Tortine Mimosa

Le Tortine Mimosa sono una golosa versione finger food della nota Torta Mimosa. Profumate e colorate sono sfiziose Tortine di Pan di Spagna e Crema Chantilly arricchite con una profumata bagna al Grand Marnier perfette per la Festa della Donna.
×

Pubblicità

Vai alla Ricetta
Ricetta Tortine Mimosa

Pubblicità

  • Difficoltà Difficile
  • Preparazione 30 minuti
  • Cottura 1 ora
  • Dosi per 10 persone

Le Tortine Mimosa sono una gustosa variante Finger Food della più classica Torta Mimosa la torta famosa nata per celebrare le donne l’8 Marzo. Queste mini Tortine Golose bellissime da vedere e golosissime richiamano, forse ancora più della Torta Mimosa Classica, i caratteristici fiori della Mimosa.

La Ricetta delle Tortine Mimosa è una ricetta perfetta per preparare un goloso dolce Finger Food per un party o per un’apericena non solo per la Festa della Donna ma anche come dolce sfizioso per il pranzo di Pasqua.

Come accade con la Torta Mimosa all’Ananas anche le Trotine Mimosa possono essere arricchirle con Ananas o anche con delle Gocce di Cioccolato da aggiungere agli strati di Crema Chantilly che risulteranno così una golosa sorpresa per chi avrà il piacere di gustare queste sfiziose Tortine con il Pan di Spagna.

Per poter preparare perfettamente le Trotine Mimosa vi sarà utilissimo leggere la nostra guida sui 10 Errori da Non Fare per un Pan di Spagna Perfetto. Se volete potete preparare anche delle golose Tortine Mimosa Vegane e per farlo vi basterà utilizzare del Pan di Spagna Vegano, della Crema Pasticcera Vegana e della Panna da Montare Vegetale. Il risultato sarà estremamente sfizioso.

Altre Ricette per la Festa della Donna:

Pubblicità

Ingredienti per 10 persone

Copia Lista Ingredienti

Pubblicità

Procedimento

  1. Per preparare le Tortine Mimosa iniziate con la preparazione del Pan di Spagna: rompete le uova in una planetaria, unite i semi dei bacelli di vaniglia, un pizzico di sale e iniziate a montare il tutto. Aggiungete poco per volta lo zucchero e lavorate per circa quindici minuti fino ad ottenere un composto fluido, omogeneo che sarà raddoppiato di volume. Fermate la planetaria e setacciate nella ciotola la farine e la fecola mescolandole con una spatola per dolci con movimenti dal basso verso l’alto fino a farle amalgamare per bene.

  2. Ottenuto un impasto omogeneo versatelo in parti uguali in due stampi dal diametro di 20 cm precedentemente imburrato ed infarinato. Infornate il tutto nel ripiano più basso in forno preriscaldato a 160°C per circa 50 minuti. Prima di sfornarli, per avere la certezza siano cotti fate la prova dello stecchino. Una volta pronti sfornate i pan di spagna, attendete che si raffreddino prima di sformarli e fateli raffreddare su una gratella.

  3. Passate ora alla preparazione della Crema Pasticciera la base per la Crema Chantilly: incidete il bacello di vaniglia, prelevate i semi e metteteli da parte. Mettete all’interno di un pentolino il latte, unitevi il bacello della vaniglia e fate cuocere fino a che si arrivi a sfiorare il bollore. Nel mentre sbattete i tuorli, lo zucchero e i semi di vaniglia in una ciotola e, una volta amalgamati, aggiungete la maizena setacciandola continuando a mescolare. Quando il latte sarà caldo togliete il bacillo di vaniglia e versatene un mestolo nella ciotola contenente il composto di tuorli mescolando per bene con una frusta per dolci. Trasferite quindi il tutto all’interno del pentolino con il latte e senza smettere di mescolare fate addensare a fuoco dolce.

  4. Quando sarà pronta versatela in una ciotola, coprite con della pellicola alimentare trasparente a contatto con la superficie e fatela raffreddare completamente prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero. Una volta che sarà ben fredda passate alla preparazione della crema Chantilly. Mettete in una ciotola la panna, lo zucchero a velo e montate il tutto con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto ben montato. Riprendete ora la crema pasticcera e, dopo averla ammorbidita con la frusta per dolci, unite a più riprese la panna montata mescolando per bene dall’alto verso il basso così che non si smonti. Coprite con la pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per circa mezz’ora.

  5. Per preparare la bagna per il Pan di Spagna versate all’interno di un pentolino il Grand Marnier, aggiungete l’acqua, lo zucchero e, mescolando con cura, mettete sul fuoco scaldando il tutto fino a che lo zucchero non si sarà sciolto. Togliete dal pentolino, mettete in una zuppierina e fate raffreddare.

  6. Con un coltello seghettato ben affilato rifilate i Pan di Spagna così dal dagli una forma regola, tagliate un Pan di Spagna orizzontalmente in dischi dallo spessore di circa 1 cm. Con l’aiuto di un coppapasta ricavata tanti dischetti dai vari dischi di Pan di Spagna. Tenetene da parte almeno la metà, gli altri cospargeteli con un po’ della bagna ottenuta, lasciatela assorbire ed iniziate ad assemblare le tortine.

  7. Prendete il primo dischetto di Pan di Spagna mettiamovi uno strato di crema Chantilly, livellatela per bene e disponetevi sopra un’altro dischetto, spalmate ancora con la crema e terminate con un ultimo dischetto. Eseguite l’operazione fino a quando non avrete esaurito tutti i dischetti. Coprite ora le vostre tortine con un generoso strato di crema e con l’aiuto di una spatolina datele la forma di una mezza sfera.

  8. Tagliate a cubetti il Pan di Spagna rimasto e con molta attenzione e cura ricoprite tutte le vostre tortine. Terminiamo ora la preparazione delle Tortine Mimosa spolverando le tortine con lo zucchero a velo e completato con una goccia di cioccolato in cima.

Varianti e Alternative

Se volete potete arricchire le vostre Tortine Mimosa aggiungendo agli strati intermedi di crema Chantilly qualche goccia di cioccolato. Inoltre potete sostituire il Grand Marnier con del succo d’arancia per realizzare una bagna del tutto analcolica.

Pubblicità

Consigli

Se volete con le stesse dosi potete utilizzare anche delle teglie rettangolari per fare il Pan di Spagna

Conservazione

Potete conservare le vostre Tortine Mimosa per al massimo tre giorni in un contenitore ermetico di plastica riposto in frigorifero oppure sotto una campana di vetro.

Altre Ricette da Provare

Pubblicità

Commenti