Pisarei e Fasò

I Pisarei e Fasò sono un gustoso primo piatto a base di Pasta Fresca, Salsa di Pomodoro e Fagioli che appartiene alla tradizione culinaria piacentina.

Difficoltà Media
Preparazione 20 minuti
Cottura 60 minuti
Dosi per 4 persone
Costo Nella media

Pisarei e Fasò, chiamati spesso anche Pisarei e Faśö o Pisarei cui Faśö, sono un gustoso primo piatto che appartiene alla tradizione culinaria della città di Piacenza e che nasce da un’antica ricetta contadina. I Pisarei sono un formato di Pasta Fresca simile agli Gnocchetti, realizzato con Farina e Pangrattato. Il Sugo dei Pisarei è invece composto da Cipolla, Salsa di Pomodoro, Lardo e Fagioli (i Fasò).

La storia della ricetta tradizionale dei Pisarei e Fagioli è davvero antichissima: si narra che questo piatto venisse preparato fin dal Medioevo nei conventi dei monaci piacentini, che sfamavano i pellegrini in viaggio per Roma proprio con un piatto di Pisarei e Fasò alla Piacentina! Il nome della Pasta, invece, pare che possa avere due origini: la prima rimanda al verbo spagnolo “pisar” che significa schiacciare (come il gesto che si compie per realizzare i Pisarei), mentre la seconda richiamerebbe la vaga somiglianza di questo formato di pasta con l’organo sessuale maschile, che in dialetto piacentino è chiamato appunto pisarel, termine che si utilizza anche come insulto bonario.

Se cercate altre Ricette Tipiche Piacentine, non perdetevi anche la Salsa alle Noci, i Ravioli di Castagne, il Risotto alla Verza e il Salame Cotto! E ora scopriamo insieme la ricetta originale piacentina dei Pisarei e Fasò!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare i Pisarei e Fasò

  1. Per preparare i Pisarei e Fasò innanzitutto mettete i fagioli in ammollo in acqua per almeno 12 ore, coprendo la ciotola con della pellicola trasparente. Il giorno dopo in una ciotola capiente unite la farina e il pane grattugiato, poi aggiungete a poco a poco anche dell'acqua bollente, lavorando fino ad ottenere un impasto elastico e morbido. Staccate dall'impasto dei pezzi e strofinateli tra le mani fino a formare dei filoncini grandi circa come grissini. Da questi filoncini ricavate tanti pezzetti simili agli gnocchi, poi schiacciateli con il pollice per dar loro la tipica forma.
  2. Riempite una pentola ampia di abbondante acqua, aggiungeteci un filo di olio e una fetta di cipolla e fateci lessare i fagioli precedentemente sciacquati sotto dell'acqua corrente. Mentre cuociono i fagioli, prendete una padella ampia e fate cuocere a fiamma bassa il burro, l'olio, la cipolla precedentemente tritata, l’aglio e la pestata di lardo. Scolate i fagioli e aggiungeteli nella padella con gli altri ingredienti, regolate di sale e pepe e cuoceteli sempre a fuoco basso. Una volta che i fagioli saranno insaporiti, aggiungete in padella anche la salsa di pomodoro, abbassate la fiamma al minimo e continuate la cottura.
  3. Mentre cuoce il sugo, in una pentola ampia cuocete i pisarei in acqua salata, poi quando iniziano a galleggiare rimuoveteli con una schiumarola e metteteli direttamente nella pentola con il sugo. Fate saltare per qualche istante per mescolare e insaporire, poi servite i Pisarei e Fasò con dell'abbondante Grana Padano grattugiato!

– Consigli

Se durante la cottura il sugo dovesse asciugarsi troppo potete aggiungerci dell’acqua calda oppure del Brodo di Carne Fatto in Casa.

– Come conservare i Pisarei e Fasò

I Pisarei e Fasò vanno consumati al momento, ma in caso avanzassero si possono conservare in frigorifero per un giorno, chiusi in un contenitore ermetico. Eventualmente potete realizzare solamente i Pisarei e congelarli: in questo caso il nostro consiglio è di distribuirli su un vassoio e lasciarli per qualche ora in freezer, poi potete spostarli in un sacchetto per il freezer e continuare con il congelamento.

– Varianti e Alternative

Potete realizzare i Pisarei e Fasò anche aggiungendo della Salsiccia nel sugo.

A cura di Giuly

Amo la cucina della tradizione ma non solo. Mi piace sperimentare e provare ricette nuove e sfiziose che possano conquistare i miei nipoti. Sono la tipica nonna che adora preparare pranzi pantagruelici e riunire attorno alla tavola tutta la famiglia.

Pan dei Morti

Torrone dei Morti