×

Baked Alaska, la Ricetta Originale

Il Baked Alaska con la Ricetta Originale è un dolce americano a base di pan di spagna, gelato e meringa realizzato per celebrare l'annessione dell'Alaska agli USA.
Ricetta Baked Alaska, la Ricetta Originale
  • Difficoltà Media
  • Preparazione 30 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Dosi per 8 persone

La Baked Alaska è una Torta Americana la cui data di nascita ufficiale viene fatta risalire al 1876, anno in cui l’Alaska venne annessa agli Stati Uniti. In realtà pare che le origini di questo dessert siano più antiche: era infatti noto come omelette norvegese o omelette surprise e, proprio come la Ricetta del Baked Alaska che conosciamo oggi, era composto da un ripieno molto freddo racchiuso da uno strato molto caldo.

La Torta Alaska è una sorta di igloo dove sono presenti tre diverse consistenze: la base di Pan di Spagna, il ripieno di Gelato e infine la copertura di Meringa, servita dopo essere stata caramellata con il cannello. Il risultato è un dolce di media difficoltà ma molto scenografico, ideale se volete impressionare i vostri ospiti. Ottima anche l’idea di preparare delle Mini Baked Alaska, coppando il pan di spagna e realizzando così delle monoporzioni.

Basterà un minimo di organizzazione per portare in tavola il Baked Alaska con la Ricetta Originale e magari decidere di festeggiare anche voi il Baked Alaska day il 1° Febbraio. Tenete presente poi che questo Dolce Americano compare anche in numerosi film e opere letterarie, segno che è entrato a tutti gli effetti a far parte della cultura del paese. 

Altre Ricette con la Meringa:

Ingredienti per 8 persone

Procedimento

  1. Per preparare il Baked Alaska con la Ricetta Originale cominciate dal pan di spagna. Riunite in una ciotola le uova e lo zucchero e montateli con le fruste elettriche fino a che non sarà triplicato di volume.

  2. Unite quindi la farina setacciata con la fecola e incorporatela con movimenti delicati dal basso verso l’alto utilizzando una spatola da cucina. Versate l’impasto in una teglia da 20 cm di diametro rivestita di carta forno e cuocete a 180°C per 20 minuti.

  3. Una volta freddo ricavate un disco di 1 cm di spessore. Adagiatelo su un piatto da portata e copritelo con uno strato di gelato al cioccolato, ammorbidito semplicemente lavorandolo con una spatola. Lasciate riposare 30 minuti in freezer poi proseguite con lo strato di gelato alle fragole e dopo un altro riposo di 30 minuti ultimate con lo strato alla vaniglia. Cercate di dare al gelato, via via che lo stendete, la forma di una cupola.

  4. Preparate la meringa montando gli albumi con lo zucchero semolato e, non appena avrà preso consistenza, anche quello a velo. È importante che gli albumi siano ben freddi affinché si montino alla perfezione. Distribuitela poi sul dolce ben freddo, creando i caratteristici ciuffi, e fiammeggiate con un cannello. Servite immediatamente.

    Ricetta Baked Alaska

Varianti e Alternative

Si tratta di un dolce tradizionale la cui ricetta difficilmente viene modificata. Vi consigliamo pertanto di provarla così com’è perché è davvero deliziosa.

Consigli

Il Baked Alaska si può preparare in anticipo conservando la base di gelato in freezer e la meringa in frigorifero. Quest’ultima infatti andrà messa solo poco prima di servire il dolce.

Conservazione

Il Baked Alaska con la Ricetta Originale si conserva in freezer per un paio di mesi. La meringa invece va preparata e consumata nel giro di un paio di giorni. Di conseguenza il dolce finito non può essere conservato in alcun modo.

Commenti e Recensioni