenia e debolezza. Aiutano inoltre ad abbassare la pressione arteriosa e sono diuretiche e depurative.

Piselli

Altri legumi tipici della primavera sono i piselli, che vedono la loro prima comparsa proprio nel mese di aprile. Grazie al contenuto di potassio, i piselli stimolano la diuresi, hanno un buon contenuto di fibre che aiutano l’attività intestinale e concorrono ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Inoltre essendo dei legumi vantano un ottimo contenuto di proteine vegetali che li rendono un ottimo sostituto di carne, uova e formaggi.

Servirli in tavola è facile e divertente, perché i piselli si prestano a numerose preparazioni per arricchire tanti primi piatti come le Conchiglie Cremose Salsiccia e Piselli o la Pasta Tonno e Piselli al Pomodoro; oppure in ricette del tutto dedicate come le Frittelle di Piselli, il cremoso Hummus di Piselli o la Vellutata. Inoltre risultano un ottimo contorno sempre apprezzato dai più piccoli, grazie alla loro dolcezza, come i Piselli e Pancetta in Padella.

Ravanelli

I ravanelli sono delle colorate radici dal sapore fresco e pungente, che abbiamo già trovato nei mesi precedenti e che continuano ad arricchire di sapore e colore la tavola di aprile. Composti principalmente da acqua e con una polpa molto soda e croccante, i ravanelli vengono usati da sempre per rinfrescare un menù, perché si prestano bene ad accompagnare sia piatti di carne che piatti di pesce.

Ricchi di sali minerali come ferro, fosforo e calcio, i ravanelli hanno anche un ottimo contenuto di vitamine (in particolare del gruppo B e vitamina C) e acido folico. Inoltre hanno anche un bassissimo apporto calorico che permette un loro largo consumo senza particolari controindicazioni.

Al di là dell’utilizzo a crudo per arricchire un Pinzimonio, nelle insalate o per creare gustosi Finger Food come i Ravanelli Ripieni di Uova Sode e Formaggio, i ravanelli possono essere serviti anche da cotti, ad esempio preparando gustose ricette come i Ravanelli Arrosto.

Rucola

20 Cibi Con Poche Calorie Che Saziano Rucola

La rucola è una pianta erbacea dall’inconfondibile sapore pungente, leggermente piccante che si sposa in moltissime preparazioni culinarie, rendendole subito più intriganti grazie ai contrasti di sapori. La rucola è tra le erbe con il più alto contenuto di vitamina C e ricchissima anche di ferro.

Il suo basso contenuto calorico la rende perfetta per essere consumata anche quotidianamente per arricchire numerosi piatti come gli Straccetti di Manzo con Rucola e Pomodorini o i Fagottini di Bresaola con Rucola, Ricotta e Noci, ma anche per preparare ricette che la vedono protagonista come il saporito Pesto di Rucola o gli Gnocchi. Se poi amate i contrasti di sapori utilizzate la rucola in abbinamento a ingredienti dalla spiccata dolcezza come nella nostra versione del Prosciutto e Melone con Rucola e Aceto Balsamico.

Taccole

Trovate già a marzo, le taccole continuano ad allietare i nostri Menù Primaverili con la loro dolcezza. Appartenente al gruppo dei legumi, in realtà questo vegetale può essere considerato a tutti gli effetti una verdura grazie all’alta percentuale di acqua che contengono i suoi baccelli. Inoltre contengono vitamina C, vitamina B9, caroteni precursori della vitamina A e diversi sali minerali tra cui il ferro.

Contrariamente ai piselli o alle fave, delle taccole non si mangiano solo i frutti interni ben poco sviluppati, ma il baccello stesso che risulta essere molto tenero e saporito. Ideali per completare un corposo Spezzatino di Carne, le taccole si sposano bene anche nei primi piatti come nelle nostre Reginette con Taccole e Ricotta, oppure diventare un gustosissimo Contorno Veloce, cuocendole al vapore oppure ripassandole in padella.

Tarassaco

Tarassaco

Il tarassaco o dente di leone, è un’erba di campo spontanea, costituita da infiorescenze di colore giallo contornate da foglie tenere di colore verde, che vede la sua prima fioritura già nel mese di aprile. Il suo consumo è legato alla tradizione contadina che approfitta così anche di tutte le proprietà benefiche di questa pianta come l’azione diuretica, antiossidante, digestiva, antibatterica, antinfiammatoria e regolatrice della pressione sanguigna.

Le sue foglie vengono utilizzate a crudo nelle insalate oppure per creare dei decotti dal potere diuretico e stimolante per la funzione epatica, mentre i fiori delicati possono essere impiegati in sfiziosissime ricette come i Denti di Leone Fritti.

Valerianella

La valerianella o valeriana è un’altra insalata legata al periodo invernale che però troviamo ancora per tutto il periodo primaverile. Dalle proprietà rinfrescanti, la valeriana favorisce la digestione e stimola la funzionalità epatica, renale e intestinale, aiutando l’organismo a liberarsi dalle tossine accumulate.

La valerianella è ricca di nutrienti importanti tra cui la clorofilla, le vitamine A, B, C e numerosi sali minerali come il potassio, il ferro e fosforo. Inoltre il suo apporto calorico è molto basso: 100 gr di prodotto contengono solo 21 kcal.

Il consumo ideale della valeriana è da cruda, per arricchire insalate o carpacci di carpe o pesce, ma a piacere può essere utilizzata anche all’interno delle frittate oppure per preparare dei decotti dalle proprietà rilassanti.

Zucchine

Zucchine In Cassetta

Tra le primizie dell’orto di aprile troviamo anche le zucchine, tenere e dolci, con i loro fiori. Ortaggio versatile e dal sapore delicato, le zucchine si prestano al consumo in qualunque tipo di regime alimentare, contribuendo ad aumentare l’apporto di acqua, fibre e sali (soprattutto in termini di potassio e manganese) nella dieta.

I metodi per Cucinare le Zucchine sono molteplici e permettono di creare innumerevoli ricette da quelle più light a quelle più corpose, come vi suggeriamo nei nostri raccoglitori con le Migliori Ricette Facili e Veloci con le Zucchine oppure con i nostri insuperabili Primi Piatti a Base di Zucchine.

E se state cercando dei modi per Cucinare i Fiori di Zucca come lasciarvi sfuggire la ricetta dei Fiori di Zucca Fritti, della Pasta con Zucchine e Fiori di Zucca oppure della sfiziosa Torta Salata.

Frutta di Aprile

In Aprile troviamo ancora frutta a polpa soda e agrumi, essenziali per fare il pieno di vitamina C che ci aiuta a combattere i malanni frequenti nella transizione tra due stagioni. Ma accanto a questi affezionati frutti, troviamo anche una dolcissima novità: le fragole. Questi golosi e preziosi Frutti Rossi, giungono finalmente sulle nostre tavole per arricchire di colore e sapore la nostra dieta.

Arance

Ultimi strascichi dell’inverno che ci regalano ancora arance dolci e succulente principalmente di due varietà: le Tarocco e le arance Moro. Caratterizzate da una polpa ricca di succo, queste due varietà si contraddistinguono per un maggior contenuto zuccherino che le rende ideali per delle sane spremute mattutine, per fare il pieno di vitamina C con gusto e leggerezza.

Ricche anche di vitamina A, E e del gruppo B, le arance svolgono anche una funzione digestiva e vantano anche un’importante azione antiossidante, rinfrescante e astringente.

Le arance sono tra gli agrumi più amati proprio per via del sapore più delicato che si sposa alla perfezione con numerose preparazioni, dai dolci come la Torta Rovesciata o il Pan d’Arancio alle ricette con la carne come l’Anatra all’Arancia o i Petti di Pollo con Salsa allo Yogurt e Arancia e perfino con dei primi piatti raffinati come il Risotto all’Arancia.

Cedri

Frutto ricchissimo di flavonoidi e fibre contenute soprattutto nella buccia e nello strato spugnoso che ricopre il frutto, il cedro è un agrume poco consumato ma dalle mille proprietà benefiche.

La scorza del cedro contiene la maggior parte dei suoi oli essenziali e della vitamina C, presente comunque anche nella polpa del frutto, dalle dimensioni contenute. Il cedro possiede proprietà antinausea e digestive (protettive anche della mucosa gastrica) e aiuta a sconfiggere anche lievi infezioni del tratto renale.

Essendo la buccia la parte più prelibata del cedro, questa può essere consumata, unitamente al frutto, condendola semplicemente con zucchero o con sale a seconda dei propri gusti, approfittando così dei suoi benefici, oppure sfruttando la sua nota aromatica può essere impiegato per la preparazione dei canditi con cui arricchire i Dolci della Tradizione come il Panforte, la Pastiera e le Sfogliatelle Ricce Napoletane.

Fragole

Tra gli arrivi più attesi del periodo primaverile, le fragole sono sicuramente in testa. Impossibile resistere a questi prelibati frutti rossi, dolcissimi e profumati.

Se a questo aggiungiamo che le fragole che apportano numerosi benefici al nostro organismo tra cui l’azione antiossidante, protettiva del sistema cardiovascolare, depurativa, regolatrice della pressione sanguigna, digestiva e che aiutano a rafforzare le difese immunitarie grazie all’ottimo contenuto di vitamina C, è d’obbligo averle in tavola per tutto il periodo primaverile. Inoltre alcuni studi dimostrano che il consumo abituale di questi frutti o di bacche in generale, aiuti a rallentare i processi di invecchiamento cerebrale. Dunque consumatene in abbondanza!

Gustatele come fine pasto delizioso, a colazione, a merenda oppure preparando una delle nostre Insuperabili Ricette Dolci con Fragole, avrete solo l’imbarazzo della scelta tra dessert dedicati e piatti salati arricchiti dalla nota dolce e fresca delle fragole come il Risotto o l’Insalata di Fragole, Roquefort e Noci.

Limoni

Ricostituenti naturali di tutto rispetto, i limoni sono tra gli agrumi maggiormente utilizzati in cucina grazie alla loro nota aspra e pungente ideale in moltissime preparazioni per rinfrescarne i toni. La loro polpa succosa contiene un’alta percentuale di vitamina C e di potassio, che li rende perfetti da consumare in caso di astenia o debolezza.

Con un bassissimo indice glicemico, dovuto alla scarsità di zuccheri che contiene, il limone è famoso per la sua azione digestiva a cui si unisce anche un’importante azione depurativa e antiossidante. Aiuta inoltre a tenere sotto controllo i livelli glicemici e concorre ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

L’uso dei limoni in cucina è davvero variegato e se ne usa sia il succo che la polpa e la buccia, sfruttando così anche i suoi oli essenziali fortemente aromatici. Nella nostra raccolta con le Migliori Ricette di Dolci con il Limone, troverete tantissime idee sfiziose e facili con cui arricchire i vostri fine pasto con leggerezza, ma tenete conto che anche nei dolci lievitati è comunque possibile aromatizzare a piacere gli impasti con la scorza o il succo di limone.

Anche nelle ricette salate i limoni trovano il loro spazio, sposandosi alla perfezione con carne, pesce e diversi metodi di cottura tra cui il fritto, riuscendo ad alleggerirne il sapore corposo. Se poi volete preparare un piatto dal sapore gourmet da servire in una cena con ospiti, provate a preparare un elegante Risotto al Limone e Rosmarino, l’unione tra il sapore agrumato dei limoni e le note aromatiche del rosmarino, conquisteranno tutti dal primo assaggio.

Mele

Alleate della buona salute, le mele fanno parte della nostra dieta per la maggior parte dell’anno e allietano con il loro sapore fresco e zuccherino anche la primavera.

Ricche di una fibra solubile chiamata pectina, contenuta in larga parte nella buccia, le mele aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e aiutano a modulare gli indici glicemici di un pasto. Per questo motivo risultano adatte ad ogni regime dietetico adattando la varietà e di conseguenza il contenuto zuccherino, a seconda della patologia.

Mangiate a fine pasto aiutano ad avvertire un maggior senso di sazietà, contribuendo così a tenere sotto controllo il peso, ma gli usi delle mele in cucina sono molteplici e le vedono protagoniste di tantissimi dolci classici come la Torta di Mele, per preparare tantissimi altri Dessert, oppure in accompagnamento a ricette salate di carne o pesce perché in grado di esaltarne il sapore grazie alla nota acida della loro polpa come nel caso dell’Arrosto alle Mele o dello Strudel Salato di Mele Verdi e Salmone.

Kiwi

Altro frutto quasi annuale sulle nostre tavole è senz’altro il kiwi, un piccolo concentrato di fibre, acqua e sali minerali importanti tra cui il potassio che lo rendono un remineralizzante naturale perfetto per la dieta dello sportivo. La sua grande quantità di vitamina C aiuta poi a rafforzare le nostre difese immunitarie, difendendoci dai primi malanni del cambio stagione primaverile.

Consumati a fine pasto o come dolce e fresca merenda, i kiwi sono ideali anche per creare tanti dolci d’effetto approfittando del loro colore verde brillante e del loro sapore equilibrato, zuccherino e fresco. Provate a preparare un dolce al cucchiaio come la nostra Panna Cotta ai Kiwi o per restare su un grande classico un bella Crostata con Crema e Kiwi. Se invece vi piacciono i contrasti di sapore, vi consigliamo di servire in tavola un elegante Risotto con Scampi e Kiwi: l’effetto “wow” è assicurato!

Pere

Anche per le pere, così come per le mele, esistono moltissime varietà in commercio caratterizzate da un contenuto zuccherino differente e da una diversa consistenza della polpa, ognuna indicata per certi tipi di utilizzi in cucina o per un consumo a fine pasto.

Le pere contengono un buon contenuto zuccherino e una discreta dose di vitamine del gruppo B, che le rende a tutti gli effetti un frutto particolarmente energetico. Inoltre risultano essere alleate del nostro cervello grazie alla presenza del boro, una sostanza che aiuta ad aumentare la prontezza di riflessi e migliora i processi di immagazzinamento delle informazioni.

Come le mele, anche le pere vengono largamente usate per ricette dolci come la Crostata alle Pere con Crema o la classica Ciambella alle Pere, ma anche in accompagnamento a ingredienti salati, soprattutto a formaggi dal sapore intenso, perché in grado di mitigarne i toni con la loro dolcezza.

Provate a servire a fine pasto una deliziosa Confettura di Pere con un tagliere di formaggi di diversa stagionatura e piccantezza, i vostri ospiti non sapranno resistere a questo intramontabile connubio di sapori. Oppure preparate un antipasto sfizioso con uno Strudel Salato con Gorgonzola e Pere o ancora una gustosa Quiche con Pere e Caprino. Avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Pompelmo

Tra gli agrumi meno consumati troviamo sicuramente il pompelmo, un frutto ricco di antiossidanti e dal potere digestivo e antinausea, caratterizzato da una polpa molto succosa e dal retrogusto fortemente acidulo e amarognolo. Per questo motivo non sembra essere particolarmente amato, ma il suo sapore, se ben abbinato, può dar vita a ricette gustose e dal sapore equilibrato, esaltando il sapore dei piatti.

Ad esempio può diventare un ingrediente perfetto nelle Marinature della carne, soprattutto dei tagli più grassi, perché sarà in grado di mitigarne il sapore più intenso e di sgrassarne le fibre, oppure unitamente ad altri frutti potrete preparare un gustoso e rinfrescante Succo Tropicale, da servire a merenda anche ai più piccoli.

Tra le varietà più conosciute di pompelmo, spicca sicuramente il pompelmo rosa, dal sapore meno amarognolo e caratterizzato da un bassissimo apporto zuccherino e da una certa ricchezza di acquavitamina C e antiossidanti. Questa varietà è perfetta da aggiungere anche alle insalate miste, per rinfrescarne i toni o in alternativa per preparare la nostra gustosa Crostata Meringata al Pompelmo Rosa: una goduria per gli occhi ma soprattutto per il palato!