Tartellette alle Pesche e Mandorle

Le Tartellette alle Pesche e Mandorle sono golosi pasticcini alla frutta, spesso chiamate anche pastine, buoni come quelle che si acquistano in pasticceria!

Difficoltà Media
Preparazione 28 minuti
Cottura 12 minuti
Dosi per 20 tartellettes
Costo Nella media

Le Tartellette alle Pesche e Mandorle sono una golosa variante delle classiche Tartellette alla Frutta, cestini di Pasta Frolla ripieni di Crema e decorati con Frutta Fresca. In questo caso si tratta di Tartellette di Pasta Frolla con Crema Pasticciera, Pesche e Lamelle di Mandorle!

Questo tipo di Pastine alla Frutta vi conquisterà non solo per il sapore delizioso e per il golosissimo abbinamento tra Pesche e Mandorle, ma anche perché sono perfettamente personalizzabili con gli ingredienti che più vi piacciono o che avete a disposizione! Le Tartellette alle Pesche e Crema sono perfette sia per la merenda con le amiche che come dolcetto da servire insieme al caffè per terminare una cena!

Se amate i Dolci con le Pesche vi consigliamo di provare anche le Tartellette alle Pesche e Frutti di Bosco, le Rose di Pesche e la Cheesecake alle Pesche! E ora vi lasciamo alla ricetta delle Tartellette alle Pesche e Mandorle!

– Ingredienti per 20 tartellettes

– Come Fare le Tartellette alle Pesche e Mandorle

  1. Per preparare le Tartellette alle Pesche e Mandorle iniziate dalla Pasta Frolla: togliete il burro dal frigorifero almeno 5 minuti prima di utilizzarlo, nel frattempo preparate in una ciotola lo zucchero, il sale e la scorza di limone precedentemente grattugiata. A questo punto tagliate a cubetti il burro e aggiungetelo nella ciotola, poi iniziate a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo.
  2. Successivamente aggiungete anche i tuorli e lavorate il tutto fino a quando non saranno perfettamente incorporati al composto, poi procedete aggiungendo anche la farina. Impastate fino ad ottenere un composto perfettamente omogeneo, poi formate il classico panetto. Copritelo con la pellicola trasparente e mettete in frigorifero a riposare per almeno 2 ore.
  3. Durante il tempo di riposo della pasta frolla, procedete preparando la crema pasticciera: prendete un pentolino antiaderente di medie dimensioni e fateci scaldare il latte con il sale, la scorza di limone e la vaniglia precedentemente tagliata a metà. Nel frattempo che il latte bolle, prendete una ciotola di medie dimensioni e metteteci i tuorli e lo zucchero, poi lavorate il tutto con le fruste fino ad ottenere un composto spumoso. A questo punto aggiungete a questo composto anche l'amido di mais e l'amido di riso, entrambi precedentemente setacciati, e mescolate bene per amalgamare.
  4. Una volta che il latte bolle, filtratelo direttamente nella ciotola con l'altro composto e mescolate per amalgamare il tutto. A questo punto travasate il composto in un'altra pentola antiaderente e cuocete a fiamma media, mescolando continuamente con una spatola. Quando il composto arriverà a bollore, toglietelo dal fuoco e travasatelo in una ciotola di vetro. Lasciate leggermente raffreddare, poi aggiungeteci il burro tagliato a cubetti e mescolate fino a quando non sarà perfettamente amalgamato. A questo punto coprite con la pellicola trasparente a filo e mettete in frigorifero per circa 3 ore.
  5. Riprendete ora la frolla e lavoratela nuovamente con le mani per ammorbidirla, poi con un matterello stendetela fino a formare una sfoglia di circa 1/2 centimetro. Tagliate ora la pasta frolla in tanti cerchi leggermente più grandi degli stampi per tartellette. Prendete gli stampi, imburrateli e infarinateli, poi appoggiateci dentro la pasta frolla fino a farla aderire bene ai bordi, poi eliminate la pasta in eccesso e bucherellate la base della tartellette. Continuate nello stesso modo fino a quando non avrete terminato tutta la frolla.
  6. Cuocete in forno a statico a 180°C per circa 12 minuti, o comunque fino a quando la frolla non sarà diventata dorata, poi togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente. Nel frattempo prendete le pesche, lavatele e tagliatele a fettine o a cubetti. Togliete le tartellette dallo stampo, riempitele con la crema pasticciera aiutandovi con una sac a poche e poi decorate con le pesche e le lamelle di mandorle. A questo punto potete servire le Tartellette alle Pesche e Mandorle!

– Consigli

Per realizzare le Tartellette alle Pesche e Mandorle vi consigliamo di utilizzare delle Pesche noci, altrimenti se preferite utilizzare le altre Pesche dovrete prima sbucciarle.

– Come conservare le Tartellette alle Pesche e Mandorle

Le Tartellette alle Pesche e Mandorle si conservano in frigorifero per qualche giorno, chiuse in un contenitore ermetico.

– Varianti e Alternative

Le Tartellette alle Pesche e Mandorle sono perfette per essere personalizzate come preferite: potete infatti sostituire la Crema Pasticciera con dell’altra Crema a scelta, utilizzare altra Frutta al posto delle Pesche oppure semplicemente sostituire le lamelle di Mandorle con degli Amaretti sbriciolati!

A cura di Stefy

Sono un amante della buona cucina, mi piace sperimentare e creare ricette nuove, abbinamenti insoliti e creare magia nei miei piatti: seguite le mie ricette e non ve ne pentirete!

Coda di Rospo agli Asparagi

Crostata alla Crema di Pesche