Ricette con la Senape

Si fa presto a dire Senape. Un rapido sguardo al reparto salse del supermercato lascia già intuire le abissali differenze che ci sono tra un tipo e l’altro. Spesso orientarsi non è semplice, soprattutto quando subentra una confezione di vocaboli che ci porta a confondere la Senape con la Mostarda.

Cominciamo proprio da qui, dal chiarire qual è la Differenza tra Senape e Mostarda. La prima si ottiene dai Semi di Senape (gialla o bruna), macinati insieme a sale, aceto e acido citrico. La seconda invece è a base di frutta, aromi, zucchero e senape ed è tipica di alcune zone della Lombardia. I due termini vengono confusi perché moutarde e mustard sono i due termini rispettivamente francesi e inglesi per indicare la senape.

La Senape quindi è una salsa di colore giallo utilizzata da sola o come ingrediente per moltissime Ricette. Come non citare il mitico Pollo alla Senape o il Filetto di Maiale alla Senape, due secondi piatti che, nella loro semplicità, sono in grado di valorizzare il sapore di questa salsa deliziosa.

Diverso discorso invece per la Senape di Digione, preparata con Semi di Senape interi e quindi più rustica nell’aspetto. È ottima per esempio per preparare una Salsa alla Senape di accompagnamento o per dare una spina di sapore alle vostre insalate.

L’importante, quando decidete di utilizzare la Senape nelle Ricette, è assaggiarla prima e dosarla con attenzione: ogni marchio ha le sue peculiarità e la sua piccantezza da tenere in considerazione. E ora forza, scegliete da quale preparazione cominciare e divertitevi.

Leggi tutto

Non hai altri contenuti in questo raccoglitore.

Non abbiamo altro da mostrare.