Come Scegliere il Riso per la Paella

Vediamo insieme tutti i tipi di Riso Spagnolo con cui preparare la Paella Originale e qualche variante di Riso Italiano che si presta bene per questo tipo di preparazione.

Riso Per Paella

La Paella è sicuramente il piatto iconico della Spagna! Preparato in ristoranti stellati così come in versione street food per turisti, una bel piatto di Paella, unito a un fresco bicchiere di Sangria, sono in grado di trasportarci immediatamente tra i colori e i profumi della terra iberica.

Ideale per preparare un perfetto menù spagnolo ad hoc per una divertente serata tra amici, Fare la Paella in Casa non è poi così difficile, ma per prima cosa bisogna saper scegliere il riso giusto.

Eccovi dunque una guida per orientarvi tra tutti i tipi di Riso Spagnolo per Paella e qualche variante con Riso Italiano, con cui potrete preparare una saporita e colorata Paella Spagnola, del tutto simile a quella gustata in vacanza. Pronti a cominciare? Partiamo subito!

Tradizione della Paella

Per assunto la Paella è un piatto che contiene riso, brodo e spezie (soprattutto paprika e zafferano che conferiscono un bel colore dorato alla paella) a cui vengono aggiunti carne, pesce e verdure.

La Paella prende il nome da un metodo di cottura utilizzato le prime volte nella zona di Valencia, che prevedeva di cuocere il riso in grandi padelle, a fuoco dolce con il coperchio e aggiungendo vari ingredienti e brodo per la cottura. Una volta uniti tutti gli ingredienti nella padella il riso non andava più mescolato fino a cottura ultimata.

Un piatto popolare nutriente e pratico da preparare, che seguiva la stagionalità e la reperibilità dei prodotti. Inoltre una volta preparato il fondo con tutti gli ingredienti, questo non necessita di essere controllato costantemente, dunque era perfetto come piatto pratico da servire in tavola per tutta la famiglia. Per tutte queste sue caratteristiche la Ricetta della Paella si è diffusa a macchia d’olio nel territorio della Spagna, dove ogni zona ne ha ideata una sua ricetta, espandendosi poi anche all’estero.

Come Scegliere il Riso da Paella

La scelta del Riso da Paella è essenziale per la buona riuscita della ricetta, esattamente come per i nostri risotti. Un buon Riso per Paella deve sicuramente avere un chicco rotondo, che assorbe bene i liquidi e che tiene le cotture lunghe senza scuocersi. Ma come vedremo a seconda della ricetta che vorrete preparare, ci sono diversi Tipi di Riso tra cui orientarvi per ottenere una Paella Perfetta, ricca di sapore che saprà riportarvi in un attimo nelle assolate spiagge della Spagna.

Primi fra tutti i tipi di Riso Spagnolo, coltivati in loco e ideali per preparare la Paella Originale, ma volendo si può ripiegare su alcune varianti di Riso Italiano che vi faranno ottenere un risultato simile e piuttosto gustoso.

Riso Bomba (“Arroz Bomba”)

Riso Bomba Arroz Bomba

In Spagna ci sono tre aree principali dove si coltiva il Riso D.O.C. per Paella: la zona di Valencia, la zona del Delta dell’Ebro (nella pronvincia di Tarragona) e la zona di Calasparra (nella Murcia).

In queste aree viene coltivato il riso per paella per eccellenza: il Riso Bomba o “Arroz Bomba“. Questo tipo di riso è caratterizzato da un chicco rotondo, di colore bianco perlaceo che è ricco di amilosio, cosa che rende il Bomba più consistente permettendogli di tenere bene la cottura anche sforando i 18 minuti consigliati.

Altra caratteristica importante del Riso Bomba è che ha la capacità di assorbire molti liquidi, catturando in questo modo i sapori degli ingredienti e rendendo più gustosa la paella.

Questo riso prestigioso è ideale per tutti i tipi di paella, sia di carne che di pesce o verdure, ma è anche il più caro in commercio.

Riso Balilla per Solana

Una variante leggermente più economica per preparare la vera Paella Spagnola è ripiegare sul Riso Balilla per Solana, coltivato nella Calasparra, nell’area di Murcia.

Questo tipo di riso ha caratteristiche simili al Bomba: ha un chicco rotondo e bianco, che tiene molto bene la cottura, ma rispetto al Bomba ha minore capacità di assorbire i liquidi. Per questo motivo è perfetto per tutte quelle Paellas dai sapori delicati con ingredienti senza gusti troppo accentuati, come la Paella Vegetariana o la Paella di Pollo.

Riso Bahia

Scendendo ulteriormente di prezzo troviamo il Riso Bahia, coltivato sempre nella zona della Murcia. Rispetto agli altri due tipi di riso, il Bahia è ricco di amilopectina, una sostanza che rende il riso più morbido e meno tenace in cottura.

Per questo motivo se utilizzerete il Bahia non saranno ammessi ritardi nella cottura, altrimenti incorrerete nel rischio di servire una paella con riso scotto.

Per contro però il Bahia ha una buona capacità di assorbire i liquidi, quindi può essere utilizzato anche per la paella di pesce e di carne, con la sicurezza di ottenere una Paella Gustosa.

Riso Venere

Come Cucinare Il Riso Venere

Il Riso Venere è un riso integrale molto aromatico, ideale per moltissime preparazioni. Grazie alle lunghe cotture (40 minuti circa) e alla sua capacità di non scuocersi, è perfetto per essere utilizzato in una rivisitazione della Paella Gourmet.

Non è certo uno delle qualità tipiche di riso da paella, ma anche in Spagna il riso venere ha iniziato a farsi apprezzare per la preparazione della paella, donando così un tocco di colore esotico al piatto.

Ideale per le Paellas Miste, il riso venere si sposa bene anche con i sapori delicati, quindi è ideale nella paella di verdure e si presta benissimo in ricette fusion in cui unire ad esempio il sapore intenso dei frutti di mare alla nota tostata delle nocciole o delle mandorle.

Se volete scoprire tutti i segreti su Come Cucinare il Riso Venere alla perfezione, consultate la nostra guida in merito: abbiamo raccolto per voi tanti consigli utili e trucchetti dal successo assicurato.

Tipi di Riso Italiano per la Paella

Se proprio non riuscite a reperire queste qualità di Riso Spagnolo, potrete ripiegare su alcuni tipi di Riso Italiano che vi daranno comunque un ottimo risultato.

Primo fra tutti il Vialone Nano, forse il più indicato, vista la forma del chicco piccola e rotonda e la minor quantità di amido che contiene. Questo vi permetterà di ottenere una paella ben sgranata, con il fondo leggermente cremoso, proprio come quella originale. Inoltre il Vialone Nano ha la capacità di assorbire molto bene i liquidi, restando gustoso e leggero e tiene bene le lunghe cotture senza scuocere.

Un altro riso italiano indicato per la paella è l’Arborio, molto comune e dal chicco di medie dimensioni. I suoi chicchi assorbono molto bene i liquidi e hanno una moderata quantità di amido che renderà più cremosa la Paella. Rispetto al Vialone Nano, l’Arborio tiene meno la cottura, dunque non sforate oltre i tempi indicati.

In ultimo potrete utilizzare anche il Carnaroli, il re dei risotti. Caratterizzato da chicchi grandi, il Carnaroli ha un’ottima capacità di assorbire i liquidi e non risente del fatto di non essere mescolato in cottura, dunque si presta benissimo per la Ricetta della Paella. Rispetto agli altri due tipi di riso però, contiene una maggiore quantità di amido, quindi otterrete una Paella più Cremosa.

La Ricetta Originale della Paella

Per quanto strano, non vi è una sola ricetta originale della Paella perché questo piatto popolare nato dalla combinazione del riso cotto a fuoco dolce con l’aggiunta di vari ingredienti a seconda della disponibilità e della stagionalità dei prodotti, ha una propria variante a seconda della zona e dei popoli spagnoli che ne hanno fatta loro la ricetta.

Sicuramente la variante più conosciuta e antica è quella della Paella Valenciana, una ricca ricetta a base di pollo, frutti di mare e verdure, ma altrettanto conosciute sono anche la Paella di Pesce e Verdure che si può trovare in tutte le zone della Spagna e infine la Paella di Verdure, più leggera e delicata, ideale per ogni tipo di menù dal sapore spagnolo.