×

Sarde alla Beccafico

Le Sarde alla Beccafico sono una Ricetta della Tradizione Siciliana che utilizza ingredienti poveri, creando un ricco connubio di sapori. Prepariamole insieme!
Ricetta Sarde Alla Beccafico
  • Difficoltà Media
  • Preparazione 20 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Dosi per 4 persone

Le Sarde alla Beccafico sono un Secondo di Pesce Azzurro preparato seguendo una Ricetta della Tradizione Siciliana, che utilizza ingredienti poveri, tipici del territorio e della sua cultura culinaria, in un mix di sapori irresistibile e che unisce terra e mare.

La Ricetta Originale delle Sarde a Beccafico prevede di diliscare il pesce in modo da poterlo farcire con un ricco ripieno a base di pane grattugiato, pinoli, uvetta, soffritto di cipolla e succo di limone con lo zucchero che dona una leggera nota agrodolce alla ricetta. Le sarde andranno poi richiuse come un involtino e intervallate da foglie di alloro che aggiungeranno una nota di profumo e aroma al piatto, per poi essere cotte in forno.

Le Sarde a Beccafico Siciliane sono una ricetta sfiziosa e ricca di sapori, perfetta per una cena in famiglia, ma ideale anche da servire come sfizioso antipasto o come finger food ad un buffet. Infatti questo Secondo di Pesce dà il suo meglio proprio da freddo, permettendo di apprezzare al meglio le sfumature di sapori. Con le Sarde a Beccafico il successo è sempre assicurato!

Se siete alla ricerca di altre deliziose Ricette con le Sarde vi consigliamo di provare anche la ricchissima Pasta con le Sarde che riprende questa ricetta anche nei sapori. E per altre tradizionali Ricette Siciliane provate a preparare la Pasta alla Norma, i Carciofi Ripieni alla Siciliana, i Cannoli e la rivisitazione vegetariana di questa ricetta: le Melanzane alla Beccafico.

E ora pesce a portata di mano e allacciamo i grembiuli: oggi gustiamo insieme un profumato piatto di Sarde alla Beccafico!

Ingredienti per 4 persone

Come Fare le Sarde alla Beccafico

  1. Per preparare le Sarde alla Beccafico per prima cosa pulite le sarde: eliminate la testa e le interiora e diliscatele con delicatezza facendo attenzione a non dividerle a metà, poi risciacquatele per eliminare eventuali residui.

  2. Preparate ora il ripieno: in una padella larga preparate un soffritto con la cipolla, poi unite i pinoli e l’uvetta ammollata e ben strizzata, in ultimo aggiungete il pene grattugiato e regolate di sale e pepe. Tostate il ripieno fino a quando il pane avrà assunto un bel colore dorato, poi trasferite il tutto in una ciotola.

  3. A parte spremete i limoni e filtratene il succo, aggiungeteci lo zucchero e fatelo sciogliere completamente. Aggiungete la miscela alla farcia e mescolate fino ad ottenere un impasto morbido ma non troppo umido. Distribuite una piccola porzione di farcia all’interno di ogni sarda e avvolgetela su sé stessa come un involtino partendo dal lato più largo. Sistemate poi le sarde all’interno di una pirofila da forno alternandole con delle foglie di alloro.

  4. Irrorate il tutto con un filo d’olio e infornate a 180°C per circa 15-20 minuti. Una volta pronte, sfornate le vostre Sarde alla Beccafico e fatele intiepidire prima di servirle!

    Ricetta Sarde Alla Beccafico

Varianti e Alternative

Potrete preparare le Sarde alla Beccafico aggiungendo un trito di erbe aromatiche all’interno del ripieno scegliendo tra prezzemolo, basilico fresco o finocchietto selvatico. A piacere potrete intensificare la nota agrumata della ricetta aggiungendo anche della scorzetta di limone grattugiata alla farcia.

Consigli

Le Sarde alla Beccafico sono ottime tiepide, ma danno il loro massimo da fredde, permettendo di apprezzare al meglio ogni sfumatura di sapori. A piacere potrete lasciare la pinna posteriore delle sarde in modo che una volta chiuso l’involtino questa si veda richiamando così l’immagine del beccafico, il volatile da cui prendono il nome.

Come Conservare le Sarde alla Beccafico

Le Sarde alla Beccafico si conservano in frigo, dentro a un contenitore ermetico, per circa 2 giorni.

Tutto ciò che accade tra i fornelli è pura magia! Sono un'instancabile sperimentatrice, alla ricerca di nuovi modi per interpretare la cucina nostrana e non solo. Tra ricette della tradizione e innovative fusion di sapori, percorriamo insieme un viaggio in grado di stuzzicare i palati e non solo...