Come Caramellare la Frutta

La frutta caramellata è un dolce peccato di gola perfetto come fine pasto oppure come snack. Acquistabile in tutte le fiere e i mercati, allo stand dei dolciumi, in realtà caramellare la frutta fresca o la frutta secca in casa è semplicissimo e con qualche accorgimento otterrete un risultato perfetto e scenografico.

Caramellare Frutta

La frutta caramellata riporta subito alla mente quelle meravigliose mele rosse su stecchino, ricoperte da un lucente strato di zucchero croccante. Ma in realtà il mondo della frutta caramellata è davvero vasto e comprende qualsiasi tipo di frutto fresco e anche la frutta secca. Preparare la frutta caramellata in casa è davvero semplice e non richiede particolari doti culinarie, giusto qualche accortezza.

In questa guida vedremo tre diverse tecniche per caramellare la frutta e per quali tipi di frutta sono più indicate. Inoltre scopriremo insieme come fare un caramello classico, oppure aromatizzato con burro e liquore. E come farsi scappare la frutta secca? Deliziosi e croccanti snack che si preparano in pochissimo tempo, dunque vedremo anche come preparare mandorle, nocciole e noci caramellate.

Come Caramellare bene la Frutta

La frutta caramellata stuzzica la golosità dei bambini tanto quanto quella degli adulti, però per eseguire questa tecnica in casa bisogna scegliere i giusti ingredienti e usare gli strumenti corretti. Ma non temete, con qualche piccola accortezza potrete realizzare della frutta caramellata a regola d’arte, bella e gustosa, senza bruciare mai il caramello. Vediamo insieme come fare.

Quali Frutti Caramellare?

Per caramellare la frutta sono necessari pochi ingredienti, facilmente reperibili in ogni dispensa e supermercato.

Per iniziare dovrete scegliere la frutta da caramellare. Che siano mele, pere, ananas, banane, pesche l’importante è che sia frutta fresca e non sciroppata: visto che quest’ultima è già immersa in un liquido zuccherino, risulterebbe troppo dolce se voleste caramellarla. Inoltre potete scegliere di caramellare anche la frutta secca.

Per il caramello invece servono semplicemente zucchero (semolato o di canna non ha importanza) sciroppo di glucosio, acqua e succo di limone.

Quali Strumenti Usare per Caramellare la Frutta?

Caramello In Pentola

Se decidete di caramellare la frutta in padella dovrete sceglierne una antiaderente e con i bordi alti, per saltare comodamente la frutta.

Per caramellare in forno vi servirà una semplice leccarda rivestita da carta forno. Invece per caramellare con il cannello vi servirà questo strumento professionale, con il quale potrete caramellare altri dolci come ad esempio la deliziosa Crema Catalana.

Come Scegliere la Frutta da Caramellare

Se scegliete di caramellare la frutta secca evitate di prendere quella già sgusciata e pelata, perché in genere è meno saporita e ha perso in parte i suoi oli naturali. Inoltre rispetto alla frutta secca con guscio ha un costo decisamente maggiore. Per farlo in casa in maniera corretta seguite le nostre guide su Come Spellare la Frutta Secca e su Come Tostare la Frutta Secca. Entrambe le guide vi forniranno tutti i consigli utili per la preparazione della frutta secca, anche se deciderete di caramellarla.

Se invece scegliete di caramellare della frutta fresca, assicuratevi che sia matura al punto giusto. Se vi accorgete che la frutta che avete acquistato è ancora acerba seguite la nostra guida su Come Fare Maturare la Frutta. Se invece avete la necessità di acquistare la frutta qualche giorno prima di caramellarla, allora fate attenzione a conservarla nel modo corretto. Per qualche consiglio in più consultate la nostra guida su Come Conservare Frutta e Verdura.

Come Preparare il Caramello

La preparazione del caramello non richiede chissà quali abilità, ma il caramello ha bisogno di essere seguito con costanza durante la cottura per evitare che imbrunisca troppo, assumendo quel sapore bruciacchiato che rovinerebbe la vostra frutta.

Per prima cosa mettete in padella l’acqua, lo zucchero, il succo di limone e lo sciroppo di glucosio. Mettete sul fuoco a fiamma dolce e fate sciogliere completamente lo zucchero, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Il caramello sarà pronto quando assumerà un colore dorato, la sua consistenza dovrà essere piuttosto morbida e semiliquida, come quella di uno sciroppo. La temperatura ideale raggiunta dal caramello non dovrà mai superare i 155 gradi. Per assicurarvene potrete servirvi di un pratico Termometro da Cucina, vi basterà immergerne la punta nel caramello e assicurarvi che non superi i gradi consigliati. Se dovesse accadere abbassate ulteriormente la fiamma.

In ultimo preparate una ciotola con acqua e ghiaccio, versate il caramello pronto in una ciotola più piccola e immergetela nell’acqua ghiacciata per arrestarne la cottura e raffreddare il caramello. A questo punto siete pronti per intingere la frutta.

Questo è un caramello classico ma se siete alla ricerca di altre gustose varianti vi consigliamo di provare le nostre salse e creme a base di caramello.

Tecniche per Caramellare la Frutta

Come accennato nel paragrafo sugli strumenti, esistono ben tre tecniche per caramellare la frutta: la più classica in padella, in forno, oppure velocizzando i tempi con l’utilizzo di un cannello. Vediamo insieme quali sono le differenze tra questi metodi e quali tipi di frutta si possono caramellare.

Come Caramellare la Frutta in Padella

Caramellare la frutta in padella è il metodo più utilizzato e conosciuto. Si parte realizzando il caramello in padella e una volta imbiondito potrete decidere di infilzare la frutta negli stecchini di legno per poi intingerla nel caramello, oppure tuffare direttamente i pezzi di frutta nella padella mescolando fino a quando l’intera superficie sia ricoperta di caramello.

In entrambi i modi, dopo dovrete far riposare la vostra frutta caramellata su un foglio di carta forno fino a quando il caramello non si sarà rassodato.

Come Caramellare la Frutta in Forno

Caramellare la frutta in forno vi farà ottenere un risultato diverso dalla classica frutta caramellata a cui siamo abituati a pensare, ma ugualmente delizioso.

Prima di tutto dovrete tagliare la frutta a tocchetti, irrorarla con del succo di limone, aggiungere dei fiocchetti di burro e metterla all’interno di cartocci realizzati con la carta forno a contatto e l’alluminio come rivestimento esterno, in modo da sigillarlo e non far fuoriuscire il vapore. Mettetela a cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 10 minuti.

Nel frattempo realizzate il caramello in padella, facendo sciogliere lo zucchero con l’acqua e facendolo imbiondire. Aprite i cartocci e versate il caramello sulla frutta, richiudete i cartocci e lasciate in forno spento per altri 5 minuti.

Servite la frutta caramellata in forno tiepida, accompagnata da un delizioso Gelato Fatto in Casa oppure da una golosa Crema Pasticcera.

Come Caramellare la Frutta con il Cannello

Caramellare la frutta con il cannello è facile e veloce, e vi consentirà di dimezzare i tempi di preparazione di questo delizioso dessert. L’unica accortezza quando utilizzate il cannello è che questo strumento utilizza una fiamma direzionata, dunque assicuratevi sempre che non ci siano materiali infiammabili nelle vicinanze.

Posizionate i pezzetti di frutta su un piatto resistente al calore e cospargeteli con dello zucchero a velo. Azionate il cannello e posizionatelo ad almeno 20/25 cm di distanza, tenendolo verticalmente rispetto alla frutta e aspettate di vedere lo zucchero caramellarsi: saranno sufficienti appena pochi secondi.

Come Caramellare la Frutta Fresca

Tutta la frutta fresca può essere caramellata, ma a seconda della sua consistenza e della sua dolcezza, si possono scegliere diversi metodi per caramellarla. Di seguito vedremo 4 tra i frutti caramellati più amati e qualche consiglio per renderli davvero irresistibili.

Come Caramellare le Mele

Mele Caramellate Luna Park

Per caramellare le mele potete scegliere di lasciarle intere con la buccia, oppure di tagliarle a fette o tocchetti (per realizzare magari degli spiedini di frutta mista) pelandole oppure no. La qualità migliore di mele da caramellare sono le Golden, dal gusto leggermente acidulo in grado di bilanciare la dolcezza del caramello, ma le iconiche mele rosse su stecchino vendute al luna park o alle fiere sono decisamente scenografiche.

Dopo aver preparato il caramello e fatto raffreddare in una ciotola immersa in acqua ghiacciata, procedete a intingere le mele una a una, assicurandovi di coprire del tutto la superficie, soprattutto nel caso delle mele a tocchetti, per evitare che si ossidino.

Le mele a tocchetti, così come le pere, hanno una polpa soda e quindi sono ottime anche caramellate al forno. In alternativa vanno benissimo anche caramellate con il cannello.

Come Caramellare le Arance

Fette Arance Caramellate

Le arance caramellate sono un modo delizioso e raffinato per decorare torte e dolci, oppure sono perfette nelle composizioni degli spiedini di frutta caramellata. Dopo aver sbucciato le arance assicuratevi di rimuovere eventuali semi e filamenti bianchi dai singoli spicchi e poi procedete a caramellarli come nel caso delle mele.

Gli spicchi di arancia si prestano benissimo anche per essere caramellati con il cannello, mentre è sconsigliato caramellarli in forno.

Come Caramellare l’Ananas

Ananas Caramellato

Per caramellare l’ananas la cosa principale è saperla pulire nel modo corretto. Oltre a rimuovere la buccia esterna, eliminando pure le rientranze scure dalla polpa, dovrete rimuovere anche il centro del frutto, coriaceo e privo di sapore. A questo punto potete tagliare l’ananas a fette oppure a tocchetti per caramellarla.

Per far aderire meglio il caramello all’ananas vi consigliamo di asciugare con della carata assorbente l’eccesso di succo dovuto al taglio della sua polpa.

Vi sconsigliamo di caramellare l’ananas al forno perché ha una polpa troppo tenera e rischierebbe di sfaldarsi, mentre è ottima per essere caramellata con il cannello.

Come Caramellare le Banane

Banane Caramellate

La banana è un frutto decisamente molto dolce e dal sapore pieno, che con la consueta tecnica per caramellare la frutta potrebbe avere un sapore stucchevole. Il nostro consiglio per caramellare le banane è quello di farlo direttamente in padella, aggiungendo del burro e del liquore per aromatizzarle.

Sbucciate le banane e tagliatele a metà per il verso della lunghezza. Fate sciogliere in padella una noce di burro e aggiungete le banane. Quando la frutta si sarà rosolata, sfumate con un bicchierino di rum e una volta evaporato, aggiungete qualche cucchiaio di zucchero e pari quantità di acqua. Fate caramellare e servite le vostre banane.

Come Caramellare la Frutta Secca

La frutta secca caramellata è uno snack dolce e saporito a cui è davvero difficile resistere. Le note aromatiche della frutta secca tostata, unite allo strato croccante di zucchero caramellato, riportano alla mente gli stand dei dolciumi alle fiere: un connubio perfetto di colori, profumi e sapori. Ma non molti sanno che è possibile ricreare questo piccolo peccato di gola anche a casa, ottenendo un risultato perfetto. Vediamo insieme come fare.

Come Caramellare le Mandorle

Mandorle Caramellate

Per caramellare le mandorle, potete scegliere di spellarle e tostarle, di spellarle solamente oppure di lasciarle direttamente con la buccia. Mettete le vostre mandorle in una padella dai bordi alti e aggiungete lo zucchero (nello stesso peso della frutta secca che volete caramellare) e l’acqua (saranno sufficienti 3/4 cucchiai).

Fate caramellare a fiamma alta, tenendole costantemente d’occhio. Quando lo zucchero inizierà a caramellare aggiungete anche un cucchiaio di cacao amaro in polvere, per conferirgli quel tipico colore bruno, e mescolate.

Lasciate che la parte liquida si assorba completamente e vedrete che ogni mandorla sarà avvolta dallo zucchero caramellato. Girate velocemente un’ultima volta e lasciate raffreddare le mandorle caramellate su un foglio di carta forno, facendo attenzione che non si accavallino.

Come Caramellare le Nocciole

Nocciole Caramellate

Per caramellare le nocciole è indispensabile spellarle e tostarle, altrimenti in cottura la buccia potrebbe staccarsi, rendendo difficoltosa l’adesione dello zucchero caramellato.

La procedura è la medesima spiegata per caramellare le mandorle. In alternativa potrete caramellare le nocciole anche in forno su una leccarda ricoperta di carta forno, avendo cura di rigirarle spesso per ottenere uno strato di caramello uniforme.

Come Caramellare le Noci

Noci Caramellate Padella

Per caramellare le noci non è necessario pelarle e neanche tostarle, quindi sono decisamente veloci da realizzare. Vi sconsigliamo di caramellare le noci fresche perché altrimenti dovreste pelarle una per una, in quanto la buccia è particolarmente amara.

Le quantità per creare lo zucchero caramellato rimangono invariate, così come la tecnica di cottura in padella o in forno. Nel caso sceglieste di caramellarle in forno però, prestate particolare attenzione perché le noci bruciano con maggiore facilità rispetto a mandorle e nocciole a causa della loro forma assottigliata in più punti.

Altri Metodi per Caramellare la Frutta

Abbiamo accennato al fatto che la frutta possa essere caramellata anche con l’aggiunta di burro, di alcool o di entrambe le cose (come nel caso delle banane). Vediamo insieme i procedimenti nel dettaglio.

Come Caramellare la Frutta con il Burro

Per caramellare la frutta con l’aggiunta di burro dovrete fare rosolare i vostri tocchetti di frutta in padella con un fondo a base di burro fuso.

Una volta che si sarà insaporita potrete aggiungere: lo zucchero (basteranno 3/4 cucchiai di zucchero per ogni frutto intero) e pari quantità di acqua. Nel caso di frutta che si ossidi ricordatevi di sostituire un cucchiaio di acqua con un cucchiaio di succo di limone.

Anche per la tecnica al forno è consigliabile aggiungere dei fiocchetti di burro alla frutta, in modo da arricchirne il sapore.

Come Caramellare la Frutta con l’Aggiunta di Alcool

Per caramellare la frutta con l’aggiunta di alcool avete due opzioni:

  • La prima prevede di sfumare direttamente la frutta in padella, prima di aggiungere lo zucchero e l’acqua per caramellare.
  • La seconda prevede di lasciare a bagno la frutta in una soluzione di acqua e liquore (in proporzione di 1:1) per almeno un’ora prima di procedere a caramellarla con la tecnica classica. In questo caso ricordatevi di asciugare l’eccesso di liquido dalla superficie della frutta per far aderire meglio il caramello. Questo secondo metodo è adatto a frutta con la polpa molto soda come mele e pere.

Ricette con la Frutta Caramellata

Se le ispirazioni che vi abbiamo dato fino ad ora non vi bastassero, continuate a leggere: abbiamo raccolto per voi alcune delle migliori ricette per ottenere golosissima Frutta Caramellata!

Lascia un commento