Casatiello Napoletano

Il Casatiello Napoletano è un lievitato tipico di Napoli realizzato in occasione della Pasqua. Piatto sfizioso e ricco di sapori, vediamo come realizzarlo!

ricetta-casatiello-napoletano
Difficoltà Difficile
Preparazione 50 minuti
Cottura 60 minuti
Dosi Per 10 persone
Costo Nella media

Il Casatiello Napoletano è un lievitato tipico di Napoli e realizzato per la Pasqua: simile al pane, la sua preparazione rustica rappresenta un piatto immancabile all’interno del menù di Pasqua grazie anche alla presenza di simboli di questa festa come salame, pecorino e uova. La tradizione vuole che venga preparato e fatto lievitare tutta la notte del Venerdì Santo per essere cotto la mattina successiva.

L’impasto a base di farina, strutto e acqua viene quindi arricchito con del salame tipo Napoli, provolone, pecorino e delle uova comprese di guscio fissate direttamente in conche create nel composto: potete riempire il vostro Casatiello con gli ingredienti che più preferite, l’importante è che siate abbondanti nella farcitura e accontentiate così grandi e piccini!

I Fiadoni, la Torta Pasqualina e le Scotch Eggs sono alcune delle pietanze che vi invitiamo a realizzare e portare in tavola durante il pranzo Pasquale: ma ora armatevi degli ingredienti necessari e preparate la vostra planetaria perché la ricetta del Casatiello Napoletano vi sta aspettando!

– Ingredienti per 10 persone

– Come Fare il Casatiello Napoletano?

  1. Per preparare il Casatiello Napoletano iniziate lavorando all'interno della vostra planetaria la farina, il lievito disciolto nell'acqua tiepida, lo strutto a più riprese tenendone un po' da parte per ungere successivamente la teglia, un pizzico di sale e una manciata di pepe. Impastate per bene prima di aggiungere anche il pecorino grattugiato tenendo presente che il composto dovrà risultare morbido ma non troppo.
  2. Una volta ottenuto questo risultato formate una palla con l'impasto e disponetelo sul vostro piano di lavoro dopo averlo coperto con della pellicola trasparente facendo riposare il tutto per un'ora circa. Stendete quindi il panetto fino ad ottenere una sfoglia spessa un centimetro circa tenendo da parte una quantità di pasta che utilizzerete per la copertura del casatiello.
  3. Tagliate ora il salame e il formaggio a dadini: distribuiteli quindi in maniera uniforme su tutta la superficie della pasta, cospargete con del pecorino grattugiato e arrotolate il tutto il più stretto possibile ma in maniera delicata.
  4. Ungete quindi lo stampo del Casatiello con lo strutto e disponetevi il rotolo all'interno congiungendo i due lati in maniera tale da formare una ciambella: fate quindi lievitare il tutto in forno con la luce di servizio accesa per circa tre ore oppure per una notte intera in luogo fresco e asciutto.
  5. Una volta ultimati i tempi di lievitazione riprendete lo stampo e praticate all'interno dell'impasto quattro conche: disponetevi al centro le uova lavate ed asciugate, fermatele formando una croce su di esse con le striscioline di pasta tenute da parte e ungete il casatiello su tutta la superficie.
  6. Preriscaldate il forno a 160°C e infornate il tutto per circa un'ora tenendo presente che la superficie della torta dovrà risultare ben dorata a fine cottura: sfornate quindi il Casatiello Napoletano, fatelo intiepidire all'interno dello stampo prima di sformarlo, trasferirlo su un piatto da portata, farlo a fette e servirlo ai vostri ospiti.

– Varianti e Alternative

Potete arricchire il ripieno del vostro Casatiello con i salumi e i formaggi che maggiormente preferite: pancetta, prosciutto e scamorza sono alcuni degli ingredienti che potreste utilizzare per rendere il tutto ancora più goloso e unico. Vi consigliamo di non utilizzare però dei formaggi filanti come la mozzarella.

– Come Conservare il Casatiello Napoletano

Potete conservare il Casatiello Napoletano sotto una campana di vetro oppure all'interno di un contenitore ermetico per al massimo tre o quattro giorni.

- Note alla Ricetta