Come Ottenere un Fritto Croccante

Dopo aver scoperto come friggere e i consigli per una frittura perfetta, ecco tutti i migliori trucchi per ottenere un fritto fatto in casa croccante, buono e poco unto.

Come Ottenere Fritto Croccante

La frittura domestica è un tipo di cottura che può sembrare a prima vista semplice, eppure gli errori che si possono compiere sono davvero tanti! Il rischio è poi quello di gustare un fritto pesante, dal sapore di olio e che risulti anche dannoso per la nostra salute e quella dei nostri ospiti.

Abbiamo già parlato di Come Friggere e Quali Sono i Consigli per una Frittura Perfetta, ma oggi abbiamo raccolto per voi tutti i migliori consigli e i trucchi più efficaci per ottenere un fritto fatto in casa croccante, buono e poco unto. Se vi siete sempre chiesti come ottenere una frittura davvero perfetta, siete nel posto giusto!

Da tutto quello che c’è da sapere prima di friggere alle migliori ricette per il fritto, passando per i trucchi per una frittura ottimale e come capire quando un fritto è davvero perfetto, ecco Come Ottenere un Fritto Croccante!

Cosa Bisogna Sapere Prima di Friggere

Come Ottenere Un Fritto Croccante Prima Di Friggere

Nel momento in cui bisogna realizzare una frittura è facile pensare che la buona riuscita del piatto finale sia dovuta al metodo di cottura in sé per sé. In realtà non c’è niente di più sbagliato: ci sono tantissimi trucchi e consigli da adottare prima di friggere per ottenere un fritto croccante, leggero e soprattutto gustoso.

La Temperatura degli Ingredienti da Friggere

La temperatura degli ingredienti può influire tantissimo sulla riuscita della Frittura: se l’ingrediente che vogliamo cuocere si trova a temperatura ambiente (o peggio ancora, è caldo) potrebbe avere una consistenza molliccia dopo la cottura.

Per questo è necessario che gli ingredienti da friggere siano ben freddi, in particolar modo il pesce, che dovrebbe essere ad una temperatura intorno agli 0°C. È bene anche ricordare che un buon fritto è dovuto soprattutto da buoni ingredienti, per cui è necessario partire da prodotti di qualità.

La Farina Ideale per la Frittura

Nel caso vogliate realizzare una frittura a base di ingredienti infarinati, sappiate che la qualità di un fritto dipende anche dalla Farina scelta per ricoprire l’ingrediente da friggere.

Per ottenere un fritto croccante e poco unto è necessario scegliere una farina molto forte, in grado di assorbire poco olio e fondamentale per ottenere una frittura più leggera e più buona. In commercio si possono trovare anche specifiche Farine per la Frittura, composte da una selezione di farine forti perfette per questo tipo di cottura.

Il Tempo di Riposo dopo l’Infarinatura

Probabilmente per molti si tratta di una novità, altri invece potrebbero averlo letto in qualche ricetta pensando fosse superfluo, eppure far riposare gli ingredienti infarinati è fondamentale.

Lasciare i prodotti infarinati per qualche minuto a riposo permette alla farina di aggrapparsi meglio agli ingredienti e, di conseguenza, permette di ottenere una frittura più omogenea e croccante. Ovviamente gli ingredienti, prima di essere lasciati a riposare, vanno infarinati molto bene: l’eccesso di farina verrà eliminato solo in un secondo momento.

Per farlo vi basta semplicemente trasferire gli ingredienti infarinati in un setaccio (o in un colino) e scuotere leggermente, così che tutta la farina non perfettamente aggrappata agli ingredienti venga eliminata.

Acqua e Aceto per una Frittura Perfetta

Uno dei trucchi più efficaci per ottenere una frittura davvero perfetta consiste nell’immergere velocemente i prodotti infarinati (dopo ovviamente aver eseguito i passaggi precedenti) in un composto formato da 50% di Acqua e 50% di Aceto.

Questo passaggio permette non solo di eliminare la farina in eccesso ancora presente sull’ingredienti da friggere, ma anche di rimuovere l’amido dalla farina: in questo modo non ci sarà il rischio che bruci. Inoltre l’aceto è un ottimo “cicatrizzante” ovvero permette di ottenere una consistenza più soda e compatta.

Se temete che il sapore dell’aceto persista anche dopo la cottura, non vi preoccupate: scomparirà completamente. Inoltre questo passaggio vi permette di creare una sorta di pastella naturale che renderà il vostro fritto davvero leggero.

Quale Padella o Pentola Usare per Friggere

Com’è facilmente intuibile, scegliere tra una padella e una pentola dà risultati differenti. L’ideale è però utilizzare una pentola, in modo da ottenere una frittura in altezza: questo permette al fritto di risultare più leggero e croccante.

Trucchi per una Frittura Perfetta

Come Ottenere Un Fritto Croccante Trucchi Frittura Perfetta

Una volta preparati gli ingredienti e gli attrezzi, finalmente si può procedere alla frittura. Anche (e soprattutto) in questa fase si possono adottare dei trucchetti semplici e veloci per ottenere un fritto croccante fuori e morbido dentro.

Quanto Olio per Friggere Usare

Innanzitutto è bene scegliere, se possibile e se non diversamente indicato nella ricetta, un olio apposito per la frittura. Per prima cosa bisogna ricordare che l’olio non deve riempire completamente la padella, anzi, dovrebbe occuparne circa la metà: questo perché una volta inseriti gli ingredienti nell’olio, il livello di quest’ultimo inizierà ad alzarsi.

Se dovesse alzarsi molto non preoccupatevi, è un buon segno: significa che una parte sta evaporando e che il vostro fritto sarà più leggero. Se la pentola è troppo piena di olio, quando quest’ultimo inizierà ad alzarsi di livello finirà per fuoriuscire.

Olio per Friggere: Temperatura e Tempistiche

L’olio per friggere dovrebbe essere indicativamente ad una temperatura di 160°C. È importantissimo ricordare che dev’essere portato a temperatura appena prima di iniziare a friggere, altrimenti si brucerà.

Come abbiamo già ricordato nella guida su Come Friggere e i Consigli per una Frittura Perfetta, gli ingredienti vanno fritti un po’ per volta in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Accortezze Durante la Frittura

Come abbiamo già spiegato, appena aggiunti gli ingredienti in pentola l’olio tenderà ad aumentare velocemente di livello, per poi tornare al suo livello iniziale. In questo momento potete coprire il tutto con un coperchio, in modo da evitare schizzi.

Ovviamente durante la cottura è bene muovere gli ingredienti per far sì che cuociano uniformemente. Bisogna prestare attenzione che il fritto non “scoppietti”: se succede, significa che l’ingrediente che state cuocendo sta perdendo acqua.

Quando gli ingredienti sono pronti, rimuoveteli dalla pentola con una schiumarola e trasferiteli su un vassoio foderato di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

Come Capire Quando il Fritto è Perfetto

Come Ottenere Un Fritto Croccante Trucchi Fritto Perfetto

Il fritto perfetto non dev’essere mai troppo giallo: se così dov’esse essere, significa che ha assorbito troppo olio. Inoltre un ottimo segnale di un fritto perfetto è sicuramente l’olio pulito, perché indica che durante la cottura non si sono staccati pezzi di infarinatura.

Inoltre per ottenere un fritto davvero perfetto è assolutamente necessario friggere gli alimenti appena prima di consumarli: friggere in anticipo e successivamente riscaldare renderà il vostro fritto molle e dalla consistenza gommosa.

Ricette per la Frittura

fritto-misto-di-pesce

Ci sono davvero tantissime ricette che prevedono la Frittura, dalle classiche Patatine Fritte al Fritto Misto, passando per i Calamari Fritti e Fiori di Zucca Fritti. Ma se siete alla ricerca di una Frittura diversa dal solito, non perdetevi la Salvia Fritta, le Zucchine Fritte alla Romana, la Crema Fritta e le Banane Fritte Ripiene di Nutella!