Matcha Latte

Il Matcha Latte è una bevanda tipica giapponese che unisce i benefici e il sapore intenso del tè Matcha al sapore più dolce e delicato del latte. Vediamo come prepararlo!

Ricetta Matcha Latte
Difficoltà Facile
Preparazione 15 minuti
Dosi Per per 1 tazza grande
Costo Nella media

Il Matcha Latte è una bevanda che arriva dal Giappone e che negli ultimi anni sta spopolando nelle caffetterie di tutto l’occidente. Complice il fatto che il Tè Matcha sia pregiatissimo e che apporti numerosi benefici al nostro organismo, mischiarne la polvere nel latte per crearne una gustosa bevanda è diventato un ottimo modo per combinare il buon gusto ad un’alimentazione sana.

Ma come preparare il Matcha Latte? In realtà il procedimento è molto semplice e necessita solo di qualche accortezza. Innanzitutto la polvere di Matcha andrà miscelata e montata insieme all’acqua calda a 75°C, utilizzando l’apposito frustino in bambù (Chasen). In questo modo il tè sprigionerà tutti i suoi aromi, mantenendo inalterate le proprietà organolettiche e il tipico colore verde brillante. E se volete un Matcha Latte spumoso allora dovrete montare il latte caldo fino a creare una bella schiuma densa, simile a quella del Cappuccino.

Il Matcha Latte può essere servito sia caldo che freddo, in una versione simile ad uno smoothie; inoltre come vedremo può essere aromatizzato anche con spezie o cacao amaro.

Se volete sapere qualcosa più in merito a questo superfood consultate la nostra guida Cos’è il Tè Matcha e Come Prepararlo. E per sperimentare qualche altra ricette con il Tè Matcha date un’occhiata a queste: Madeleine al Tè Matcha, Torta al Tè Matcha e Biscotti al Tè Matcha, Ghiaccioli al Matcha. Inoltre vi consigliamo di provare anche il Pink Latte, un altra bevanda gustosa e salutare a base di latte di mandorle e barbabietola: gradevole alla vista ma soprattutto al palato.

E ora Chasen alla mano e prepariamo insieme il Matcha Latte!

– Ingredienti per per 1 tazza grande

– Come Fare il Matcha Latte?

  1. Per preparare il Matcha Latte cominciate miscelando la polvere di Matcha con 3 cucchiai di acqua calda, poi montateli energicamente per non formare grumi e per rendere il composto spumoso.
  2. Aggiungete la rimanente acqua e mescolate.
  3. Riscaldate il latte e montatelo con un frullatore a immersione o il montalatte.
  4. Quando avrete ottenuto una spuma densa unite delicatamente il latte al tè.
  5. Servite il Matcha Latte con una spolverata di polvere di Matcha e dello zucchero a piacere.

– Varianti e Alternative

Potrete preparare il Matcha Latte utilizzando sia latte vaccino (intero o parzialmente scremato) che il latte vegetale scegliendo tra quello di riso, di avena, di soia o di mandorle. È possibile aromatizzare il Matcha Latte anche con una spolverata di cannella o di cacao amaro, oppure con dell'estratto di Vaniglia (da unire al latte caldo).

Matcha Latte Freddo

Per preparare il Matcha Latte Freddo vi serviranno:
  • 2 gr di polvere di Matcha
  • 100 ml di acqua fredda
  • 250 ml di latte freddo
  • 3 cubetti di ghiaccio
  • zucchero a piacere
Miscelate la polvere di Matcha a 3 cucchiai di acqua fredda e montate energicamente con lo Chasen. Quando il composto sarà spumoso aggiungete la restante acqua. Mettete nel bicchiere del frullatore il tè Matcha freddo, il latte, lo zucchero e il ghiaccio. Tritate fino a ottenere un composto omogeneo. Versate nei bicchieri il Matcha Latte Freddo, completate con una spolverata di polvere di Matcha e servite con la cannuccia.

– Consigli

Per montare la polvere di Matcha insieme all'acqua calda, si utilizza lo Chasen una piccola frusta realizzata in bambù. Se non l'avete potrete affrontare questo passaggio utilizzando una piccola frusta a mano, facendo attenzione a non creare grumi e a rendere il composto spumoso. A questo scopo vi consigliamo di utilizzare una ciotolina di piccole dimensioni.

– Come Conservare il Matcha Latte

Il Matcha Latte va consumato appena pronto, in alternativa potrete preparare un Matcha Latte Freddo (che trovate di seguito come "Ricetta Alternativa") da conservare in frigo e consumare entro la giornata.

Lascia un commento