×

Pesto alla Genovese

Il Pesto è una salsa genovese a base di basilico, aglio, parmigiano, pecorino, olio, pinoli e sale. Ecco la ricetta originale della tradizione per per un Pesto Veloce nel frullatore.
Ricetta Pesto alla Genovese
  • Difficoltà Facile
  • Preparazione 30 minuti
  • Dosi per 6 porzioni

Il Pesto Genovese è una ricetta tipica della Liguria e in particolare dalla città di Genova, famoso in tutto il mondo per il suo sapore fresco ed estivo che ricorda il mare e l’Italia. Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che il Pesto Alla Genovese è un Salsa a base di basilico, sale, aglio, pinoli, pecorino, parmigiano e olio extravergine di oliva.

Come il Consorzio del Pesto Genovese tiene a ricordare, il vero Pesto Genovese secondo la Ricetta Originale della Tradizione è quello che non prevede nessuna aggiunta extra rispetto agli ingredienti menzionati (niente ricotta, anacardi, olio di semi o altri ingredienti che mai si sono visti nella ricetta originale). Ovviamente e rigorosamente preparato nel mortaio, cosa che vi consigliamo di fare, se ne avete uno a disposizione e un po’ di tempo: il prodotto finito vi regalerà una gioia e soddisfazione immensa.

Oggi però vogliamo svelarvi un metodo più veloce per preparare il Pesto Fatto in Casa, con l’aiuto del frullatore al posto del mortaio, per realizzare un ottimo Pesto Veloce in pochi minuti. Grazie a questo sistema preparare il Pesto sarà davvero un gioco da ragazzi e non avrete nessuna scusa per non farlo da voi in casa. Anzi, il suggerimento è proprio quello di prepararne una bella scorte in Estate, quando il basilico è di stagione, e poi conservarlo porzionato in freezer per poterlo scongelare e utilizzare nei mesi più freddi.

Per ottenere un Pesto Cremoso ricordate di frullare più a lungo il Pesto, mentre se volete ottenere una Salsa Rustica più grezza e granulosa è sufficiente frullare meno a lungo. Ovviamente potrete personalizzare anche gli ingredienti a seconda di quello che avete a disposizione o che non vi piace: per esempio se non vi piacesse l’aglio potreste ometterlo e se non aveste pinoli, potreste sostituirli tranquillamente con delle noci o mandorle spellate.

Solitamente il Pesto alla Ligure si utilizza per condire la Pasta al Pesto o gli gnocchi, ma è davvero eccezionale anche per condire le patate o i fagiolini lessi, da mangiare con il pane oppure per creare degli stuzzichini come le Brioches Salate Prosciutto e Pesto. Il pesto è così versatile che proprio per questo gli abbiamo dedicato un ricettario con le Imperdibili Ricette con il Pesto, nel quale potrete trovare anche la Pasta allo Zafferano e Pesto, Insalata di Pasta al Pesto con Pomodorini e Mozzarella, le immancabili Lasagne al Pesto, il Risotto al Pesto e le classiche Trofie al Pesto Avantaggiato (con Patate e Fagiolini)

Se invece siete curiosi di provare altri tipi di Pesto, non vi resta che provare il Pesto alla Siciliana, il Pesto di Zucchine o il Pesto di Pomodori Secchi.

Ingredienti per 6 porzioni

Procedimento

  1. Per preparare il basilico alla Genovese è necessario iniziare lavando per bene il basilico in acqua fredda, avendo cura poi di staccare le foglie e farle asciugare un un panno asciutto e pulito.

  2. Nella brocca del vostro robot da cucina / frullatore ponete metà delle foglie di basilico che avete preparato e aggiungete i pinoli, l’olio extravergine di oliva e iniziate a frullare per qualche secondo. A quel punto potete aggiungere il basilico e gli ingredienti restanti (aglio schiacciato, pecorino e parmigiano) frullando con impulsi per massimo 10-15 secondi per volta (in questo modo il basilico non rischierà di surriscaldarsi e annerire) sino ad ottenere il pesto della consistenza desiderata.

  3. Una volta pronto il Pesto, non vi resta che utilizzarlo subito o porzionarlo in barattoli o contenitori (colmandoli eventualmente con olio, se necessario) e conservarlo per usarlo in un secondo momento.

Varianti e Alternative

Se preferite potete preparare anche il Pesto senza Aglio, semplicemente togliendo questo ingrediente. Inoltre, per chi segue un particolare regime alimentare, è possibile preparare il Pesto di Basilico Vegano.

Consigli

Ricordate che più frullerete, più otterrete un pesto cremoso. Al contrario una frullata più rapida darà un Pesto più granuloso e rustico. L’importante è che in entrambi i casi frulliate poco per volto con brevi impulsi di 10-15 secondi, per evitare di surriscaldare le foglie di basilico facendole diventare nere.

Conservazione

Il pesto può essere conservato in frigorifero per una settimana, oppure in freezer anche per diversi mesi (avendo cura di scongelarlo con circa un giorno di anticipo).

Il Club degli amanti della cucina e dell'Alimentazione. Non solo Ricette ma anche utili consigli e trucchi per portare in tavola, ogni giorno, qualcosa di gustoso e sfizioso. Il Club delle Ricette è anche Guide di Cucina e Approfondimenti dal mondo della Cucina e del Benessere.