Pollo alla Marengo

Il Pollo alla Marengo è un delizioso secondo piatto a base di pollo, polpa di pomodoro, uova, funghi, scampi e vino bianco. Vediamo insieme come realizzarlo!

ricetta-pollo-alla-marengo
Difficoltà Facile
Preparazione 30 minuti
Cottura 60 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Molto basso

Il Pollo alla Marengo è un delizioso secondo piatto della cucina piemontese con un’origine davvero curiosa: si narra infatti che questa ricetta sia stata inventata per Napoleone Bonaparte. Normalmente il condottiero era solito non mangiare durante i conflitti e quando nel 1800 sconfisse gli austriaci si diresse dal suo chef personale Dunand chiedendo la cena. Lo chef, rimasto con pochi ingredienti a disposizione a causa della carestia, si inventò la ricetta del Pollo alla Marengo che piacque talmente tanto a Napoleone che decise che lo avrebbe mangiato alla fine di ogni battaglia vinta.

Ma in cosa consiste la ricetta del Pollo alla Marengo? Il gastronomo Pellegrino Artusi nel suo libro “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” ne descrive perfettamente la preparazione e gli ingredienti principali: pollo, polpa di pomodoro, uova, funghi, gamberi di fiume e vino bianco.

Questo piatto, sicuramente molto ricco, è perfetto per un’occasione speciale, ma se preferite gustare qualcosa di più facile e veloce potete provare a preparare il Pollo ai Funghi, il Pollo alla Cacciatora oppure il Pollo alla Romana. E adesso vi spiego come preparare il Pollo alla Marengo!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare il Pollo alla Marengo?

  1. Per preparare il Pollo alla Marengo iniziate bruciacchiando sul fornello le eventuali penne del pollo: dopo averlo aperto per la lunghezza privatelo dalle ali e dividetelo in pezzetti facendo attenzione a non rompere le ossa. Passate quindi il pollo all'interno di un piatto contenete della farina e mettetelo da parte.
  2. Sbucciate lo spicchio d'aglio, tritate finemente il prezzemolo, lavate, pulite, affettate finemente i funghi porcini e passate i pelati raccogliendone la polpa all'interno di un contenitore. In una padella capiente scaldate un filo d'olio con lo spicchio d'aglio, calate quindi i pezzetti di pollo e fateli rosolare salando e pepando a piacere. Una volta che saranno ben rosolati versate 100 ml di vino e fatelo evaporare completamente prima di aggiungere la passata di pelati, rimestare con un cucchiaio di legno, coprire la pentola e far cuocere per circa 20 minuti.
  3. Trascorso questo tempo unite i funghi, mescolate, coprite nuovamente e proseguite con la cottura per altri venti minuti. Passate gli scampi sotto acqua corrente fredda e incidete il carapace. Versate il vino restante in una padella dai bordi alti, salatelo e quando avrà raggiunto il punto di bollore calate gli scampi facendoli cuocere per almeno 5 minuti.
  4. Una volta pronti scolate gli scampi, aggiungeteli alla padella con il pollo, versate quindi il succo di un limone e, poco prima di spegnere il fornello, aggiungete anche il prezzemolo finemente tritato mescolando il tutto con un cucchiaio di legno.
  5. All'interno di due padelle differenti irrorate con 3 cucchiai d'olio fate dorare in una entrambi i lati delle fette di pane e, nell'altra, fate friggere le uova salandole leggermente. Impiattate il Pollo alla Marengo e servitelo ai vostri ospiti accompagnato dalle fette di pane sulle quali adagerete le uova.

– Varianti e Alternative

Utilizzate scampi al posto dei gamberi, champignon al posto dei porcini e cognac al posto del vino bianco per realizzare il vostro personale Pollo alla marengo.

– Consigli

Se non siete molto pratici della pulizia e del taglio del Pollo vi consigliamo di rivolgervi alla vostra macelleria di fiducia e procurarvi del Pollo già pronto da cuocere.

– Come Conservare il Pollo alla Marengo

Il Pollo alla Marengo si conserva per al massimo un paio di giorni all'interno di un contenitore di plastica ermeticamente chiuso e riposto nel frigorifero.