Come Conservare le Melanzane

Come scegliere, pulire e tagliare le melanzane per poterle conservare al meglio: una raccolta di tutti i metodi di conservazione di questo ortaggio versatile e saporito, che piace proprio a tutti.

Come Conservare Melanzane

Le melanzane sono un ortaggio molto versatile e amato, che ricorda subito l’estate, periodo della sua maturazione, quando se ne può fare una bella scorpacciata. Ormai è possibile trovare le melanzane tutto l’anno, ma l’estate è il periodo perfetto per consumarle, perché di stagione.

Ma come si fa a gustare questo prelibato ortaggio, mantenendone il sapore e la consistenza della sua piena maturazione, anche in inverno? Semplice, basta saperle conservare nel modo giusto.

In questa guida vedremo come conservare le melanzane fresche e come conservarle anche a distanza di tempo. Vi forniremo tanti spunti interessanti e vedremo insieme tutti i metodi per poterle gustare in ogni periodo dell’anno.

Come Scegliere le Melanzane

Come Scegliere Melanzane

La scelta di ortaggi e frutti dipende sempre dall’utilizzo dei vostri sensi. Per assicurarvi che le melanzane che state acquistando siano fresche, per prima cosa valutatene la buccia: dovrà essere tesa, brillante e priva di grinze e ammaccature.

Anche il picciolo dovrà essere fresco, di un bel colore verde e attaccato alla melanzana.

Infine la polpa dovrà essere soda e non spugnosa e il colore nel caso delle melanzane lunghe di un bel viola intenso, per le melanzane tonde di un viola più tenue con sfumature bianche.

Come Pulire e Tagliare le Melanzane

Prima di procedere a tagliare le melanzane indossate un paio di guanti per non macchiarvi le dita. Ricordatevi di pulire e tagliare le melanzane al momento dell’utilizzo per evitarne l’ossidazione che avviene in tempi ridotti (entro 30 minuti).

Nel caso delle melanzane lunghe vi consigliamo di rimuovere almeno in parte la buccia con l’aiuto di un pelapatate, perché essendo più dura potrebbe risultare fastidiosa, soprattutto nel caso delle conserve in barattolo.

Le melanzane tonde invece non necessitano di questo passaggio perché la loro buccia è più sottile e tenera.

Le melanzane possono essere tagliate a fette, bastoncini, rondelle o tocchetti a seconda della vostra ricetta. In linea di massima per le conserve i tagli migliori sono a tocchetti o a bastoncino. Per altre preparazioni o per le ricette stratificate come la Parmigiana, è meglio tagliarle a fette o rondelle.

Come Tagliare Melanzane

Come Conservare le Melanzane

Dopo averle scelte con cura, pulite e tagliate siete pronti per preparare le vostre melanzane. Qualunque sia la ricetta che deciderete di seguire sarà possibile conservare le melanzane sia in frigo che in freezer.

Inoltre con la preparazione delle conserve in barattolo, potrete assaporare questo gustoso ortaggio tutto l’anno e, in maniera semplice e pratica, avrete sempre pronto un antipasto da servire anche in occasione di ospiti dell’ultimo minuto.

Come Conservare le Melanzane Crude a Temperatura Ambiente

Le melanzane crude possono essere conservate a temperatura ambiente per diversi giorni, ma con qualche accortezza.

Se avete dei sacchetti per il pane, usateli per incartare ogni melanzana, in modo che questa ne assorba l’umidità in eccesso, permettendole comunque di traspirare, essendo una carta porosa.

Se non disponete dei sacchetti per il pane, avvolgete ogni melanzana con la carta assorbente e riponetele all’interno di un sacchetto di plastica aperto, oppure dentro a un cestino.

Tenete le melanzane lontane dagli altri ortaggi che potrebbero farle maturare più in fretta e guastarle. Riponetele in un luogo lontano dalla luce diretta e possibilmente fresco, come una cantina priva di umidità.

Come Conservare le Melanzane Crude in Frigorifero

Le melanzane fresche si conservano in frigorifero fino a 7 giorni se riposte all’interno degli appositi contenitori per le verdure, lontane da altri ortaggi e riposte con cura, senza il rischio di schiacciarle o tagliarle.

Anche in questo caso il consiglio di avvolgerle nei sacchetti per il pane o nella carta assorbente, ne prolunga la durata.

Come Conservare le Melanzane Cotte in Frigorifero

Qualunque sia la ricetta a base di melanzane che avete preparato, se ve ne avanza potrete conservarla in frigorifero all’interno di un contenitore con chiusura ermetica, oppure in un piatto rivestito con pellicola alimentare, fino a 2 giorni.

Quando avrete la necessità di riscaldare il cibo a seconda della preparazione potrete avvalervi del microonde, del forno elettrico oppure di una padella con un filo di olio EVO.

Come Conservare le Melanzane Cotte in Freezer

Se volete surgelare le melanzane cotte, a seconda della preparazione, potrete procedere in questo modo:

  • Per piatti come la parmigiana, i Timballi, i Sughi o Contorni vi basterà mettere il preparato all’interno di una vaschetta di allumino usa e getta (con coperchio) oppure, per una scelta più ecologica, all’interno di contenitori con chiusura ermetica, e riporli in freezer.
  • Per i secondi piatti come gli Involtini, le Melanzane Ripiene, Grigliate o gli Hamburger foderate una teglia con della carta forno, adagiate le preparazioni in modo che non si sovrappongano e riponete in freezer. Una volta congelate potrete trasferire il tutto all’interno dei sacchetti gelo per ridurne l’ingombro.

In freezer le vostre preparazioni si conserveranno fino a tre mesi. A tal proposito vi consigliamo di scrivere sempre la data di surgelazione dei cibi, per essere sicuri sulla scadenza.

Come Conservare le Melanzane Sott’Aceto

Per conservare le melanzane sott’aceto vi consigliamo di rimuovere tutta la buccia per renderle più tenere e di tagliarle a tocchetti. Mettetele sotto sale per almeno 20 minuti in modo che spurghino e diventino più dolci.

Portate a ebollizione una miscela di acqua e aceto, in proporzione di 1:1, e versateci le melanzane dopo averle sciacquate dal sale. Appena ripreso il bollore, lasciate passare un minuto, poi spegnete e scolate le melanzane.

Inserite i dadini di melanzane nei Barattoli di Vetro Sterilizzati e condite a piacimento con aglio, origano o basilico (lavato e asciugato accuratamente). Riempite i vasetti con aceto, fino a ricoprire le melanzane e chiudete con dei tappi nuovi.

Infine per sigillare i barattoli fateli bollire per circa 10 minuti all’interno di una pentola (l’acqua non dovrà superare il collo dei vasetti). Fate raffreddare e riponete i vostri vasetti in dispensa.

Come Conservare le Melanzane Sott’Olio

Il procedimento per conservare le melanzane sott’olio è simile alla conserva sott’aceto.

Dopo aver lasciato sotto sale le melanzane private della buccia, potete scegliere di procedere lasciandole bollire un minuto in acqua e aceto, oppure se gradite il sapore forte dell’aceto, potete lasciarle a bagno nell’aceto puro per circa 3 giorni.

In entrambi i casi scolate molto bene le melanzane e strizzate il liquido in eccesso, riponetele nei barattoli, aggiungete i condimenti e ricoprite con olio EVO, fino a coprirle. Infine procedete a sigillare i barattoli.

Come Conservare le Melanzane in Agrodolce

Potrete cucinare le Melanzane in Agrodolce, come contorno da servire subito in tavola o come conserva in barattolo.

Per preparare questa conserva vi consigliamo di tagliare le melanzane a bastoncino, dovrete poi grigliarle qualche minuto, fino a renderle tenere. In una pentola portate a ebollizione la marinatura composta da aceto, olio EVO, zucchero semolato e se li gradite dei condimenti (ideali in questa preparazione sono il peperoncino e l’aglio).

Lasciate raffreddare la marinatura e procedete inserendo i bastoncini di melanzane grigliati all’interno dei vasetti e coprite con la marinatura, facendo attenzione a ricoprire del tutto le melanzane. In ultimo procedete facendo bollire i barattoli per sigillarli.

Come Conservare le Melanzane: la Crema di Melanzane

Un altro modo saporito e sfizioso per gustare questo ortaggio è la Crema di Melanzane, da servire su crostini di pane in occasione di un antipasto o per un buffet.

Per prepararlo dovrete anche in questo caso sbucciare completamente le melanzane, tagliarle a tocchetti e lasciarle sotto sale. Trascorsi 20 minuti sciacquatele e cuocetele per qualche minuto nella solita miscela di acqua e aceto portata a ebollizione (dovranno risultare molto tenere). Procedete frullando le melanzane con l’aggiunta di sale, olio EVO e delle spezie a piacere: se volete renderla piccante aggiungete paprika e peperoncino; invece per un sapore più fresco e delicato aggiungete della menta.

Mettete la vostra crema di melanzane all’interno dei vasetti, copritene la superficie con uno strato di olio EVO e sigillate i vasetti.

Una volta aperta la crema di melanzane si conserva in frigo per qualche settimana, dovrete solo avere l’accortezza di ricoprirne sempre la superficie con l’olio ogni volta che dovrete riporla di nuovo in frigo.

Ricette con le Melanzane

Ricetta Parmigiana Di Melanzane Monoporzione

Ci sono infinite possibilità per Cucinare le Melanzane e ogni volta che vi cimenterete in una ricetta, potrete sempre prepararne in abbondanza per poi congelare gli avanzi e avere dei pasti pronti sempre a portata di mano, dimenticandovi dei surgelati acquistati in negozio. Le nostre Ricette con le Melanzane sono davvero tantissime e adatte anche a un aperitivo o a un brunch.

Commenti