Calamarata

La Calamarata è un primo piatto a base di pasta e pesce tipico della tradizione culinaria partenopea. Gustoso e saporito, vediamo oggi come realizzarlo insieme!

ricetta-calamarata
Difficoltà Facile
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Dosi per 4 persone
Costo Nella media

La Calamarata è un primo piatto dal sapore tutto italiano, facile da realizzare e davvero gustoso. Perfetto da servire a tavola durante un pranzo oppure una cena importante ma anche ogni qualvolta volete stupire i vostri ospiti, con la ricetta di oggi riuscirete a deliziare tutti quanti con un piatto dai sapori mediterranei!

Un sugo a base di pomodorini e calamari aromatizzato con aglio, prezzemolo e peperoncino viene realizzato per condire una pasta dalla forma particolare simile agli anelli di calamari che è la calamarata, particolarmente adatta per questo tipo di preparazione in quanto raccoglie in maniera ottima il condimento e vi permetterà di abbinare perfettamente il tutto in questo piatto tipico napoletano.

I Calamari al Sugo, le Linguine all’Astice, gli Spaghetti allo Scoglio, i Calamari Fritti e i Calamari Ripieni sono solo alcuni dei piatti a base di pesce che vi invitiamo assolutamente a preparare e che non potete perdere se siete amanti del genere! Ora però basta con le parole, che ne dite di cucinare insieme la Calamarata?

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare la Calamarata

  1. Per preparare la Calamarata iniziate pulendo i calamari: dopo averli sciacquati sotto acqua corrente privateli della testa e dai tentacoli, pulite anch'essi e tenete entrambi da parte, eliminate la cartilagine interna e le interiora e infine la pelle esterna. Tagliate i calamari a anelli dalle dimensioni simili a quelle della calamarata e fate lo stesso con i tentacoli e con la testa.
  2. Aprite il peperoncino, privatelo dai semi e tritatelo finemente, sbucciate l'aglio e schiacciatelo e tagliate i pomodorini a spicchi dopo averli lavati sotto acqua corrente: fate rosolare per qualche minuto in una padella capiente irrorata con l'olio evo l'aglio, il peperoncino e i calamari e sfumate con il vino bianco. Evaporata la parta alcolica unite il concentrato di pomodoro, i pomodorini e infine salate e pepate a piacere. Fate cuocere il tutto per un quarto d'ora circa, insaporite con il prezzemolo tritato, mescolate e spegnete il fuoco quando il sugo sarà pronto.
  3. Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolatela ancora al dente: trasferitela quindi nella padella con il sugo e fate saltare il tutto ancora per un paio di minuti, amalgamate per bene mescolando delicatamente in modo da insaporire e servite ancora ben calda la vostra Calamarata.

– Consigli

La calamarata è il tipo di pasta ideale per realizzare questa ricetta anche se, in alternativa, potete utilizzare dei paccheri o delle mezzemaniche.

– Come conservare la Calamarata

Potete conservare la Calamarata in frigorifero riposta in un contenitore ermetico per al massimo un giorno.

– Varianti e Alternative

Potete scolare la pasta a metà cottura, insaporirla con il sugo, trasferirla in dei quadrati di carta forno e avvolgere il tutto a caramella: una cottura in forno per dieci minuti a 200°C conferirà alla vostra Calamarata una consistenza croccante e renderà ancora più invitante il tutto.

A cura di Stefy

Sono un amante della buona cucina, mi piace sperimentare e creare ricette nuove, abbinamenti insoliti e creare magia nei miei piatti: seguite le mie ricette e non ve ne pentirete!

ricetta-polenta-e-fagioli

Polenta e Fagioli

Torta Soffice con Crema al Latte