Burger Vegetali di Barbabietola e Riso

I Burger Vegetali di Barbabietola e Riso sono un colorato secondo piatto vegano, sano e saporito, ricco di proprietà nutritive. Vediamo insieme come prepararli!

Ricetta Burger Vegetali Di Barbabietola E Riso
Difficoltà Facile
Preparazione 15 minuti
Cottura 20 minuti
Dosi Per 10 burger
Costo Molto basso

I Burger Vegetali di Barbabietola e Riso sono dei colorati e deliziosi Burger Vegani, resi ancora più sfiziosi dall’impanatura dorata e croccante ottenuta con la frittura. Aromatizzati con la scorza di limone e con le note tostate della Salsa Tahina a base di sesamo, questi Burger Vegetali hanno un cuore morbido e saporito che vi conquisterà dal primo assaggio. Davvero ottimi mangiati da soli, saranno ancora più golosi all’interno di un panino rustico farcito con insalata e Maionese Vegana: il giusto compromesso tra junk food e cibo salutare!

Infatti i Burger Vegetali con Riso sono un ottimo espediente per unire le proprietà nutritive degli ortaggi, all’ottima digeribilità del riso, ricco di amidi, che permette di ottenere la giusta consistenza nell’impasto, mantenendolo umido all’interno in cottura. Inoltre nella nostra Ricetta dei Burger Vegetali utilizzeremo il riso integrale, con un alto apporto di fibre che aiutano a regolare il senso di sazietà e il transito intestinale, cotto poi con la tecnica utilizzata per la preparazione del riso Pilaf, mantenendo così inalterate anche tutte le sue proprietà.

Dunque questi Burger Vegan alla Barbabietola si aggiudicano senz’altro un posto tra le Ricette per la Salute: piatti sani e leggeri, che aiutano il nostro organismo a fare il pieno di vitamine, sali minerali e fibre, ma senza rinunciare al gusto della buona tavola.

Se siete alla ricerca di altre Ricette Vegane facili e veloci, vi consigliamo di provare la Torta Salata Vegana ai Funghi, gli Spiedini di Seitan, la Frittata Senza Uova e il Ciambellone Vegan alla Vaniglia. Invece per qualche spunto di Ricette Vegetariane date un’occhiata alla nostra raccolta con alcune tra le Imperdibili Ricette Vegetariane.

E ora accendiamo i fornelli e mettiamoci in opera: oggi gusteremo insieme questi appetitosi Burger Vegetali di Barbabietola e Riso!

– Ingredienti per 10 burger

– Come Fare i Burger Vegetali di Barbabietola e Riso?

  1. Per preparare i Burger Vegetali di Barbabietola e Riso per prima cosa cuocete il riso in 840 ml di acqua salata in ebollizione e lasciate assorbire completamente il liquido. Poi prendete 1/3 del riso e frullatelo nel mixer insieme alla barbabietola, il prezzemolo e la Tahina.
  2. A parte tagliate a dadini piccoli la cipolla e fatela soffriggere in padella con un filo d'olio EVO. Quando sarà dorata aggiungete qualche cucchiaio di acqua e continuate la cottura fino a quando questa sarà assorbita.
  3. In una ciotola unite le cipolle, il riso cotto e il composto di riso e barbabietola frullato. Regolate di sale, aggiungete la scorza del limone e mescolate bene. Procedete poi a creare i Burger utilizzando un coppa pasta circolare.
  4. Impanate i Burger Vegetali di Barbabietola e Riso nel pan grattato e friggeteli qualche minuto per lato fino a quando saranno ben dorati. Lasciateli scolare su della carta assorbente e serviteli caldi!

– Varianti e Alternative

Per una versione più light potrete cuocere i Burger Vegetali di Barbabietola e Riso anche in forno: vi basterà disporli su una leccarda ricoperta di carta forno, spennellarli con l'olio e infornali a 180°C 10 minuti per lato.

– Consigli

Qualora l'impasto dei Burger dovesse sembrarvi troppo molle, potrete aggiungere 1 cucchiaio di pan grattato oppure di amido di mais: mescolate bene al composto e lasciare riposare 5 minuti prima di valutarne nuovamente la consistenza.

– Come Conservare i Burger Vegetali di Barbabietola e Riso

I Burger Vegetali di Barbabietola e Riso si conservano in frigo, dentro a un contenitore ermetico, per circa 1-2 giorni. In alternativa potrete surgelarli da crudi disponendoli su una leccarda con carta forno. In questo modo si conserveranno per circa 2 mesi. Al momento del consumo potrete friggerli o cuocerli in forno ancora surgelati.

Lascia un commento