Brasato al Barolo

Il Brasato al Barolo è un piatto tipico della cucina piemontese che potete preparare per una cena speciale oppure quando volete conquistare i vostri ospiti!

Brasato-al-Barolo
Difficoltà Media
Preparazione 30 minuti
Cottura 180 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Alto

Il Brasato al Barolo è un piatto tipico della cucina piemontese davvero prelibato che potete preparare per una cena speciale oppure quando volete conquistare i vostri ospiti! È perfetto servito con della Polenta, ma è indicato anche con del Pane Casereccio tagliato a fette.

Questo Brasato al Vino Rosso non è propriamente un piatto economico, per questo è dedicato alle occasioni speciali, quelle in cui volete fare colpo e lasciare senza parole i vostri ospiti. Come Vino d’accompagnamento vi consiglio ovviamente del buon Barolo!

Se amate le Carni a cottura lenta vi consiglio di provare anche lo Stracotto di Maiale con Cipolle e lo Spezzatino con Piselli! E ora eccovi la ricetta del meraviglioso Brasato al Barolo!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare il Brasato al Barolo?

  1. Per preparare il Brasato al Barolo iniziate tagliando grossolanamente le cipolle, gli scalogni, le carote e il sedano. Riponete tutto all'interno di una ciotola di vetro capiente assieme al pezzo di carne da voi scelto. Ricoprite il tutto con il vino e aggiungeteci anche l'alloro, il rosmarino, il ginepro, la noce moscata e i chiodi di garofano. Lasciate la carne a marinare per una notte intera all'interno del frigorifero.
  2. Passato il tempo di riposo tenete da parte il contenuto della ciotola e scolate per bene la carne, poi asciugatela con cura. Passate il cappello del prete all'interno di un piatto con della farina  facendo in modo che la carne venga grossolanamente cosparsa con essa. All'interno di una pentola avente preferibilmente il fondo in ghisa fate sciogliere una noce di burro e quindi rosolate su ogni suo lato la carne. Aggiungete il contenuto della ciotola che avete tenuto da parte e fate cuocere per tre ore.
  3. Fate cuocere il brasato in modo lento e costante, abbassando la fiamma del fornello il più possibile. Controllate saltuariamente che proceda tutto nel verso giusto e, in caso il sugo del brasato dovesse ritirarsi più del previsto, aggiungete del brodo di carne e altro vino.
  4. Per controllare la cottura della carne infilzatela con una forchetta che dovrà penetrare facilmente quando sarà perfettamente cotta. Una volta giunto questo momento, togliete la carne dalla pentola ed eliminate le spezie e le erbe aromatiche presenti. Schiacciate le verdure con uno passaverdure e riponetele nuovamente all'interno della pentola con la carne aggiungendo due noci di burro e ricordandovi di salare e pepare a piacere.
  5. La salsa che vedete all'interno della pentola dovrà avere una consistenza densa e dovrà essere ben amalgamata. In caso non fosse così aggiungete un cucchiaio di farina e mescolate per bene cuocendo ancora il tutto per qualche minuto. Una volta ultimati tutti i procedimenti attendete che la carne si raffreddi e tagliatela a fette. Riscaldate le fette per qualche minuto all'interno della pentola e poi servite il Brasato al Barolo!

– Varianti e Alternative

Se non avete a disposizione il Barolo potete sostituirlo con un qualsiasi altro Vino Rosso, ma dovete lasciar marinare la Carne per almeno 18-20 ore.

– Consigli

Il Barolo non è certo un vino a basso prezzo pertanto vi consiglio di utilizzare anche della Carne di ottima qualità per non andare ad intaccare il gusto finale della ricetta.

– Come Conservare il Brasato al Barolo

Potete conservare il Brasato al Barolo chiuso in un contenitore ermetico e riposto in frigorifero per un paio di giorni.

- Note alla Ricetta