Alimenti da non riscaldare mai perché diventano tossici!

Vediamo insieme quali sono gli avanzi che non dovrebbero mai essere riscaldati e in quali modi conservarli e consumarli per evitare gli sprechi in cucina.

Alimenti Da Non Riscaldare Mai Pollo

Sovente quando si cucina, pur utilizzando la giusta quantità di ingredienti, ci si ritrova spesso a fare i conti con gli avanzi, soprattutto dopo le feste e pranzi in famiglia.

Ecco dunque che siamo pronti a riporre tutto in frigorifero, per poi consumarlo successivamente riscaldato o in qualche Ricetta di Riciclo. Ma forse non tutti sanno che alcuni alimenti, una volta raffreddati, non possono essere più riscaldati, perché potrebbero causare disturbi digestivi o addirittura diventare tossici.

In questa guida vedremo quali alimenti non possono essere riscaldati e perché, inoltre vi suggeriremo il modo corretto di conservarli e consumarli per evitare gli sprechi.

E rimanendo sempre in tema di riciclo creativo in cucina, date un’occhiata anche alla nostra guida su Come Cucinare le Croste di Formaggio.

Quando e Come Mettere gli Avanzi in Frigo

Per la maggior parte degli alimenti avanzati, il consiglio è sempre quello di riporli in frigorifero per un successivo consumo.

Un errore comune che si tende a commettere è quello di lasciare intiepidire le pietanze prima di riporle in frigo, ma questa è una pratica che in genere viene sconsigliata, perché aumenta la proliferazione batterica.

Un cibo cotto (soprattutto con un’alta percentuale di umidità al suo interno e con ingredienti facilmente deteriorabili) se lasciato per più di 2 ore a temperatura ambiente potrebbe diventare tossico.

Il consiglio è quello di riporre gli avanzi di cibo ancora caldi subito in frigorifero, senza coprirli, avendo cura di non ammucchiare troppo gli alimenti sugli scaffali, ma di lasciare i giusti spazi affinché l’aria fredda circoli.

Una volta che i cibi si saranno raffreddati completamente (non producendo più vapore) copriteli con della pellicola alimentare o un coperchio.

Quali Avanzi Riporre in Frigo

Riassumendo vanno conservati in frigorifero tutti quei cibi con un’alta percentuale di umidità e con ingredienti deteriorabili come: dolci con creme, carne, pesce, pasta e riso, formaggi, verdure cotte.

Quando Non Mettere gli Avanzi in Frigo

Se avete intenzione di riscaldare successivamente gli alimenti avanzati prestate attenzione, perché alcuni cibi, se raffreddati e successivamente portati di nuovo ad alte temperature, diventano tossici.

Come vedremo, per alcuni tipi di cibo è più opportuno lasciare a temperatura ambiente gli avanzi e consumarli senza riscaldarli; per altri invece, la soluzione migliore è la surgelazione.

Conservare Avanzi Frigorifero Alimenti Tossici

Quando Conservare gli Avanzi a Temperatura Ambiente

Sono davvero pochi gli avanzi di cibo che possono essere lasciati a temperatura ambiente senza subire proliferazioni batteriche dannose per l’organismo.

Tra queste troviamo tutti quegli alimenti che hanno una bassissima percentuale di umidità al loro interno (ingredienti secchi) o che addirittura potrebbero venire danneggiati da una conservazione in frigorifero.

È il caso dei biscotti secchi, delle Meringhe o dei dolci lievitati senza creme, come ad esempio la Torta Margherita (per qualche suggerimento in più consultate la nostra guida Come Conservare i Dolci Fatti in Casa); oppure, per brevi periodi di conservazione, possono essere conservati a temperatura ambiente anche il Pane (che deve avere un impasto di buona qualità per evitare che diventi gommoso), la Focaccia o la Pizza (a seconda degli ingredienti con cui è farcita) che è godibile anche da fredda.

È opportuno però sottolineare che sia pane che pizza e focaccia possono essere conservati anche in frigo, all’interno di un contenitore ermetico, oppure nel caso del pane avvolto in un panno pulito di cotone. Il consumo in questo caso dovrà avvenire dopo averli riscaldati.

Infine anche molti tipi di Verdure Crude e soprattutto la Frutta, necessitano di una conservazione a temperatura ambiente per mantenere inalterate le loro proprietà nutritive.

Gli Avanzi che Diventano Tossici se Riscaldati

Dopo questa premessa su quali cibi conservare a temperatura ambiente e quali in frigo, vediamo insieme gli alimenti più tossici e che potrebbero crearci un’intossicazione alimentare, quando vengono riscaldati.

Il Pollo

Il pollo è un alimento ricco di proteine, ma con il raffreddamento la sua composizione proteica subisce delle variazioni. Se riscaldato questi cambiamenti della struttura delle sue proteine, possono provocare diversi disturbi digestivi.

Inoltre già dovendo necessariamente cuocere il pollo a una temperatura maggiore ai 55 gradi, se ne riduce sensibilmente l’apporto di ferro, quindi riscaldandolo la perdita di sostanze nutritive sarebbe maggiore.

Le Uova

Alimenti Da Non Riscaldare Mai Uova

Il discorso per le uova è simile a quello per il pollo: una volta raffreddate i loro componenti si modificheranno e riscaldandole queste alterazioni della struttura nutrizionale potrebbe causare problemi al tratto gastro-intestinale.

Il Riso

Alimenti Da Non Riscaldare Mai Riso Bianco

Una particolare attenzione bisogna prestarla con gli avanzi di riso. Nonostante sia un alimento con un ottimo apporto energetico e nutrizionale tende a deteriorarsi in fretta, soprattutto se lasciato a temperatura ambiente, inacidendosi e diventando molto tossico.

Verdure Ricche di Nitrati

Alimenti Da Non Riscaldare Mai Barbabietola

Le verdure come gli spinaci, la lattuga, il sedano o la barbabietola sono ricche di nitrati, essenziali per il buon funzionamento del nostro organismo.

Cuocendo tali verdure gran parte dei nitrati andrà persa, ma se raffreddate e successivamente riscaldate queste verdure possono diventare particolarmente dannose.

Infatti i nitrati presenti nelle verdure raffreddate, subendo un ulteriore processo di surriscaldamento, si trasformerebbero in nitriti, sostanze potenzialmente cancerogene.

Patate

Alimenti Da Non Riscaldare Mai Patate

Le patate sono una fonte eccezionale di carboidrati non raffinati e sali minerali, di cui si fa un largo consumo perché particolarmente amate da tutti.

Ma anche le patate subiscono un processo di alterazione se, dopo averle cotte, vengono raffreddate a basse temperature e poi nuovamente riscaldate.

Queste modificazioni nelle strutture proteiche e nutrizionali possono causare disturbi digestivi o addirittura un’intossicazione alimentare.

Funghi

I funghi sono un alimento che già consumato in maniera ottimale, ma in dosi eccessive, può dare qualche disturbo.

A maggior ragione è importante non riscaldarli dopo la conservazione in frigorifero, perché subirebbero un’alterazione delle strutture proteiche che li farebbe diventare tossici.

Cibi con Oli Vegetali

I cibi cucinati con oli vegetali (escluso l’olio extra vergine di oliva che ha un punto di fumo molto più alto) possono aumentare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari o alcuni tipi di tumore.

Per questo motivo riscaldare ulteriormente le pietanze il cui condimento sia a base di olio di mais, di girasole o di canola può essere molto dannoso per l’organismo.

Subendo un processo di riscaldamento, questi oli rilasciano una tossina di acidi grassi, la HNE (4-idrossi-trans-2-nonenale) che può aumentare il rischio di sviluppare malattie come il Morbo di Alzheimer, alcuni tipi di cancro o problemi epatici.

Come Conservare Correttamente Questi Avanzi

Dopo aver visto quali cibi possono diventare tossici se riscaldati, una domanda sorge spontanea: se avanzano, come bisogna conservarli e consumarli?

Come Conservare il Pollo Avanzato

Il modo migliore per conservare il pollo avanzato è di riporlo in frigo ancora caldo e di consumarlo freddo entro 24 ore, impiegandolo ad esempio nelle Insalate.

Come Conservare le Uova Avanzate

Come visto, anche le uova riscaldate perdono gran parte del loro apporto proteico, dunque è consigliabile cucinarle in giuste dosi, oppure conservarle in frigo e consumarle fredde ad esempio nell’Insalata di Patate.

Come Conservare il Riso Avanzato

Se possibile è meglio cucinare le giuste dosi di riso, da consumare al momento. Se proprio dovesse avanzarvi, riponetelo in frigorifero ancora caldo senza coperchio e poi impiegatelo in ricette di riciclo entro e non oltre le 24 ore; oppure surgelatelo.

Come Conservare le Verdure Ricche di Nitrati Avanzate

Anche in questo caso il consiglio è di cuocere le giuste porzioni di queste verdure, o meglio consumarle crude. Se dovessero avanzarvi da cotte, riponetele ancora calde in frigorifero e consumatele fredde. Oppure utilizzatele subito (senza conservarle in frigo) nei ripieni delle Torte Salate.

Sempre per questo motivo fate attenzione anche a riscaldare anche zuppe o minestroni al cui interno ci siano tali verdure.

Come Conservare le Patate Avanzate

Le patate, sia crude che cotte, non vanno mai conservate in frigorifero. Se dovessero avanzarvi da cotte, lasciatele a temperatura ambiente e consumatele fredde entro il pasto successivo.

Come Conservare i Funghi Avanzati

Se vi avanzano dei funghi cotti, conservateli in frigo e consumateli freddi entro 24 ore, magari unendoli alle Insalate di Pasta o alle Insalate di Riso; oppure surgelateli.

Come Conservare i Cibi con Oli Vegetali Avanzati

Vi consigliamo di preferire sempre l’olio EVO per cucinare (ed eventualmente usate questi oli per il solo condimento a crudo). Nel caso vi dovessero avanzare cibi cotti contenenti questi oli vegetali, conservateli in frigo e consumateli freddi.

Lascia un commento