Agnolini

Gli Agnolini sono un piatto tipico della Cucina Mantovana composto da pasta all'uovo ripiena di carne e solitamente servita in brodo durante le Festività.

Difficoltà Media
Preparazione 60 minuti
Cottura 150 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Nella media

Gli Agnolini sono un piatto tipico della Cucina Mantovana: rappresentano la ministra principe di questo territorio e sono preparati, rigorosamente in casa, in occasione di festività e di importanti ricorrenze. Un classico del giorno di Natale è consumarli nel brodo di cottura oppure come antipasto nella forma di “Sorbir d’Agnoli” (una tazza con brodo bollente, intiepidito dal Lambrusco secco e con l’aggiunta di qualche agnolino).

Ciò che li differenzia dai Tortellini Emiliani (simili anche nella forma, ma non chiamateli in quel modo!) è fondamentalmente il ripieno: ogni famiglia custodisce infatti gelosamente e orgogliosamente la propria ricetta per prepararlo! Dopo aver raccolto e provato diverse ricette, oggi vi proponiamo una nostra versione che possiate usare come indicazione per prepararli.

Se amate le Ricette Tipiche di Mantova, non perdetevi anche la Torta Sbrisolona, il Bussolano e la Torta di Tagliatelle Mantovana. E ora eccovi la ricetta originale degli Agnolini Mantovani!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare gli Agnolini?

  1. Per preparare gli Agnolini è meglio iniziare dal ripieno, preparandolo con un giorno di anticipo. Mettete a cuocere in una padella le carni (polpa di manzo, petto di pollo e salsiccia) con lo spicchio d'aglio, bagnando il tutto con del vino bianco. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per qualche ora.
  2. Quando le carni sono cotte vanno tritate e messe in una zuppiera, per essere mischiate con l'uovo, il pangrattato, il grana padano e una spolverata di noce moscata. Il ripieno va messo a riposare per alcune ore (meglio se una giornata).
  3. Per preparare la Sfoglia: su una spianatoia, formate una fontana di farina, aggiungendo al centro le quattro uova. Mescolate sino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico (se volete all'inizio potete aiutarvi con una forchetta.
  4. Lasciate riposare l'impasto 30 minuti. Una volta trascorso questo tempo, iniziate a tirarlo, molto sottile, formando delle strisce di sfoglia larghe 12-13 cm.
  5. Ponete sulla sfoglia due file di palline di ripieno, distanziandole tra loro di almeno 3 o 4 cm. Ripiegate le estremità della sfoglia verso il centro, a coprire bene il ripieno. A questo tagliate dei rettangolini con una rotella, liscia o dentellata.
  6. Prendete i vostri rettangoli ripieni, rigirateli delicatamente intorno al vostro dito indice e chiudeteli facendo lievemente pressione con le dita sulla sfoglia. La forma diventa così molto simile a quella tipica dei tortellini bolognesi.
  7. Riponete gli Agnolini su dei vassoi ricoperti da tovaglioli e fateli cuocere in un buon brodo (la tradizione vorrebbe di cappone). Una volta venuti a galla, saranno pronti.

– Come Conservare gli Agnolini

Gli Agnolini si possono conservare anche in freezer; al momento del consumo basta cuocerli direttamente senza farli scongelare.