Mozzarelline Fritte

Le mozzarelline fritte sono un delizioso finger food impanato e dal cuore filante, perfette per essere servite come antipasto o aperitivo in occasioni conviviali.

Ricetta Mozzarelline Fritte
Difficoltà Facile
Preparazione 15 minuti
Cottura 5 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Molto basso

Le mozzarelline fritte sono una ricetta sfiziosa e irresistibile, con un’impanatura croccante e dorata e con un cuore caldo e filante. Questa è proprio una di quelle ricette dell’ultimo minuto, facile e veloce, che non vi richiederà molto impegno, ma solo qualche accortezza. Infatti per evitare fuoriuscite di mozzarella durante la frittura, l’impanatura dovrà essere asciutta e resistente. Per questo motivo, bisogna sgocciolare bene le mozzarelline prima di procedere all’impanatura, che dovrà essere doppia.

Inoltre essendo una ricetta con pochi ingredienti è necessario che questi siano di buona qualità, in modo da rendere gustosa la preparazione: scegliete delle mozzarelline fresche e saporite e friggetele nell’olio di arachidi, che le renderà croccanti e asciutte senza coprire il gusto delicato della mozzarella; volendo potete anche acquistare una mozzarella grande da tagliare a bocconcini, in questo caso dovrete lasciare sgocciolare la mozzarella solo dopo averla tagliata e prima di impanarla, vi consigliamo di tamponare l’eventuale eccesso di siero con un foglio di carta assorbente. Insomma, con pochi e semplici accorgimenti potrete preparare delle mozzarelline fritte golose e croccanti, senza incidenti!

Le mozzarelline fritte sono ottime da servire in una frittura mista insieme alle Olive all’Ascolana, a delle Crocchette di Patate o allo Gnocco Fritto, ideale da accompagnare a salumi e formaggi. Se invece volete servirle come aperitivo, evitando troppe fritture, accompagnatele a una Focaccia con Pomodorini e Olive e a qualche preparazione con la Pasta Sfoglia. Per qualche spunto in più consultate la nostra raccolta sulle 30 Imperdibili Ricette per l’Aperitivo tra Amici.

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare le Mozzarelline Fritte?

  1. Per preparare le mozzarelline fritte, per prima cosa ponete a scolare le ciliegine di mozzarella in un colino per almeno mezz'ora.
  2. Disponete in tre piatti differenti la farina, le uova sbattute con il sale e il pangrattato. Impanate le mozzarelline scolate prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel pangrattato, facendo attenzione che l'intera superficie sia coperta dall'impanatura.
  3. Ripetete il passaggio impanando nuovamente le mozzarelline nelle uova e poi nel pangrattato, per rendere l'impanatura più croccante e resistente.
  4. Riscaldate l'olio di arachide in un pentolino dai bordi alti in modo che le mozzarelline siano interamente sommerse dall'olio e friggetele fino a completa doratura. Scolatele con una schiumarola e mettetele ad asciugare per qualche istante su un piatto con carta assorbente. Servite le mozzarelline fritte ancora caldissime.
  5. Ricetta Mozzarelline Fritte

– Varianti e Alternative

Se volete che le vostre mozzarelline fritte siano senza glutine, sostituite la farina dell'impanatura con dell'amido di mais o della farina di riso e usate un pangrattato senza glutine.

– Consigli

Se temete che le mozzarelline fritte si aprano in cottura, nonostante la doppia impanatura, preparatele in anticipo e surgelatele, in questo modo l'impanatura potrà dorarsi senza il rischio che la mozzarella si sciolga in un attimo. L'unica accortezza è quella di friggere le mozzarelline ancora da surgelate e di farle riposare qualche minuto prima di servirle, così che possano sciogliersi completamente all'interno.

– Come Conservare le Mozzarelline Fritte

Le mozzarelline fritte vanno consumate calde, appena fatte. Vi sconsigliamo di conservare in frigo le mozzarelline impanate da crude, perché il siero contenuto al loro interno bagnerebbe l'impanatura staccandola. Le mozzarelline fritte possono essere surgelate da crude, disponendole ben distanziate su una leccarda rivestita da carta forno. Una volta congelate e trasferite nei sacchetti gelo si conserveranno per circa 3 mesi.

Lascia un commento