Frutta e Verdura di Stagione di Febbraio

Scopriamo insieme la Frutta e Verdura di Stagione di Febbraio da aggiungere alla nostra lista della spesa, approfittando dei loro naturali benefici!

Frutta E Verdura Di Stagione Di Febbraio

Pochi giorni a febbraio, ma una grande varietà di frutta e verdura dalle grandi proprietà benefiche.

Ancora nel pieno dell’inverno la parola d’ordine è rafforzare le difese immunitarie e madre natura ci viene in soccorso offrendoci una golosa varietà di Frutta e Verdura di Stagione dalle numerose proprietà, in grado di rimetterci in forma e di farci ritrovare anche un po’ di buon umore.

Quindi non perdiamo altro tempo e vediamo insieme Frutta e Verdura di Febbraio da segnare nella lista della spesa!

Frutta e Verdura di Stagione a Febbraio

Frutta e Verdura di Stagione di Febbraio sono legati ancora al clima invernale e dunque ritroviamo molti ortaggi, verdure e frutti già acquistati a dicembre e gennaio.

Ma febbraio ha una piccola marcia in più, è un mese corto che si affaccia a guardare la primavera, quindi dovremo salutare molta frutta e verdura stagionale legata all’inverno e che ritroveremo solo più avanti in autunno.

Verdura di Febbraio

A febbraio è possibile ancora approfittare del grande potere benefico delle crucifere, come broccoli, rape e cavoli, con cui sbizzarrirsi nella preparazione di comfort food e manicaretti prelibati.

Ma nell’orto di febbraio troviamo anche tanti ortaggi dal potere depurativo come i finocchi o le insalate invernali ed ortaggi che aiutano a rafforzare le difese immunitarie come il topinambur.

Broccoli e Cime di Rapa

Come Cucinare I Broccoli Come Conservare

A febbraio a farla da padrone sono ancora le verdure a foglia larga, dal colore verde e dal sapore amaro e pungente come le cime di rapa. Dal sapore più delicato e dolce sono invece i broccoli, infiorescenze di una varietà di crucifere.

Entrambe sono comunque accumunate da una serie di caratteristiche organolettiche come la grande concentrazione di polifenoli alleati della salute e del buon funzionamento dell’organismo.

In tavola possiamo gustare queste verdure con la pasta preparando ad esempio le rinomate Orecchiette con le Cime di Rapa oppure utilizzarle come contorno ripassandole in padella con aglio e peperoncino o ancora sbizzarrirci in una delle golose proposte che trovate nella nostra raccolta con le Migliori Ricette con i Broccoli.

Barbabietola

Febbraio è proprio nel pieno della stagionalità della barbabietola, conosciuta anche come rapa rossa. Ricca di vitamine e acido folico è bene consumare barbabietole in questo periodo per la loro eccellente azione antiossidante che contrasta l’opera dei radicali liberi.

In cucina viene spesso utilizzata proprio per il suo colore vivace, in grado di dare una marcia in più ai piatti grazie anche al sapore dolce dal retrogusto leggermente metallico.

Ad esempio si può usare la barbabietola per preparare uno sfizioso Hummus in cui intingere le verdure crude, oppure usarla nell’impasto degli Gnocchi o ancora utilizzarla per preparare un delizioso Risotto o un Pesto con cui condire la pasta.

Cardi

Forse sono un po’ impegnativi da preparare, visti i lunghi tempi di lessatura in acqua o latte di circa 4 ore, ma i cardi non possono proprio mancare sulla vostra tavola di febbraio visto che non li rivedremo più fino al prossimo autunno.

Parente stretto del carciofo, anche se nella forma ricorda più il sedano, il cardo ha un sapore leggermente amarognolo e uno scarso apporto calorico che lo rendono perfetto per la preparazione di svariate ricette dai gratin alle vellutate oppure ripassato semplicemente in padella.

Esiste anche la varietà del Cardo Gobbo che subisce un processo di legatura e imbianchimento che lo rendono particolarmente dolce e tenero, tanto da poter essere consumato anche crudo.

Carote

Come Conservare Le Carote Stagionalita

Tra gli ortaggi più amati dai bambini ci sono indubbiamente le carote, dolci, croccanti e dal sapore fresco.

Le carote sono note per il loro alto contenuto di beta carotene che svolge un’azione antiossidante importante contro l’azione dei radicali liberi e a livello organico viene convertito in vitamina A, indispensabile per molte funzioni biologiche.

Ottime sia per preparare dei golosi dolci come la Torta Camilla o la Carrot Cake, le carote sono golosissime anche nelle ricette salate preparando uno sfizioso contorno come le Carote al Roquefort, una Vellutata oppure degli Hamburger.

Cavoli

La famiglia dei cavoli (appartenente sempre alle crucifere) è piuttosto variegata e comprende, tra i più utilizzati, il cavolfiore, le verze, il cavolo cappuccio, i cavolini di Bruxelles e il cavolo rosso.

Tutti ricchissimi di fibre si caratterizzano per un’ottima concentrazione di vitamine e sali minerali che assorbono dal terreno durante la lunga maturazione e per un alto contenuto di acqua.

Tutti i cavoli hanno pochissime calorie e risultano particolarmente sazianti, il sapore può essere più o meno dolce come nel caso del cavolfiore o del cavolo cappuccio per arrivare fino ad un retrogusto più amarognolo come nella verza o nei cavolini di Bruxelles.

Il loro utilizzo in cucina è particolarmente variegato, per qualche spunto in più vi consigliamo di dare un’occhiata alle nostre raccolte con le Migliori Ricette con il Cavolfiore e le Imperdibili Ricette con la Verza. E per le altre varietà vi consigliamo di provare la ricetta del Cavolo Rosso Caramellato, dell’Insalata di Cavolo e degli Involtini di Cavolini di Bruxelles e Pancetta.

Carciofi

A febbraio i carciofi abbondano su ogni bancarella del mercato e nei reparti di ortofrutta dei negozi. Troviamo ogni varietà in questo periodo, tutte ricchissime di cinarina, che permette di depurare il fegato e di acidi fenolici con azione antiossidante.

Ideali da mangiare crudi in Carpaccio, i carciofi possono essere impiegati anche in tante ricette più goderecce, e se febbraio è il mese di carnevale allora i fritti non possono proprio mancare: comprate un bel mazzo di carciofi e preparate delle sfiziose ricette come gli iconici Carciofi alla Giudia oppure delle gustose Polpette Filanti.

Con le nostre Imperdibili Ricette con i Carciofi avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Finocchio

Digestivo naturale e ortaggio aromatico, il finocchio vanta un’azione depurativa e diuretica e un grande apporto di sali minerali e fibre.

In cucina il finocchio ha una grande versatilità: ottimo consumato da crudo e aggiunto a qualunque insalata, può diventare protagonista di moltissime ricette light ma anche di quelle più golose.

Con qualche piccola variazione nelle preparazioni è possibile passare da piatti healthy come i Finocchi al Forno o la Vellutata fino a ricette davvero corpose e ricche come i Finocchi Fritti o i filanti Finocchi al Formaggio.

Insalate Invernali

Scarola, radicchio, crescione, indivia, lattuga e cicoria, sono davvero moltissime le insalate invernali e tutte caratterizzate da un tipico sapore amarognolo.

Si possono differenziare per maggiore concentrazione di alcuni minerali nelle diverse Tipologie di Insalata ma tutte sono ricche di acqua e fibre e con un bassissimo apporto calorico, che unito all’azione depurativa le rende alleate della dieta.

Se il sapore amarognolo proprio non vi va giù, provate a dare un’occhiata alla nostra guida su Come Togliere l’Amaro alle Verdure, troverete tanti trucchetti e consigli utili per poter consumare più verdure di questo tipo.

Porri

Porri Nella Cassetta Di Legno

Febbraio è l’ultimo mese per assaporare il porro, ortaggio compagno della cipolla ma ben più digeribile e dal sapore più delicato con cui preparare Vellutate, Frittate o Torte Salate senza disturbi di maldigestione.

Se consumato da crudo, affettato finemente nelle insalate, il porro vanta anche un’importante quantità di nutrienti a fronte di un bassissimo apporto calorico; da cotto si può beneficiare delle sue fibre e della conservata azione protettiva contro gli effetti del colesterolo cattivo.

Radicchio

Menzione a parte per questa insalata invernale, che vede in questo mese la sua ultima chiamata, infatti del radicchio a febbraio se ne gustano solo gli esemplari più “tardivi“.

Dal sapore leggermente amarognolo e ricco di polifenoli, il radicchio è un fedele aiutante della dieta sana, perché ci aiuta ad avvertire prima il senso di sazietà apportando poche calorie, ma molte vitamine.

In tavola si può servire crudo, semplicemente in insalata, oppure cotto sfruttando il suo sapore e il suo colore violaceo per la preparazione di Risotti o Pasta dai tipici sapori invernali o usandone le foglie per creare dei gustosi manicaretti come gli Involtini di Radicchio, Ricotta e Noci.

Rape

Altra varietà di crucifera sono le rape, un tipico ortaggio invernale che ritroviamo ancora per tutto il mese di febbraio.

Le rape hanno un alto contenuto di acqua che le rende perfette da inserire nella dieta quotidiana per l’alto potere saziante e il basso apporto calorico, unito a un’azione depurativa. Inoltre sono ricche di ferro e di flavonoidi dalle proprietà antiossidanti.

Dal sapore dolce e leggermente piccante, le rape si consumano da cotte e la loro polpa soda e compatta può essere utilizzata per preparare gratin, purè, vellutate o contorni.

Ravanelli

Depurativo, diuretico e ricco di acido folico, il ravanello è una piccola radice dalla polpa bianca rivestita da un involucro rosso brillante che vivacizza subito qualsiasi insalata.

Il suo utilizzo in cucina in genere si limita alla consumazione da crudo, infatti nessun Pinzimonio sarebbe completo senza il sapore fresco e pungente del ravanello.

Ma se volete provare qualcosa di diverso vi consigliamo di preparare degli ottimi Ravanelli Arrosto oppure farcirli con un Ripieno di Uova Sode e Formaggio: diventeranno un “mai più senza”!

Sedano Rapa

Sedano Rapa Ortaggio

Il sedano rapa all’apparenza può sembrare poco invitante, ma in realtà questa radice bitorzoluta nasconde un sapore delicato e aromatico, molto apprezzato anche dai bambini e vanta inoltre moltissime proprietà depurative e diuretiche.

Il suo utilizzo in cucina è variegato può essere consumato crudo in insalata grattugiandone finemente la polpa soda e condendolo con cinegrette, scaglie di Parmigiano e succo di limone; oppure si può impiegare il sedano rapa esattamente come un tubero e dunque cucinarlo al Forno, in Padella, in Vellutata o come un Purè.

Spinaci

Da sempre amati anche dai più piccoli, gli spinaci presenziano anche nel menù di febbraio con il loro apporto di nutrienti importanti e vitamina C.

Impiegati nelle ricette salutari più healthy così come nelle preparazioni più corpose che si preoccupano meno dell’apporto calorico, gli spinaci sono ottimi consumati sia da crudi, utilizzando gli spinaci baby nelle insalate o magari da aggiungere in un piatto di pasta come nei nostri Spaghetti con Funghi, Pesto di Avocado e Spinaci; sia da cotti scegliendo qualche preparazione tra le nostre Migliori Ricette con gli Spinaci.

Topinambur

Anche il topinambur è al capolinea, febbraio sarà l’ultimo mese per assaporarlo, sostituendolo a tutti i tuberi più densi e calorici (come le patate di ogni varietà) favorendo così la vostra linea, la buona digestione e un migliore assorbimento dei nutrienti a livello intestinale.

Cucinare il Topinambur è piuttosto semplice perché può essere impiegato in tutte le ricette come sostituto delle patate creando così un saporito contorno di Topinambur al Forno, Fritto o in Padella oppure per preparare una gustosa Crema.

Frutta di Febbraio

L’orto stagionale offre il dessert naturale per eccellenza: la frutta. La Frutta di Febbraio si caratterizza ancora per una predominante presenza degli agrumi, di cui proprio non si può fare a meno in questo periodo, con l’aggiunta di frutta a polpa soda (già presente nel periodo autunnale) e di frutti zuccherini come il melone invernale.

Arance

Febbraio mette fine anche all’abbondanza invernale di arance, dunque una ragione in più per approfittarne e farne una scorpacciata per tutto il mese.

Succose, dolci e gradevolmente acidule, le arance vantano un ottimo contenuto di vitamina C, tanto che ne basterebbero 2 o 3 per coprire il fabbisogno giornaliero. A questa si aggiungono anche vitamina A e vitamine del gruppo B che rendono questo agrume un valido ricostituente naturale.

Al di là del consumo più tipico delle arance ovvero a fine pasto approfittando anche del loro potere digestivo, le arance possono essere impiegate in diverse ricette per aromatizzare l’impasto di un dolce lievitato come la Torta d’Arancia.

E non gettate la buccia! Se le arance sono biologiche potrete preparare dei gustosi Canditi Ricoperti di Cioccolato o da impiegare per insaporire i dolci. In alternativa, potrete farne della Polvere di Scorza d’Arancia, un aromatizzatore di cibi davvero delizioso.

Bergamotto

Il bergamotto è un agrume particolare con buccia verde e rugosa e dal sapore aspro e aromatico.

La sua buccia e i suoi oli essenziali vengono usati in ambito cosmetico, ma la sua polpa e il succo sono ricchi di vitamina C, vitamina A, flavonidi e potassio. Un vero e proprio ricostituente naturale!

Inoltre aiuta a tenere sotto controllo la glicemia, il colesterolo e l’anemia e aiuta a rafforzare le ossa.

Il bergamotto è particolarmente utilizzato nella cucina asiatica per rinfrescare il sapore di piatti speziati e piccanti come il Curry con Verdure o con Carne, ma il suo succo può essere utilizzato come sostituto del limone per condire dei piatti di pasta in associazione all’olio di oliva, per sfumare pesce o arrosti, per aromatizzare un risotto bianco oppure ancora per preparare dei golosi dolci.

Cedri

Tra gli agrumi originali (ovvero quelli da cui derivano tutti gli altri) troviamo il cedro, un frutto famoso più per lo strato spugnoso che lo ricopre e la sua buccia ricca di oli essenziali, che per la sua polpa.

Tra le sue proprietà benefiche il cedro è un naturale antidolorifico, antiossidante e antibatterico, aiuta a difendere la salute del cuore e contrasta le infiammazioni. In più la sua buona quantità di vitamina C aiuta a rafforzare le nostre difese immunitarie.

Per approfittare di tutti i suoi benefici è bene consumare il cedro da crudo, mangiandone anche la buccia e lo strato spugnoso. Eventualmente può essere dolcificato con dello zucchero o del miele oppure si può gustare aggiungendo un pizzico di sale o dell’olio d’oliva.

Se invece siete degli inguaribili golosi allora non potrete non preparare dei prelibati canditi da mangiare a fine pasto oppure con cui preparare dolci della tradizione del Sud come la Pastiera o i Cannoli Siciliani.

Pompelmi

Il pompelmo è un agrume alleato del fegato e dell’apparato cardiovascolare. Contiene una buona quota di sali minerali, tra cui fosforo, calcio, potassio e magnesio.

Il suo elevato contenuto di fibre a fronte di uno scarso apporto calorico favorisce la sazietà a lungo e riduce la fame nervosa. Inoltre mangiato a fine pasto, aiuta la digestione e favorisce la trasformazione dei grassi in energia.

Il suo sapore non è sempre gradito a tutti perché piuttosto amaro, a causa dei polifenoli in esso contenuti, ma che lo rendono particolarmente salutare.

Per questo motivo vi consigliamo di berlo in spremuta insieme ad altri frutti creando così un dissetante Succo Esotico, oppure di ripiegare sulla sua variante più amata: il pompelmo rosa, con cui preparare dolci prelibati come la Crostata Meringata.

Limoni

Limone Brucia Grassi

I limoni sono frutti che appartengono al VII gruppo degli alimenti, in quanto ricchissimi di vitamina C (acido ascorbico). Inoltre contengono una buona percentuale di acqua, sali minerali come il potassio e agenti antiossidanti.

Alleati importanti per rafforzare il sistema immunitario, i limoni favoriscono la digestione e aiutano anche la pelle a mantenere benessere e vitalità.

In cucina l’utilizzo dei limoni è molto variegato, si parte da semplici condimenti come la cinegrette fino a diventare veri protagonisti del piatto, aromatizzando Pollo, Filetti di Pesce o ricette di Pasta e Risotti.

Se poi passiamo al dessert c’è un’infinita varietà di scelta come suggerito nella nostra raccolta con gli Imperdibili Dolci al Limone.

Mandarini e Clementine

Il mandarino è un altro agrume originale da cui deriva la clementina o mandarancio, un innesto tra le arance e il mandarino.

La differenza sostanziale tra i due frutti sta nell’apporto zuccherino, molto più alto nel caso dei mandarini nonostante siano più amarognoli e aspri. Le clementine invece risultano più dolci al palato, non hanno semi nei loro spicchi e hanno una buccia più simile a quella delle arance di un bell’arancione acceso.

Entrambi i frutti hanno moltissime proprietà benefiche tipiche degli agrumi e sono ricchi di vitamina C e di flavonoidi.

Sia con i mandarini che con le clementine è possibile preparare dei dolci davvero golosi come  Torta di Mandorle e Mandarini, o gli sfiziosi Mandarini al Cioccolato. In alternativa potrete utilizzarne la buccia per preparare un aromatico Liquore al Mandarino da servire quando avrete ospiti.

Melone Invernale

La famiglia dei meloni ha una grande varietà, ma tipico del periodo invernale è il gruppo degli inodorus, dalla forma allungata, con buccia liscia e polpa soda, compatta e di colore bianco.

Dissetante, diuretico e poco calorico, il melone invernale vanta anche proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, dunque un validissimo alleato in una dieta equilibrata e nutriente.

Il melone invernale o melone bianco, ha un sapore fresco e delicato simile a quello dei cetrioli ma molto dolce. Si può utilizzare per preparare una saporita Insalata di Melone e Anguria, oppure per servire una variante invernale del tipico Prosciutto e Melone.

Kiwi

Anche per i kiwi febbraio è l’ultimo mese per restare sulla tavola, infatti le ultime cassette vengono vendute in queste settimane e non rivedremo più questi piccoli frutti fino all’autunno.

Dolci e gradevolmente aciduli i kiwi hanno una quantità eccellente di vitamina C e sono tra i frutti con maggiori proprietà antiossidanti. Sono anche ricchi di fibre e sali minerali e aiutano a proteggere il sistema cardiocircolatorio.

Ottimi a colazione o come spuntino, i kiwi possono essere utilizzati per preparare delle golose Crostate di Frutta sfruttando così anche il loro colore acceso, oppure diventando protagonisti di dolci al cucchiaio come nella nostra Panna Cotta al Kiwi.

Se invece volete gustare anche in primavera questo frutto, allora vi consigliamo di comprarne una bella scorta e di preparare la Marmellata di Kiwi.

Mele

La mela appartiene alla famiglia delle rosacee ed è considerata a tutti gli effetti un farmaco della natura, un rimedio per molti problemi di diversa origine.

Le mele contengono pochissime calorie e sono un’ottima fonte di fibre, ma il segreto del loro benessere è maggiormente concentrato nella buccia ricca di pectina, una fibra alimentare che agisce regolando il passaggio del glucosio ingerito durante un pasto, dall’intestino al sangue, contribuendo così a tenere sotto controllo i livelli di glicemia e assicurandone un lento e continuo assorbimento.

La mela è ricca anche di vitamina C, beta carotene e azoto, utile per riprendersi dalle fatiche intellettuali.

In cucina le mele sono utilizzate dall’antipasto al dolce, in accompagnamento alla carne, come nell’Arrosto alle Mele e nel Fegato con Mele e Cipolle, oppure per creare dei gustosi finger food come i Crostini alle Mele Formaggio e Miele.

Se poi amate la frutta nei dessert provate una delle nostre Imperdibili Ricette di Dolci con le Mele, troverete un’ampia varietà di preparazioni con cui baloccare il vostro palato.

Pere

Le pere sono frutti ricchi di calcio e consumate con regolarità prevengono l’insorgenza dell’osteoporosi, perché rallentano la graduale rarefazione del tessuto osseo a causa della mancanza di questo minerale.

Altra nota di merito per il buon contenuto di boro, un alleato importante per il nostro cervello, aiutandoci a migliore la prontezza di riflessi e l’immagazzinamento di nozioni.

Come le mele, anche le pere hanno un ottimo contenuto di fibre e di pectina, contenuta maggiormente nella buccia, quindi è meglio consumarle senza rimuoverla.

L’abbinamento più gourmet delle pere è sicuramente con il formaggio, perché in grado di mitigarne le note più intense con la sua dolcezza. Provate a preparare le Pere al Gorgonzola e Prosciutto Crudo o un appetitoso Strudel Salato: con il minimo sforzo l’antipasto sarà subito più elegante e ricercato.

Se invece volete sbizzarrirvi con i dessert vi consigliamo di provare la profumata Crostata alle Pere Cotte e Vino oppure l’intramontabile Torta Cioccolato e Pere.