Estrattore o Centrifuga? Ecco le Differenze e Tutto Quello che Devi Sapere

Cosa scegliere tra un Estrattore di Succo e una Centrifuga di Frutta? Come fare la scelta giusta per le nostre esigenze? Eccovi le differenze tra questi due elettrodomestici e quale scegliere!

Negli ultimi anni sono diventati sempre più diffusi gli Estratti e i Centrifugati e nelle case delle persone hanno iniziato a moltiplicarsi i vari elettrodomestici per prepararli, rispettivamente chiamati Estrattore e Centrifuga. Le differenze tra questi due apparecchi sono molte, come molte sono le differenze tra i due prodotti che possiamo ricavarne. Quindi quale scegliere tra Estrattore o Centrifuga? Prima di darvi la nostra opinione abbiamo deciso di farvi una panoramica generale tra i due elettrodomestici: vedremo innanzitutto come funzionano, i pregi e i difetti dell’Estrattore e della Centrifuga, perché scegliere uno rispetto all’altro e il nostro consiglio su cosa comprare tra un Estrattore e una Centrifuga! Ovviamente vi spiegheremo anche la differenza tra Estratti, Centrifugati e Frullati e tutte le loro proprietà! E ora bando alle ciance, scopriamo subito insieme tutte le informazioni utili su Centrifughe ed Estrattori!

Cos’è e come funziona la Centrifuga?

La Centrifuga, chiamata spesso anche Centrifugatore di Frutta, è un piccolo elettrodomestico che sfrutta appunto la forza centrifuga: frutta e verdura vengono inseriti nell’apparecchio e finiscono in un cestello dotato di lame metalliche sottili. Azionando la macchina, le lame iniziano a ruotare ad alta velocità, dai 6000 ai 18000 giri al minuto, innescando la forza centrifuga che rompe le cellule vegetali e ne libera il succo, che viene successivamente filtrato da una reticella e infine fatto fuoriuscire dalla centrifuga.

Perché i Centrifugati fanno bene?

La domanda che si pone chi sente parlare di questi prodotti è sempre: i Centrifugati fanno Bene o fanno Male? Essendo preparato solamente con Frutta e Verdura, e quindi ricco di Vitamine e Nutrienti, tendenzialmente il Centrifugato è un Alimento Nutriente e Naturale, ma bisogna comunque fare attenzione. La prima cosa che bisogna tenere a mente è che un Centrifugato di Frutta o di Verdure non va a sostituire quella che dovrebbe essere la normale assunzione di questi alimenti, ma lavora per supportarla. Questo significa che le Centrifughe con Frutta e Verdure sono un aiuto a quella che dev’essere un’alimentazione equilibrata, ma non coprono il fabbisogno giornaliero di Frutta e Verdura di una persona. I Centrifugati sono però molto utili per apportare al nostro corpo delle vitamine e delle proprietà in più che possono aiutarci per le nostre necessità: famosissimi sono infatti le Ricette dei Centrifugati Detox (chiamati spesso anche Dietox), Drenanti, Dimagranti, Antiossidanti, Anticellulite e Anti Ritenzione Idrica, Brucia Grassi, Abbronzanti, Antistress, Digestivi, Depurativi, Disintossicanti, Energizzanti ed Energetici. Come avrete ben capito, per ogni vostra necessità, c’è il Centrifugato adatto! C’è anche da sottolineare che i Centrifugati Fatti in Casa hanno tantissimi benefici e praticamente nessuna controindicazione: possono anche essere assunti da chi soffre di Sindrome del Colon Irritabile, da chi ha problemi di digestione e dai più piccoli, anche durante lo svezzamento. Ovviamente sono ottimi anche in caso di dieta, per esempio si possono consumare tranquillamente Centrifugati Spezzafame o Centrifugati Sostituitivi del Pasto.

Centrifuga e Centrifugati: pro e contro

Vantaggi di Centrifughe e Centrifugati

Uno dei vantaggi che saltano subito all’occhio di una Centrifuga è che sicuramente un acquisto del genere vi spronerà maggiormente a bilanciare la vostra alimentazione e ad assumere più frutta e verdura. Soprattutto perché con la Centrifuga potete lavorare tantissimi tipi di frutta e verdura, anche quella più coriacea (come ad esempio le carote). Un altro grandissimo vantaggio è rappresentato dalla comodità: la frutta e la verdura non vanno sbucciate, vanno solo tagliate grossolanamente e inserite nell’apparecchio. Ovviamente questo non vale però per tutti i tipi di frutta e il consiglio più pratico, comodo e veloce per regolarsi su cosa sbucciare e cosa no, è veramente semplice: vi basterà sbucciare solamente la frutta di cui solitamente non si mangia la buccia come gli agrumi, le banane o l’anguria. Gli ultimi due vantaggi di cui vi vogliamo parlare sono sicuramente quelli che vi interessano di più: il prezzo e il tempo. Una buona Centrifuga parte dai 100€, che è un prezzo decisamente abbordabile. Per quello che riguarda il tempo, la Centrifuga è un apparecchio abbastanza veloce: dopo aver preparato la frutta, per ottenere il vostro Centrifugato ci vorranno solamente un paio di minuti.

Svantaggi di Centrifughe e Centrifugati

Le Centrifughe hanno purtroppo però anche degli svantaggi. La prima cosa che vi salterà all’occhio è sicuramente la questione dello spazio: la Centrifuga, sebbene sia un piccolo elettrodomestico, necessita di spazio in cucina e se avete intenzione di utilizzarla tutti i giorni dovete ovviamente valutare dove posizionarla. Inoltre l’apparecchio va rigorosamente smontato e pulito dopo ogni operazione, il che comporta comunque un impegno sia in termini di lavoro che in quelli di tempo. Per quello che riguarda la salute, i Centrifugati non hanno svantaggi, ma bisogna sempre valutare che l’attrezzo, durante la lavorazione degli ingredienti, tende a scaldarli leggermente e ad incamerare aria. Questo significa che durante la centrifuga, la frutta e la verdura iniziano un processo di ossidazione che distrugge parte degli enzimi vivi e delle sostanze nutrienti di questi ingredienti. L’ultimo svantaggio di cui vogliamo parlarvi può essere comunque valutato anche come un vantaggio: la Centrifuga infatti tende a creare tanti scarti umidi, quelli che contengono le fibre. Questo significa che potete agire in due modi: potete decidere di buttare gli scarti oppure di riutilizzarli. Potete ovviamente mangiarli, ma molti preferiscono per comodità riutilizzarli per preparare dolci e torte.

Quanto si conservano i Centrifugati?

Per un’assunzione ottimale, i Centrifugati andrebbero consumati al momento. Essendo infatti privati della buccia e delle fibre della frutta e la verdura, i Centrifugati sono più sensibili a fattori come temperatura, luce solare e ossigeno, ma anche al contatto con i materiali dei contenitori in cui sono conservati come la plastica o il vetro. Ci sono però alcuni accorgimenti che possono aiutare a conservare al meglio il Centrifugato: innanzitutto sarebbe meglio conservarlo al riparo dalla luce, quindi in un contenitore di vetro scuro riposto in frigorifero. Inoltre può aiutare tantissimo mettere il Centrifugato sottovuoto, ovviamente subito dopo averlo preparato. Un aiuto può arrivare anche dal succo di limone che, se aggiunto al Centrifugato, aiuta la conservazione. Ovviamente tutti questi accorgimenti vi possono aiutare a conservare più a lungo il vostro Centrifugato, ma tenete bene a mente che potete consumarlo al massimo fino a 24 ore dopo la preparazione.

Cos’è e come funziona l’Estrattore?

L’Estrattore, chiamato spesso anche Masticatore, è un piccolo elettrodomestico che si utilizza per ricavare degli estratti da frutta e verdura. Nell’Estrattore di Succo la frutta e la verdura vengono inserite in un cestello dotato di coclea, ovvero una vite senza fine che schiaccia i cibi a poco a poco eseguendo circa 40-110 rotazioni al minuto e che sostanzialmente lavora gli ingredienti in un modo simile a quello della nostra bocca. Per questo motivo la Macchina per l’Estratto di Frutta è chiamata anche Masticatore di Frutta e Verdura. Una volta lavorati gli ingredienti, l’Estrattore a Freddo spreme la polpa che ne ha ricavato per estrarne tutti i succhi possibili. Il numero basso di giri che effettua il macchinario permette un tipo di estrazione a freddo per cui l’Estrattore di Succo a Freddo è chiamato spesso anche Slow Juicer.

Perché gli Estratti fanno bene?

Come per le Centrifughe, anche gli Estratti di Frutta e Verdura devono essere inseriti all’interno di un’alimentazione bilanciata che già comprende una buona dose giornaliera di frutta e verdura. È vero che gli Estratti non sono da Confondere con i Succhi di Frutta Fatti in Casa perché sono molto più sani (dato che nel Succo di Frutta Fatto in Casa viene aggiunto spesso anche lo zucchero), ma sebbene facciano bene al nostro organismo, vanno comunque inseriti all’interno di un’alimentazione adeguata: i Benefici dell’Estratto di Frutta e Verdura sono davvero tantissimi, ma non possono sostituire la dose giornaliera di verdure e frutta che dobbiamo assumere. Ovviamente anche tra le Ricette degli Estratti a Freddo possiamo trovare tantissime varianti diverse che ci possono aiutare a raggiungere in modo più facile e veloce i nostri scopi come sgonfiarci, avere la pancia più piatta o abbronzarci più velocemente! I più famosi sono ovviamente gli Estratti Detox, ma ci sono anche tantissime Ricette per preparare Estratti Naturali per Dimagrire: dall’Estratto di Frutta e Verdura Dimagrante all’ EstrattoDrenante, ce n’è davvero per tutti i gusti! Anche l’Estratto di Frutta a Freddo, proprio come il Centrifugato, è ideale da preparare sia per i grandi che per i più piccoli! Anzi, dobbiamo sottolineare che gli Estratti a Freddo sono perfetti proprio per i bambini: ci permettono di far consumare loro più Frutta e Verdura in modo sano e goloso, senza eccedere con le calorie e in modo del tutto naturale.

Estratto ed Estrattori: pro e contro

Vantaggi di Estrattori ed Estratti

Il vantaggio più grande dell’Estrattore è che è in grado di lavorare la maggior parte della Frutta e della Verdura: dalle Verdure in Foglie alla Frutta Secca, passando per i Cereali e i Legumi. Questo significa che grazie all‘Estrattore potete ricavare il Succo anche da Erbe Aromatiche e Piante, oppure preparare del Latte di Soia Fatto in Casa oppure del Latte di Mandorla Fatto in Casa. Un altro dei pregi dell’Estrattore è che, lavorando appunto con una simil-spremitura a freddo, sia la Frutta che le Verdure scelte mantengono tutti i loro nutrimenti e gli attivi che contengono, senza perdere preziose vitamine o enzimi. Inoltre l’Estrattore è un piccolo elettrodomestico abbastanza silenzioso, per cui si può utilizzare in qualsiasi momento, anche quando c’è qualcuno in casa che dorme. L’ultimo grande vantaggio riguarda gli scarti: l’Estrattore produce pochissimi scarti e secchi, che ovviamente voi poi potete decidere i buttare oppure di riutilizzare in altre ricette.

Svantaggi di Estrattori ed Estratti

Come per le Centrifughe, anche gli Estrattori di Succo presentano alcuni svantaggi che è bene valutare. Anche in questo caso è bene affrontare la questione dello spazio: sebbene ad oggi esistano Estrattori sempre più piccoli, bisogna tenere conto che per un utilizzo quotidiano bisogna avere lo spazio necessario in cucina per riporre il macchinario. Inoltre, proprio come nel caso delle Centrifughe, anche l’Estrattore dev’essere smontato e pulito in modo approfondito dopo ogni utilizzo. E questo sicuramente comporta del tempo che non sempre abbiamo a disposizione. Sempre rimanendo in tema tempo, uno dei maggiori svantaggi dell’Estrattore di Succhi a Freddo è la tempistica del procedimento: per preparare un Estratto, il tempo di estrazione dell’Estrattore è di circa 10 minuti. Questa lavorazione lenta ci aiuta a mantenere intatti i nutrienti di Frutta e Verdura, ma è comunque un procedimento lungo e potrebbe risultare non troppo pratico. Immaginate infatti ora le tempistiche della preparazione di un Estratto: bisogna preparare gli ingredienti, attendere 10 minuti per la produzione dell’Estratto e successivamente smontare il macchinario, lavarlo, asciugarlo e rimontarlo. Questo significa che per gustare il nostro Estratto ci vogliono almeno 20 minuti. Inoltre bisogna prestare particolare attenzione ad un fatto molto importante per la nostra salute: non tutti gli Estrattori sono BPA Free ed è bene accertarsi di comprarne uno con questa dicitura. BPA Free indica infatti che la plastica di cui è composto un determinato oggetto non contiene Bisfenolo A, ovvero una sostanza organica rilasciata da molte plastiche che potrebbe avere effetti dannosi per la nostra salute.

Quanto si conservano gli Estratti?

Le domande che si fanno tutte le persone che stanno valutando l’acquisto di un Estrattore sono principalmente due: “Quanto dura un Estratto di Frutta o di Verdura?” e “Come conservare al meglio un Estratto Fatto in Casa?“. Su quanto durano gli Estratti, la risposta è molto semplice: gli Estratti andrebbero consumati al momento per poter godere al massimo di tutte le proprietà nutritive della frutta e della verdura, ma se proprio volessimo prepararli in anticipo si possono conservare al massimo per 24 ore. Il consiglio migliore per conservare più a lungo un Estratto è quello di metterlo direttamente in una bottiglia di vetro scuro e riporre il tutto immediatamente in frigorifero, cercando anche di riempire la bottiglia il più possibile per ridurre la quantità di aria a contatto con l’Estratto. Quando deciderete di consumare il vostro Estratto, vi consiglio di toglierlo da frigorifero e scegliere la quantità che ne volete assumere, per poi rimettere immediatamente il restante Estratto di nuovo in frigorifero.

Cosa comprare tra un Estrattore e una Centrifuga?

Come avrete capito l’Estrattore e la Centrifuga non sono la stessa cosa, anzi ci sono parecchie Differenze tra un Estrattore e una Centrifuga sia per quanto riguarda i prezzi che per quello che riguarda il prodotto finale che ne potete ricavare, soprattutto in termini di proprietà nutritive e fibre. Le Opinioni sugli Estrattori e sulle Centrifughe sono abbastanza concordi e propendono tutti verso l’Estrattore di Succo a Freddo, ma quello che vi consigliamo noi è di valutare autonomamente cos’è meglio per voi tra un Estrattore e una Centrifuga anche in base alle vostre esigenze, al tempo che avete a disposizione e ovviamente al costo dei due elettrodomestici. Valutate bene i pro ed i contro sia degli Estrattori che delle Centrifughe e orientatevi su quello che soddisfa di più le vostre esigenze. Un altro consiglio che vi possiamo dare è quello di provare vari tipi di Centrifugati ed Estratti nei bar, che sempre più spesso includono nei loro menu questi due prodotti, in modo da poter valutare bene quale preferite tra i due. Se invece volete solamente assumere più frutta e verdure in modo diverso dal solito, ma non avete molto budget a disposizione, potete comunque sempre utilizzare anche il classico frullatore, anche se dobbiamo ammettere che gli Estratti e le Centrifughe sono molto più golosi ed è possibile preparare molte più ricette. 

Qual è la migliore Centrifuga da comprare?

Bene, avete deciso di optare per la Centrifuga, ma adesso non sapete proprio come orientarvi? Per acquistare una Centrifuga vi consigliamo di valutare un prodotto che possa essere adeguato allo spazio che avete a disposizione, mentre per quanto riguarda la questione del prezzo, è molto semplice: dipende dal budget che potete spendere. Ci sono buonissime Centrifughe ad un prezzo accessibile, ma ci sono anche prodotti dal costo elevato. Ovviamente non possiamo dirvi quale scegliere, dovete valutare voi. Per aiutarvi a comprare una Centrifuga su internet, abbiamo deciso di selezionare per voi le 10 Migliori Centrifughe da Comprare Online!

Qual è il miglior Estrattore da comprare?

Preferite acquistare un Estrattore, ma non sapete quale scegliere? Come per la Centrifuga, anche per l’Estrattore dovete valutare sia lo spazio che avete a disposizione in cucina che il vostro budget, sempre valutando che comunque un Estrattore vi costerà più di una Centrifuga. E se ve lo state chiedendo: no, non esistono macchinari che hanno entrambe le funzioni, almeno per ora. L’unica cosa che vi possiamo consigliare è di accertarvi che il vostro Estrattore sia BPA Free, come vi abbiamo spiegato prima. Se la vostra idea è comprare un Estrattore su internet, anche per voi abbiamo selezionato i 10 Migliori Estrattori da Comprare Online!

Commenti

o per poter Commentare.

Come Sterilizzare Vasetti e Barattoli di Vetro per Marmellate e Conserve

Come Cuocere le Castagne