Come Cucinare l’Avocado

Da come si sceglie a come si conserva, passando per come si taglia, come si cuoce e le migliori ricette, ecco Come Cucinare l’Avocado sia crudo che cotto.

Come Cucinare Avocado

L’Avocado è uno degli ingredienti più amati in cucina, anche se è diventato particolarmente diffuso solo recentemente. Ricco di nutrienti preziosi, ha però anche alcune controindicazioni: innanzitutto dato il suo elevato apporto calorico va consumato con moderazione, inoltre se mangiato spesso può provocare nausea e problemi gastrointestinali.

Al di là di queste piccole accortezze, l’Avocado è un alimento che fa davvero bene, ma come si può cucinare l’Avocado per preparare ricette semplici come un’insalata o un piatto da colazione? Finalmente avrete la risposta a questa domanda perché come mangiare l’Avocado è proprio quello che scopriremo insieme oggi!

Ma non scopriremo solo come si mangia l’Avocado: vedremo insieme anche come si fa a tagliare un Avocado e come si conserva, oltre che proprio come si cuoce l’Avocado! Siete pronti a scoprire con noi come si cucina l’Avocado, sia crudo che cotto, in modo davvero sfizioso, facile e veloce? E allora non perdetevi questa guida su Come Cucinare l’Avocado!

Come Scegliere l’Avocado

Avocado Brucia Grassi

L’Avocado è un frutto originario del Centro America che si può acquistare tutto l’anno. Sebbene alcune varietà siano coltivate anche in Italia, l’Avocado è un frutto che viene principalmente importato, per cui non ha una vera e propria stagionalità. Tutto sta nel sapere come scegliere un Avocado di buona qualità e maturo.

La prima cosa da fare quando si sceglie un Avocado è accertarsi che abbia ancora il picciolo attaccato, perché questa parte permette alla polpa di essere protetta dagli agenti esterni. Inoltre la buccia dev’essere uniforme, senza ammaccature, tagli o parti danneggiate.

Dopo aver guardato bene l’Avocado è necessario controllarne la consistenza. Se desiderate consumare il vostro Avocado a breve, questo deve risultare al tatto morbido, ma non molliccio. Se invece preferite conservarlo e consumarlo in un secondo momento, allora è meglio che al tatto risulti sodo e compatto.

Come Tagliare l’Avocado

Come Tagliare E Conservare Avocado

Prima di poter consumare l’Avocado è assolutamente necessario tagliarlo e rimuovere sia la buccia esterna che il nocciolo. Ad alcuni sembra un impresa difficile, ma basta semplicemente sapere come fare.

Se volete scoprire come tagliare e sbucciare un Avocado in modo facile e veloce vi consigliamo di non perdervi la nostra guida su Come Tagliare e Conservare l’Avocado.

Come Mangiare l’Avocado da Solo

Come Cucinare Avocado Mangiare Da Solo

L’Avocado è un ingrediente dal sapore talmente particolare che è buonissimo anche mangiato “da solo”. Basta semplicemente tagliarlo a metà (oppure a fettine dopo averlo sbucciato) e condirlo con un pizzico di sale e una spolverizzata di pepe. Per un sapore ancora più gustoso potete aggiungerci un filo di olio extravergine di oliva oppure una spruzzata di succo di lime oppure di limone.

Come Cucinare l’Avocado Crudo

Come Cucinare Avocado Crudo

L’Avocado è un frutto dalle grandi proprietà nutrizionali: ricco di antiossidanti, vitamine, omega 3, potassio e magnesio, è anche colmo di fibre e grassi vegetali. Per evitare la perdita di tutti questi nutrienti sarebbe meglio consumarlo crudo, anche se ovviamente qualche eccezione alla regola (che dopo vedremo) è sempre ben accetta.

Cucinare l’Avocado a crudo è davvero semplice: basta tagliarlo a pezzetti della dimensione che si preferisce e aggiungerlo alle ricette, oppure si può schiacciarlo e utilizzare la polpa sia come salsa che come ingrediente nelle ricette.

Spesso ci si chiede con cosa si mangia l’Avocado, soprattutto quando si parla di consumarlo a crudo. Le combinazioni da provare sono davvero tante, ma se vi state chiedendo con cosa abbinare l’Avocado, noi vi suggeriamo senza dubbio con il Salmone, con il Tonno, con i Pomodori, con il Peperoncino, con lo Yogurt, nei dolci con il Cioccolato e nelle Insalate con almeno un elemento acido.

Ricette con l’Avocado Crudo

Ricetta Insalata Con Gamberi E Avocado

Di Ricette con l’Avocado Crudo ce ne sono davvero tantissime, dato che è il modo in cui solitamente si consuma questo frutto, anche se sicuramente le più famose sono il Guacamole, il Bagel Salmone e Avocado, la Poke Bowl al Salmone e Avocado e l’Insalata con Gamberi e Avocado.

Se però siete alla ricerca di altre Ricette Salate con l’Avocado Crudo diverse dal solito vi consigliamo di provare l’Hummus di Avocado, la Pasta con Crema di Avocado, Pomodorini e Pinoli e la Crema di Patate e Avocado.

Se invece preferite le Ricette Dolci con l’Avocado Crudo, allora non potete assolutamente perdervi la Cheesecake all’Avocado, la Mousse Cioccolato e Avocado e il Gelato all’Avocado.

Come Cucinare l’Avocado Cotto

Come Cucinare Avocado Cotto

Anche se abbiamo detto che l’Avocado sarebbe meglio consumarlo a crudo, questo non significa che non si possa cuocere una volta ogni tanto. Certo, bisogna stare attenti perché dopo la cottura l’Avocado tende a diventare amaro, ma basta semplicemente abbinarlo ai giusti ingredienti per ottenere dei piatti davvero gustosi.

Inoltre cuocere l’Avocado è anche la soluzione perfetta se abbiamo a casa un Avocado troppo acerbo che non sappiamo proprio come utilizzare, ma abbiamo comunque voglia di mangiare l’Avocado.

Come Cucinare l’Avocado in Padella

Per cuocere l’Avocado in Padella iniziate sbucciando l’Avocado e tagliandolo a spicchi di circa mezzo centimetro di spessore. Nel frattempo fate scaldare un filo di olio extravergine d’oliva in un’ampia padella antiaderente.

Aggiungete in padella le fette di Avocado in modo che non si sovrappongano le une con le altre, poi fatele cuocere da entrambi i lati fino a quando sono ben dorate.

Quando sono cotte, trasferite le fette di Avocado in un piatto, condite con un pizzico di sale, insaporite con delle erbe aromatiche a piacere, aggiungete dell’aceto o del succo di limone e servite l’Avocado Saltato in Padella.

Come Cucinare l’Avocado al Forno

Per cuocere l’Avocado al Forno tagliate a metà l’Avocado e rimuovete il nocciolo interno. Se volete riempite gli Avocado con gli ingredienti che preferite posizionandoli al centro del frutto, proprio dove c’era il nocciolo.

Posizionate gli Avocado su una teglia foderata di carta forno e cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per circa 20-30 minuti, avendo cura di posizionare la teglia nella parte più bassa del forno.

Quando gli Avocado (ed eventualmente gli ingredienti al loro interno se avete preparato degli Avocado farciti) sono perfettamente cotti, sfornate e servite gli Avocado al Forno.

Come Cucinare l’Avocado al Microonde

Per cuocere l’Avocado nel Forno a Microonde è necessario innanzitutto bucherellare l’Avocado ancora con la buccia per almeno 12 volte, avendo cura di arrivare fino al nocciolo.

Mettete l’Avocado in microonde e cuocetelo alla massima potenza per circa 30 secondi. Toglietelo dal forno e schiacciatelo leggermente: se è morbido e la pelle cede leggermente è pronto, altrimenti cuocetelo per altri 30 secondi. Procedete nello stesso modo fino a quando l’Avocado al Microonde è perfettamente cotto.

Questa tecnica è perfetta anche per far maturare un Avocado più velocemente, ma attenzione: in questo caso se il vostro forno a microonde è particolarmente potete, vi consigliamo di ridurre i tempi di cottura a 10-20 secondi.

Come Cucinare l’Avocado alla Griglia

Per cuocere l’Avocado alla Griglia (o alla Piastra, come preferite) dovete innanzitutto tagliare il frutto a metà, avendo cura di rimuovere il nocciolo centrale, ma non la buccia.

Spennellate l’Avocado con un filo di olio extravergine d’oliva mescolato con del succo di lime (o di limone), appoggiate il frutto sulla griglia in modo che la buccia rimanga verso l’alto e cuocete per qualche minuto, fino a quando si sono formate le caratteristiche righe di questo tipo di cottura.

Posizionate l’Avocado su un piatto, se volete farcitelo con degli ingredienti a piacere e servite l’Avocado Grigliato!

Come Cucinare l’Avocado Fritto

Per cuocere l’Avocado Fritto è necessario prima impanarlo, in modo che cuocia correttamente. Iniziate tagliando l’Avocado a fettine ed eliminando la buccia.

Prendete tre ciotole e metteteci nella prima della farina di riso, nella seconda del pangrattato e nella terza sbattete delle uova con un pizzico di sale e una spolverizzata di pepe. Immergete le fette di Avocato nella farina, nelle uova e infine nel pangrattato.

Fate scaldare dell’abbondante olio di semi e, quando è ben caldo, fateci cuocere gli stick di Avocado un po’ per volta, fino a quando diventano ben dorati. Rimuoveteli dalla padella con una schiumarola e trasferiteli su un vassoio foderato con della carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Salate a piacere e servite l’Avocado Fritto!

Ricette con l’Avocado Cotto

Oltre a quelle che vi abbiamo appena proposto, che potete personalizzare a piacere, di Ricette con l’Avocado Cotto ce ne sono tante altre.

Noi vi consigliamo di non perdervi l’Avocado con Uovo al Forno, le Avocado Fries e la Pasta Avocado, Pomodorini e Tonno.

Come Conservare l’Avocado

Come Tagliare E Conservare Avocado Conservazione

La Conservazione dell’Avocado dipende dal suo grado di maturazione: se è ancora acerbo va lasciato a temperatura ambiente, se è maturo invece è meglio conservarlo in frigorifero. Se invece l’Avocado è già tagliato va ovviamente conservato in frigorifero oppure si può eventualmente congelare.

Abbiamo parlato approfonditamente di come si conserva l’Avocado nella nostra guida su Come Tagliare e Conservare l’Avocado, che vi consigliamo assolutamente di non perdervi.

Commenti