Tarte Tatin

La Tarte Tatin è una torta di origine francese che nacque per sbaglio a inizio secolo. A base di pasta brisè e mele, vediamo oggi come realizzarla insieme!

ricetta-tarte-tatin
Difficoltà Difficile
Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti
Dosi Per 8 persone
Costo Nella media

La Tarte Tatin è una torta squisita di origine francese nata per caso da uno sbaglio dell’albergatrice Stephanie Tatin che un giorno nel quale aveva la sala piena di commensali ma era di fretta, si dimenticò di foderare il fondo della tortiera con la pasta brisè passando direttamente al posizionamento delle mele e rimediò mettendo la pasta sopra lo stampo. Inutile dire che, nonostante l’errore, una volta portata in tavola la torta fu letteralmente divorata: nacque così la Tarte Tatin!

Ottima da gustare per colazione, al termine di una cena tra amici oppure per merenda, oggi vogliamo condividere con voi la fantastica ricetta di questa torta: una tortiera viene irrorata con uno strato di caramello, vengono posizionate quindi delle mele a pezzetti e il tutto ricoperto con della pasta brisè. La cottura in forno renderà infine il dolce friabile e irresistibile!

Il Crumble di Mele, la Apple Pie, la Crostata alle Mele, la Torta di Mele, la Sbriciolata di Mele, la Torta di Mele con Crema e tanti altri dolci a base di mela e non solo sono presenti all’interno del nostro sito ma ora non potete assolutamente perdervi la ricetta della Tarte Tatin!

– Ingredienti per 8 persone

– Come Fare la Tarte Tatin?

  1. Per realizzare la Tarte Tatin iniziate preparando la Pasta Brisé: mettete in una terrina il burro a pezzetti a temperatura ambiente, aggiungete la farina e lavorate con le mani fino ad ottenere un composto sabbioso. In un'altro recipiente versate l'acqua, il tuorlo e un paio di pizzichi di sale mescolando con un cucchiaino fino a far sciogliere il sale. Unite il liquido al composto di farina e burro e lavorate nuovamente con le mani fino ad agglomerare perfettamente gli ingredienti.
  2. Riponete ora la pasta sul piano di lavoro e schiacciatela per tre volte con il palmo della mano, formate nuovamente una palla d'impasto e schiacciatela nuovamente tre volte. Formate un panetto, copritelo con della pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero a riposare per almeno mezz'ora.
  3. Sbucciate le mele con un pelapatate, dividetele in quattro parti con un coltello, privatele dal torsolo e mettetele sul tagliere. Mettete in un pentolino dal fondo spesso lo zucchero e un goccio d'acqua e fate caramellare il tutto a fiamma vivace senza mai mescolare ma solo muovendo il tegame.
  4. Una volta che il caramello avrà assunto il tipico colore marrone, ci vorranno circa cinque minuti, aggiungete il burro tagliato a pezzetti e muovete nuovamente la padella in maniera tale da sciogliere il tutto. Imburrate uno stampo dal diametro di 22 centimetri e, una volta pronto il caramello, versatelo all'interno dello stampo.
  5. Mettete i pezzi di mela con la parte rotonda rivolta verso il basso nella tortiera avendo cura di tenerli l'uno attaccato all'altro: tagliate ulteriormente le mele, stringetele pressandole leggermente fino ad occupare tutto lo stampo e spolverizzate con dello zucchero. Riprendete e stendete la pasta con un matterello fino ad ottenere un foglio spesso un paio di millimetri e arrotolatela attorno al matterello.
  6. Trasferitela la pasta brisè sopra le mele e ripiegate i bordi verso l'interno: eliminate eventuale pasta in eccesso e infornate la vostra Tarte Tatin a 180°C per circa 40 minuti. Sfornatela quando sarà dorata, lasciatela raffreddare per circa mezz'ora prima di capovolgerla su un piatto da portata e servirla a tavola.

– Varianti e Alternative

In alternativa alla pasta brisè potete realizzare la Tarte Tatin con della pasta frolla. Inoltre, al posto delle chantecler, potete utilizzare le mele che avete a disposizione o più preferite regolandovi sulla quantità da utilizzare in base alle loro dimensioni.

– Come Conservare la Tarte Tatin

Potete conservare la vostra Tarte Tatin all'interno di un contenitore di plastica riposto in frigorifero per al massimo un giorno. Il nostro consiglio è però quello di gustarla al momento.