Malfatti

I Malfatti sono un gustoso primo piatto della tradizione culinaria lombarda: si tratta di una sorta di Gnocchi di Spinaci e Ricotta conditi con Burro e Salvia.

Ricetta Malfatti
Difficoltà Facile
Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti
Dosi Per 6 persone
Costo Nella media

I Malfatti sono un gustosissimo primo piatto vegetariano che appartiene alla tradizione culinaria lombarda, anche se alcuni sostengono che i Malfatti siano Sardi o Toscani. Ed è proprio in Toscana che vengono chiamati anche Gnudi, perché pare che si tratti del ripieno dei Ravioli Ricotta e Spinaci cotto senza la pasta.

I Malfatti di Spinaci sono sostanzialmente una sorta di Gnocchi Senza Patate, preparati con Ricotta e Spinaci. Questi Malfatti Ricotta e Spinaci, dalla forma irregolare, vengono poi lessati e conditi con Burro Fuso, Salvia e Grana Grattugiato. Facili da realizzare, sono perfetti da preparare per un pranzo in famiglia oppure per una cena con gli amici!

Se siete alla ricerca di altre Ricette di Gnocchi Gustosi, non perdetevi anche gli Gnocchi di Spinaci, gli Gnocchi di Ricotta e gli Gnocchi di Zucca! E ora scopriamo insieme la ricetta dei Malfatti!

– Ingredienti per 6 persone

– Come Fare i Malfatti?

  1. Per preparare i Malfatti iniziate lavando e mondando gli spinaci. Riempite una pentola antiaderente con un dito di acqua e fateci lessare gli spinaci per circa 10 minuti. Passato questo tempo scolateli, lasciateli leggermente intiepidire, strizzateli con cura e tritateli grossolanamente.
  2. In un'ampia padella antiaderente fate scaldare 30 grammi di burro e, quando è perfettamente sciolto, fateci rosolare lo spicchio d'aglio. Aggiungete gli spinaci, regolate di sale, mescolate per amalgamare e proseguite la cottura per circa 10 minuti. Passato questo tempo, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
  3. Quando gli spinaci si sono raffreddati, eliminate l'aglio e trasferiteli in una ciotola ampia. Aggiungete la ricotta, le uova, il tuorlo, metà del Grana grattugiato e un pizzico di noce moscata. Aggiungete anche la farina e lavorate con le mani per amalgamare.
  4. Regolate di sale, aggiungete una spolverizzata di pepe e lavorate nuovamente fino ad ottenere un composto compatto, ma non troppo duro. Prendete due cucchiai e, aiutandovi con uno dei cucchiai, prelevate un po' di impasto. Lavoratelo passandolo da un cucchiaio all'altro fino ad ottenere una forma allungata.
  5. Continuate fino a terminare tutto l'impasto, appoggiando man mano i malfatti su un vassoio precedentemente infarinato. Quando li avete preparati tutti, spolverizzateli leggermente con della farina.
  6. In un'ampia padella antiaderente fate sciogliere il restante burro insieme alla salvia. Nel frattempo, fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua leggermente salata.
  7. Man mano che gli gnocchi vengono a galla, rimuoveteli dalla pentola con una schiumarola e trasferiteli direttamente nella padella con il burro e la salvia. Fateli cuocere per qualche minuto, mescolandoli delicatamente.
  8. Una volta pronti, trasferiteli nei piatti da portata insieme al burro e alla salvia. Spolverizzate con il restante Grana grattugiato e servite i Malfatti ben caldi!

– Varianti e Alternative

Se volete potete realizzare dei Malfatti Bresciani semplicemente aggiungendo delle Erbette, della Cicoria e del Pangrattato al composto a base di Spinaci.

– Consigli

Non preoccupatevi se i Malfatti non sono tutti uguali: la ricetta prevede che siano di forma irregolare.

– Come Conservare i Malfatti

I Malfatti andrebbero consumati al momento, ma se avanzano si possono conservare in frigorifero per un giorno.