Risotto con Castelmagno e Nocciole

Il Risotto con Castelmagno e Nocciole è un primo piatto saporito perfetto da servire per una cena tra amici. Invitante e profumato, ecco come prepararlo!

Please wait...
Stampa
ricetta-risotto-con-castelmagno-e-nocciole
Difficoltà Facile
Preparazione 15 minuti
Cottura 30 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Nella media

Il Risotto con Castelmagno e Nocciole è un primo piatto cremoso, originale, saporito e preparato praticamente con tutti ingredienti di origine piemontese. Ideale da servire quando volete portare in tavola un piatto raffinato e sfizioso, riuscirete a lasciare a bocca aperta tutti i vostri commensali con questa ricetta, fantastica alternativa agli Gnocchi al Castelmagno.

Il risotto di oggi, preparato tradizionalmente con un brodo vegetale, viene mantecato e arricchito a fine cottura dal Castelmagno, formaggio che donerà un sapore deciso e una marcia in più al piatto. Inoltre, a terminare il tutto, vengono cosparse delle nocciole tritate rendendo invitante e piacevole al palato la preparazione.

Il Risotto al Barolo, il Risotto con Salsiccia e Stracchino, il Risotto ai Funghi, l’intramontabile Risotto alla Milanese e tanti altri fantastici risotti vi stanno aspettando ma oggi cuciniamo insieme lo squisito Risotto con Castelmagno e Nocciole!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare il Risotto con Castelmagno e Nocciole?

  1. Per preparare il Risotto con Castelmagno e Nocciole iniziate realizzando il brodo vegetale. Tritate quindi finemente la cipolla all'interno di un tegame dai bordi alti con burro e olio e fatela cuocere a fiamma dolce per circa quindici minuti. Unite il riso, alzate la fiamma, fatelo tostare per un minuto continuando a mescolare, sfumate con il vino e, una volta evaporato completamente, aggiungete un paio di mestoli di brodo caldo.
  2. Proseguite con la cottura del riso rabboccando con dei mestoli di brodo quando serve. Sgusciate quindi le nocciole, fatele tostare in forno a 200°C e fatele diventare croccanti: una volta pronte lasciatele intiepidire e tritatele grossolanamente. Quando il riso sarà leggermente al dente togliete la padella dal fuoco e mantecate con 80 grammi di castelmagno grattugiato e una noce di burro mescolando per bene.
  3. Impiattate il vostro Risotto con Castelmagno e Nocciole, cospargete ogni piatto con della granella di nocciole tritate e qualche scaglia del castelmagno rimanente. Aggiungete infine dei rametti di timo per insaporire e decorare il piatto e servite ai vostri ospiti.

– Come Conservare il Risotto con Castelmagno e Nocciole

Il nostro consiglio che vi invitiamo a seguire è quello di consumare al omento il Risotto con Castelmagno e Nocciole. Tuttavia, all'occorrenza, potete conservarla in un contenitore di plastica riposto in frigorifero per al massimo un giorno.
ricetta-cocktail-mimosa

Cocktail Mimosa

Torta Mimosa

ricetta-per-la-torta-mimosa