×

Mini Paris Brest

I Mini Paris Brest sono dei dolci di origine francese a base di Pasta Choux arricchita da lamelle di mandorle e farciti con delicata e spumosa Crema Chantilly.
Ricetta Mini Paris Brest
  • Difficoltà Media
  • Preparazione 20 minuti
  • Cottura 30 minuti
  • Dosi per 6 persone

I Mini Paris Brest sono un dessert leggero e assolutamente irresistibile che unisce due preparazioni molto semplici in un dessert davvero goloso e sempre gradito.

La Ricetta del Paris Brest è di origine francese e risale alla fine del 1800, quando fu preparato in occasione di una gara ciclistica. Realizzato come una torta, originariamente fu farcito con crema mousseline ovvero una crema pasticcera arricchita dal burro. Ad oggi esistono moltissime varianti di questo dolce francese, ma di base prevedono tutti la preparazione di una Pasta Choux decorata con lamelle di mandorle.

Noi abbiamo deciso di farcire i nostri Paris Brest con Crema Chantilly, leggera e velocissima da preparare, visto che non richiede nemmeno la cottura. Completa poi il dolce un leggero strato di zucchero a velo, mantenendo i sapori delicati e genuini di un perfetto dolce da fine pasto.

Se siete alla ricerca di altri golosi Dolci con Pasta Choux vi consigliamo di preparare gli Éclair, i Bignè alla Crema, le Zeppole di San Giuseppe e, per provare anche una versione salata, i Bignè con Tonno e Ricotta. E per altre stuzzicanti ricette di dessert francesi provate i Macarons, l’Opéra Cake e le soffici e profumate Madeleine.

E ora allacciamo i grembiuli e preriscaldiamo il forno: oggi prepariamo insieme dei leggerissimi e delicati Mini Paris Brest!

Indice Ricetta

Vai a:

Ingredienti per 6 persone

Procedimento

  1. Per preparare i Mini Paris Brest cominciate dalla Pasta Choux: portate ad ebollizione l’acqua e il latte insieme al  pizzico di sale e al burro, poi versate la farina in una volta sola e mescolate energicamente fino ad ottenere un panetto compatto che si stacca dalle pareti della pentola. Trasferite l’impasto in una planetaria con gancio e azionando la macchina a media velocità, lavorato il composto fino a quando si sarà intiepidito.

  2. A questo punto iniziate ad aggiungere le uova, una per volta e aggiungendo il successivo uovo solo quando il precedente sarà completamente assorbito. Quando otterrete un impasto cremoso ma ben sodo, spegnete la planetaria e trasferite la pasta choux in una sac à poche con beccuccio largo e stellato. Sul retro di un foglio di carta forno disegnate 6 cerchi del diametro di 10 cm l’uno, capovolgete il foglio e posizionatelo su una leccarda da forno. Procedete poi a creare delle ciambelle di impasto utilizzando le linee guida appena disegnate.

  3. Distribuite sulla superficie dei Paris Brest delle mandorle a lamelle e cuocete in forno statico a 200° per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 190° e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Quando i Paris Brest saranno ben dorati, spegnete il forno e lasciateli raffreddare per una decina di minuti con lo sportello aperto, poi sfornateli e lasciateli raffreddare completamente.

  4. Nel frattempo preparate la Crema Chantilly: in una ciotola capiente versate la panna e la polpa della bacca di vaniglia e cominciate a lavorare il composto con le fruste elettriche. Quando la panna comincerà a montare aggiungete in più riprese lo zucchero a velo setacciato, sempre continuando a montare, fino ad ottenere una crema densa e spumosa che trasferirete in una sac à poche con beccuccio largo e stellato.

  5. Quando i Paris Brest saranno completamente freddi, tagliateli orizzontalmente e farcitene la metà inferiore con dei ciuffi di crema chantilly. Chiudete con la metà superiore e infine spolverizzate con zucchero a velo. I vostri Mini Paris Brest sono pronti per essere serviti!

    Ricetta Mini Paris Brest

Varianti e Alternative

A piacere potrete farcire i Mini Paris Brest con le Creme che preferite oppure potrete aggiungere della frutta fresca sulla crema chantilly o delle gocce di cioccolato fondente. Ottimo anche l’abbinamento con la crema spalmabile alle nocciole o al pistacchio da spalmare sulla base del Paris Brest prima di farcirlo con la crema chantilly.

Mini Paris Brest con Crema di Marroni

Per la pasta choux:

  • 100 g acqua
  • 100 g latte
  • 100 g burro
  • 4 uova grandi
  • 150 g farina “00”
  • 1 pizzico di sale

Per la crema di marroni:

  • 300 g mascarpone
  • 350 g panna fresca
  • 350 g crema/confettura di marroni
  • 30 g zucchero a velo

Per guarnire:

  • q.b. mandorle affettate (o tritate, oppure in granella)
  • 5-6 marron glacé
  • q.b. zucchero a velo

Per preparare i Mini Paris Brest con Crema di Marroni cominciate dalla pasta choux seguendo il procedimento visto sopra. Per la crema di marroni unite in una ciotola capiente la panna fresca, il mascarpone e lo zucchero a velo e montate con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema densa e spumosa. Aggiungete la crema di marroni e incorporatela con una spatola e con movimenti dall’alto verso il basso per non smontare il composto, poi trasferite la crema all’interno di una sac à poche con bocchetta larga e stellata.

Quando i Paris Brest saranno completamente raffreddati tagliateli orizzontalmente e farcitene una metà con la crema, distribuite dei pezzetti di marron glacé e chiudete con l’altra parte del Paris Brest. Spolverizzate con dello zucchero a velo e i vostri Mini Paris Brest con Crema di Marroni sono pronti per essere serviti!

Consigli

La golosità dei Mini Paris Brest sta proprio nel contrasto tra pasta choux croccante e crema chantilly morbida e delicata, per questo motivo vi consigliamo di farcirli solo appena prima di portarli in tavola, così la pasta choux non si ammorbidirà.

Conservazione

I Mini Paris Brest si possono conservare in frigo, dentro a un contenitore ermetico, fino a 2 giorni.

Commenti e Recensioni

Tutto ciò che accade tra i fornelli è pura magia! Sono un'instancabile sperimentatrice, alla ricerca di nuovi modi per interpretare la cucina nostrana e non solo. Tra ricette della tradizione e innovative fusion di sapori, percorriamo insieme un viaggio in grado di stuzzicare i palati e non solo...