Come Fare il Frullato

Vediamo insieme Come Fare il Frullato utilizzando frutta fresca o verdure e scopriamo tante idee sfiziose per preparare dei frullati bilanciati.

Preparazione Frullato Frutta

Ricco, vellutato, più liscio o cremoso, colorato… e chi più ne ha più ne metta! Il frullato è una preparazione così versatile e veloce da preparare, che ne esistono infinite varianti da adattare al periodo dell’anno, al momento della giornata in cui verranno consumati oppure ai vostri gusti personali.

In questa guida vedremo insieme i segreti per preparare un frullato perfetto, a partire dalla scelta dei giusti ingredienti per creare dei frullati cremosi e dal sapore bilanciato, leggeri, proteici o che fungano da pasto.

Inoltre troverete tante idee sfiziose per preparare il frullato in maniera facile e veloce, mixando tra loro gli ingredienti in modo da rendere la merenda dei più piccoli sana e genuina, ma anche ricca di sapore.

Siete curiosi? Allora non perdiamo altro tempo: ingredienti a portata di mano e vediamo subito insieme Come Fare il Frullato!

Differenza tra Frullato, Smoothie, Frappè e Centrifugato

Nonostante siano simili di aspetto e talvolta anche come consistenza, il frullato, lo smoothie, il frappè e il centrifugato presentano alcune differenze sostanziali che li rendono differenti in termini di sapore, calorie e benefici.

Cos’è un Frullato

frullato di melone e ananas

Un frullato è una preparazione a base di frutta e/o verdure con l’aggiunta di una parte liquida, in genere rappresentata da latte (vegetale o animale) oppure acqua, tè o succhi e dei cubetti di ghiaccio.

Una volta frullato il tutto si serve con una decorazione di frutta e le cannucce. In genere il frullato ha una consistenza liscia e tendente al liquido e ha poche calorie.

Cos’è uno Smoothie

Ricetta Smoothie Di Papaya

Lo smoothie è una preparazione a base di frutta e/o verdure con l’aggiunta dei Yogurt e a cui eventualmente si può aggiungere un po’ di acqua nel caso risultasse troppo denso.

Se al vostro smoothie deciderete di aggiungere dello yogurt greco, la preparazione oltre ad essere più cremosa e saporita, diventerà anche particolarmente proteica, a fronte però di una quota calorica leggermente maggiore rispetto al frullato.

Cos’è un Frappè

Il frappè viene preparato con una base di gelato, a cui aggiungere poi una parte liquida come il latte o l’acqua e degli ingredienti a piacere tra frutta, cioccolato, caffè o frutta secca a guscio.

In genere il frappè è piuttosto cremoso, può essere servito con una cannuccia che va sempre affiancata anche a un cucchiaino.

L’apporto calorico è maggiore rispetto a tutte le altre preparazioni per via della sua base di gelato.

Cos’è un Centrifugato

Il centrifugato può essere a base di frutta e/o verdura e si prepara mediante macchinario apposito (Centrifuga o Estrattore) che permette di estrarre il succo dagli ingredienti, separandoli dalla polpa.

Il risultato è un succo di frutta e/o verdure limpido e lo scarto (ovvero la polpa) può essere impiegato per realizzare nuove ricette.

Ad esempio lo scarto della frutta può essere inserito nella preparazione di un dolce lievitato, mentre lo scarto della verdura può essere utilizzato per preparare delle gustose polpette.

Rispetto a tutte le altre preparazioni il centrifugato è quello con minor apporto calorico, con un ottimo contenuto di vitamine e minerali.

L’unico inconveniente è che per preparare un centrifugato occorre utilizzare della frutta o verdura succosa, dunque non è possibile usare ad esempio delle banane.

Come Fare il Frullato

Preparare un frullato è facile, veloce e soprattutto personalizzabile a seconda dei vostri gusti o del vostro fabbisogno giornaliero, anche a seconda dell’apporto calorico dei pasti consumati durante la giornata.

Vediamo insieme come preparare un frullato base ed eventualmente arricchirlo con nuovi ingredienti o aromi e spezie.

Ingredienti per Fare il Frullato

In genere il frullato prevede una parte liquida rappresentata dal latte, che può essere vegetale o animale, ma a piacere si potrà sostituire il latte con la stessa quantità di acqua, , succo di frutta o centrifugati di frutta e/o verdura se si desidera che il frullato sia meno dolcificato.

Altro ingrediente fondamentale per preparare un frullato sono la frutta e/o le verdure. Si possono usare tutti i tipi di frutta e verdura per creare i frullati, ma se decidete per un mix di entrambi vi consigliamo di utilizzare come base l’acqua o i succhi ed evitare il latte.

In ultimo vi servirà anche del ghiaccio per preparare un frullato con i fiocchi: questo infatti una volta frullato insieme agli altri ingredienti, conferirà maggiore cremosità al prodotto finale.

Come Aromatizzare il Frullato

Una volta inseriti gli ingredienti base per il vostro frullato potrete decidere se aggiungerne degli altri per insaporirlo oppure aromatizzarlo con erbe e spezie.

Per esempio nel periodo invernale potrete preparare un golosissimo Frullato di Mele Speziato aromatizzandolo con le spezie tipiche di questa stagione come la cannella, lo zenzero, il cardamomo o ancora la curcuma. Invece nella stagione primaverile ed estiva approfittate delle erbe aromatiche e aggiungete al vostro frullato della menta, dei fiori di lavanda o del basilico.

Se invece volete rimanere su sapori più classici potrete aggiungere al frullato del caffè, qualche goccia di Estratto di Vaniglia, oppure di estratto di mandorle o di limone.

Come Dolcificare il Frullato

La frutta matura è in genere ricca di fruttosio e spesso non è indispensabile dolcificare un frullato. Ma se utilizzate il frullato al posto di un dessert oppure volete renderlo più goloso agli occhi dei bambini (convincendoli così a bere con gusto anche dei frullati con l’aggiunta di verdure) allora avrete alcune opzioni di scelta.

La prima ovviamente ricade su zucchero bianco o di canna, che non risulta l’opzione più salutare vista la raffinazione del prodotto. Piuttosto scegliete uno zucchero di canna integrale, dal leggero retrogusto di liquirizia, che se ben abbinato esalterà il sapore degli ingredienti.

Altri dolcificanti in commercio, più naturali e con minori controindicazioni, sono gli sciroppi come quello d’agave o d’acero, oppure il miele.

Infine se volete concentrare e sfruttare la naturale dolcezza della frutta, optate per delle albicocche, prugne e fichi secchi oppure aggiungete dei datteri denocciolati.

Come Rendere il Frullato Proteico

Se volete rendere il vostro frullato più proteico, ma non volete ripiegare su uno smoothie a base di yogurt, un ottimo compromesso è di utilizzare del latte di capra e di aggiungere al vostro frullato della frutta secca a guscio (noci, mandorle, nocciole…) del tofu o una manciata di semi di chia, di lino o di girasole.

Se invece avete delle proteine in polvere potrete semplicemente aggiungerne un misurino all’interno (circa 30 gr, pari a due cucchiai).

Infine se il vostro frullato deve rappresentare un vero e proprio pasto sostitutivo, allora vi consigliamo di aggiungere anche dei cereali come i fiocchi d’avena al suo interno, così il frullato risulterà anche saziante.

Quale Frutta Scegliere per Fare il Frullato

Per il frullato di frutta è possibile utilizzare qualsiasi varietà, tenendone presenti consistenza e sapore. Infatti se sceglierete solo frutta molto succosa come anguria o ananas, l’aggiunta del latte potrebbe rendere il frullato davvero troppo liquido.

Ripiegate dunque su uno smoothie aggiungendo dello yogurt, oppure abbinate a questi frutti anche delle banane, più dense e compatte, che conferiranno cremosità al frullato, oppure dell’avocado.

Potrete preparare dei frullati con un solo tipo di frutto oppure combinarli in mix dai sapori equilibrati. Quindi, quando sceglierete la frutta per il vostro frullato, fate attenzione che gli abbinamenti siano azzeccati e risultino piacevoli al palato come sapore e consistenza.

Come Sostituire il Ghiaccio nel Frullato

Se avete optato per frutta e verdure molto succose per preparare il vostro frullato e avete deciso di non aggiungere yogurt o altri ingredienti che lo rendano più cremoso, magari l’idea di aggiungere del ghiaccio e di annacquarlo ulteriormente non vi alletta.

Non temete, questo piccolo problema di può ovviare omettendo il ghiaccio e sostituendone il ruolo surgelando direttamente la frutta e/o il latte che comporranno il frullato.

Tagliate la frutta in pezzi piccoli, distribuitela su un vassoio ricoperto di carta forno e lasciatela in freezer per una notte intera. Prima di preparare il frullato lasciatela ammorbidire per 5-6 minuti a temperatura ambiente e procedete con la preparazione.

Nel caso del latte invece, vi consigliamo di surgelarlo utilizzando i contenitori del ghiaccio, in questo modo sarà più semplice porzionarlo a seconda di quanti frullati dovrete preparare. Anche in questo caso vi consigliamo di lasciarlo riposare qualche minuto a temperatura ambiente per evitare di affaticare le lame del frullatore.

Strumenti per Fare il Frullato

Come suggerisce la parola stessa, per preparare un frullato è necessario utilizzare un frullatore. Il tipo di frullatore migliore in questo caso è quello con:

  • bicchiere in vetro;
  • dalla forma allungata;
  • e con le 4 lame in acciaio inossidabile.

La forma allungata permette al frullatore di sminuzzare gli ingredienti in maniera precisa fino a rendere il frullato completamente liscio e cremoso.

Inoltre grazie alle 4 lame il motore si affaticherà di meno rispetto ai classici mixer a 2 lame, che sono ideati per triturare in maniera più o meno fine gli ingredienti secchi o parzialmente umidi, ma non i liquidi.

Infine questo tipo di frullatore ha in genere un coperchio dotato di foro con copertura, per l’aggiunta di altri ingredienti mentre è in azione. Un aspetto davvero comodo per aggiungere ancora dei liquidi senza sporcare nulla, nel caso vi rendeste conto che il frullato è troppo denso.

Dosi per Preparare il Frullato

Le dosi per preparare un frullato sono variabili a seconda dell’appetito o di quando verrà consumato il frullato (come spuntino o come pasto sostitutivo). Quello che conta è comunque rispettare la proporzione degli ingredienti tra loro e regolarvi poi a piacere sulla cremosità desiderata.

  • Utilizzate dai 120 ml ai 240 ml di liquidi da inserire come primo ingrediente nel frullatore per agevolarne il lavoro.
  • Unite dai 350 gr ai 500 gr di frutta fresca o verdure, dose che andrà adattata a seconda del tipo di frutta: se è frutta molto compatta e meno succosa (come le banane) utilizzate una dose minore oppure unite altra frutta succosa.
  • In ultimo aggiungete circa 200 gr di ghiaccio. Potrete aumentare questa dose se lo riterrete opportuno, mentre il frullatore è in azione. Come detto prima, l’utilizzo del ghiaccio risulta superfluo se avrete già surgelato la frutta o il latte.

Come Fare il Frullato di Frutta

Vediamo adesso tutti i passaggi per preparare un frullato di frutta perfetto.

  1. Prima di tutto scegliete gli ingredienti che comporranno il vostro frullato. Poi rimuovete torsoli o semi dalla frutta ed eventualmente sbucciatela, infine tagliatela a tocchetti.
  2. Misurate la quantità di liquido che farà da base al vostro frullato e versatela nel frullatore, poi aggiungete la frutta tagliata a tocchetti.
  3. A questo punto aggiungete gli eventuali altri ingredienti o dolcificanti che desiderate.
  4. In ultimo aggiungete il ghiaccio e posizionate il coperchio.
  5. Azionate il frullatore a brevi intervalli per non surriscaldarlo e partendo sempre dalla velocità minima per poi aumentarla progressivamente.
  6. Quando il frullato risulterà liscio, cremoso e senza grumi, spegnete il frullatore e versatelo nei bicchieri.
  7. Decorate a piacere con fettine di frutta, una spolverizzata di cacao amaro o del cocco rapè e servite con una cannuccia.

Come Fare il Frullato di Verdura

Il frullato di verdura o il frullato misto di frutta e verdura non presenta molte differenze di preparazione rispetto al frullato di sola frutta. L’unica accortezza sta nell’abbinare bene le verdure tra di loro o con la frutta, cercando di ottenere una consistenza cremosa e di scegliere una base liquida di acqua, tè o succhi.

Tra le verdure migliori per il frullato potrete utilizzare carote, spinaci, cavoli, cetrioli, peperoni, finocchi e sedano (avendo cura di eliminarne preventivamente i filamenti).

Tagliate a tocchetti anche le verdure, così come la frutta, dopo averle lavate e pulite, poi eseguite gli stessi passaggi descritti per la preparazione del frullato di frutta.

Per quanto riguarda le dosi il totale della parte vegetale dev’essere sempre di circa 350-550 gr, quindi se usate un mix di frutta e verdura potrete utilizzare ad esempio 180 gr di polpa di frutta e 180 gr di verdure già pulite.

Ricette per il Frullato

Per preparare il frullato potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia o alle voglie del momento e spaziare preparando anche smoothie o frappè.

Ma se per caso siete alla ricerca di qualche idea sfiziosa già pronta per essere preparata e gustata, allora di seguito trovate delle ricette per il frullato facili e veloci adatte in ogni momento della giornata, davvero golose.

Come Fare un Frullato alla Vaniglia

Un ottimo abbinamento per realizzare un gustoso frullato alla vaniglia dalla consistenza cremosa, prevede l’utilizzo della pera.

Per prima cosa incidete una Bacca di Vaniglia e mettetene i semi a scaldare insieme al latte in un pentolino, poi lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente.

Unite nel frullatore il latte aromatizzato alla vaniglia e filtrato, la pera a tocchetti, un cucchiaio di miele e i cubetti di ghiaccio. Frullate il tutto e servite.

Come Fare un Frullato al Cioccolato

Se avete voglia di un vero e proprio dessert, senza utilizzare la frutta, allora un bel frullato al cioccolato è quello che fa al caso vostro. Essendo preparato con una base di gelato in questo caso parliamo più di un frappè al cioccolato che di un frullato.

Per prepararlo fate sciogliere del cioccolato fondente nel latte insieme alla bacca di vaniglia. Fate poi raffreddare completamente e filtrate.

Mettete nel frullatore il latte al cioccolato e vaniglia, del gelato alla vaniglia ben ghiacciato (in questo caso potrete creare delle palline di gelato da surgelare su un vassoio coperto di carta forno) e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Versate nel bicchiere e decorate con scaglie di cioccolato fondente e granella di nocciole.

Con questo stesso procedimento è possibile preparare anche dei frappè alla nocciola, al pistacchio, alle mandorle o al cioccolato bianco, semplicemente sostituendo il gelato alla vaniglia con il gelato che preferite.

Come Fare un Frullato alla Menta

Altro frullato facile e velocissimo da servire è il frullato alla menta. Per prepararlo vi servirà del latte, dello sciroppo alla menta e del ghiaccio.

Inserite tutti gli ingredienti nel frullatore e azionatelo a intervalli fino ad ottenere un frullato liscio e cremoso, che non necessiterà di essere dolcificato visto l’utilizzo dello sciroppo.

Versate il frullato alla menta nei bicchieri e decorate a piacere con foglioline di menta. E per renderlo ancora più goloso provate ad aggiungere anche delle scaglie di cioccolato fondente.

Come Fare un Frullato Senza Latte

Abbiamo già citato diversi sostituti del consueto latte vaccino, ma non sempre è facile abbinare i sapori per ottenere un frullato gustoso e dalla giusta consistenza. Ecco dunque qualche idea fresca e saporita per dei frullati senza latte.

Per quanto riguarda il latte vegetale la scelta è più semplice, potrete optare per dei:

  • frullati esotici abbinando latte di cocco, ghiaccio, zenzero e per aggiungere cremosità, l’avocado o la banana;
  • frullati golosi con latte di mandorle o di nocciole a cui aggiungere cioccolata, caffè, miele e frutta secca, come gli anacardi che doneranno più densità;
  • frullati nutrienti scegliendo latte d’avena o di riso a cui addizionare frutta fresca, cereali, sciroppi e frutta disidratata come le bacche di goji.

Per quanto riguarda l’acqua o il si può incappare nell’errore di ottenere un frullato annacquato. Il primo consiglio che vi diamo e di non aggiungere ghiaccio in questo tipo di frullato ma di partire già con la frutta ghiacciata.

Altro consiglio importante se desiderate una texture più cremosa, è di aggiungere sempre almeno mezza banana o 1/4 di avocado, per dare consistenza al frullato anche quando la frutta frullata si sarà scongelata. Ecco qualche idea per un abbinamento sfizioso:

  • tè classico con aggiunta di pesche e sciroppo d’acero;
  • tè nero con mirtilli e zenzero;
  • acqua con frutti rossi misti e/o fragole e zucchero di canna integrale;
  • tè verde con banana, datteri e qualche foglia di spinaci;
  • acqua, melone retato e sciroppo d’agave oppure provate la nostra versione più esotica con la ricetta del Frullato di Melone e Ananas.

Se invece ripiegherete su succhi o estratti, provate queste combinazioni:

  • succo di agrumi (misto o di singoli agrumi) frutta esotica e banana;
  • succo di mela, con kiwi e pere;
  • succo di limone, acqua, avocado e basilico.

Come vedete gli abbinamenti sono innumerevoli e potrete combinare i vari ingredienti secondo i vostri gusti, facendo anche delle aggiunte di frutta o di dolcificanti laddove lo desideriate.

Come Fare un Frullato Senza Frullatore

Se in casa non avete un frullatore adatto ma avete un’irrefrenabile voglia di un bere un frullato, potrete ripiegare anche sull’utilizzo di un frullatore a immersione.

Essendo dotato di lame più piccole evitate di aggiungere grandi cubetti di ghiaccio oppure lasciate ammorbidire bene la frutta o il latte congelati, in questo modo eviterete di surriscaldarne il motore.

Per fare il frullato con il frullatore a immersione unite tutti gli ingredienti in un contenitore altro e stretto, per evitare schizzi quando andrete a frullare. Azionate l’elettrodomestico a impulsi brevi fino a ottenere la giusta consistenza.

Sicuramente la texture non sarà perfettamente liscia come quella che otterreste con lo strumento giusto, ma volendo potrete renderlo più vellutato filtrando il frullato con un colino e gustandovi così la vostra merenda salutare.

Come Fare un Frullato per Bambini

Se i bambini non sempre vanno matti per la frutta, il frullato è un ottimo modo per fargli consumare la loro razione giornaliera evitando capricci. Infatti è possibile ingolosire un frullato di frutta fresca con qualche semplicissimo accorgimento. Potrete preparare:

  • un frullato con pere, latte e un cucchiaino raso di cacao amaro, infine dolcificate tutto con del miele;
  • un frullato con fragole, banana, latte d’avena e sciroppo d’agave e se proprio volete renderlo goloso, allora aggiungete anche delle gocce di cioccolato, in modo che possano sgranocchiare mentre bevono il frullato.

Anche i frullati con le verdure, se ben bilanciati, possono essere davvero golosi. Provate a servire ai vostri bimbi:

  • un frullato con spinaci, banana e cacao amaro e dolcificatelo con lo zucchero di canna;
  • oppure un frullato con latte di cocco, carote, ananas e avocado/banana da dolcificare con lo sciroppo d’acero.

Il frullato è sicuramente una merenda veloce e sana, davvero comoda da preparare all’ultimo minuto, evitando così snack confezionati. Inoltre se volete renderla davvero super agli occhi dei bambini, vi basterà semplicemente decorarne la superficie con dei confettini o un ciuffetto di panna montata: vedrete che non sapranno resistere!

Come Fare un Frullato per Colazione

Il frullato è anche un ottimo modo per consumare una colazione completa e bilanciata, da preparare in pochissimi minuti. Affinché il frullato possa fornirvi tutte le energie che vi servono per affrontare al meglio l’inizio della giornata, dovrà sempre contenere:

  • una quota proteica,
  • della frutta e/o verdura fresca di stagione,
  • una quota di carboidrati rappresentata dall’aggiunta di cereali.

La scelta degli ingredienti singoli è a seconda degli ingredienti che avrete a disposizione o della voglia del momento. Se l’idea del ghiaccio al mattino non vi entusiasma potrete rendere cremoso il frullato utilizzando gli espedienti che vi abbiamo suggerito. Inoltre potrete aggiungere ai vostri frullati anche del caffè o del cioccolato che vi diano lo sprint e la carica giusta.

Un ultimo consiglio è quello di evitare i dolcificanti o se proprio non potete farne a meno, scegliete dei dolcificanti naturali meno raffinati, per evitare gli insidiosi picchi glicemici che, una volta abbassati, tenderebbero a farvi venire sonnolenza durante la mattinata.