Bagna Cauda, la Ricetta Originale

Saporita e ricca, la Bagna Cauda preparata con la Ricetta Originale Piemontese è un piatto conviviale da servire con verdure fresche e di stagione.

Ricetta Bagna Cauda
Difficoltà Media
Preparazione 60 minuti
Cottura 40 minuti
Dosi Per 6 persone
Costo Nella media

La Bagna Cauda, nota anche come Bagna Caoda, è un antipasto tipico della cucina piemontese. In realtà, essendo un piatto sostanzioso, la tradizione vuole che venga servito come unica portata, accompagnata da verdure fresche e di stagione. L’origine, come spesso avviene per i piatti della nostra tradizione, è povera: l’aristocrazia infatti tendeva a evitare la Bagna Cauda per via dell’eccessiva presenza di aglio.
Oggi questo piatto è molto amato: in Piemonte ogni anno si celebra il “Bagna Cauda Day” e l’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo sta preparando un dossier per inserire la bagna cauda come Patrimonio Unesco da tutelare, esattamente come successe per la Pizza!

Come avrete avuto modo di intuire, tra gli ingredienti della Bagna Cauda con la Ricetta Originale il ruolo di protagonista viene assegnato all’Aglio a cui seguono le Acciughe, l’Olio Extravergine di Oliva e il Vino Rosso. Il termine Bagna Cauda poi letteralmente significa salsa calda e richiama l’usanza di portare in tavola questo saporito intingolo all’interno del Fujot, un fornelletto in terracotta o rame con sotto una fiammella.

Tra le altre Ricette Piemontesi che vi consigliamo di provare, ci sono i Grissini Torinesi, i Krumiri e il Vitello Tonnato.

– Ingredienti per 6 persone

– Come Fare la Bagna Cauda, la Ricetta Originale?

  1. Per preparare la Bagna Cauda con la Ricetta Originale cominciate sbucciando tutti gli spicchi di aglio, tagliandoli a metà e privandoli dell'anima. Riduceteli a fettine e teneteli da parte.
  2. Trasferite ora le acciughe in una ciotola e copritele con acqua. Lasciatele in ammollo per almeno 3 ore, in modo da dissalarle, cambiando spesso l'acqua. Questa operazione è fondamentale per evitare che le acciughe si rompano.
  3. Una volta dissalate, apritele a metà e rimuovete le interiora e la lisca centrale. Sciacquatele sotto acqua corrente e asciugatele con della carta da cucina.
  4. Trasferitele poi di nuovo nella pirofila e copritele con il vino rosso. Mescolate delicatamente in modo da evitare che si rompano, scolatele e asciugatele con della carta da cucina.
  5. Trasferite in un tegame l'aglio con 100 gr di olio e iniziate a cuocere a fiamma bassa mescolando spesso in modo da evitare che si brucino.
  6. Aggiungete poi le acciughe e ricoprite con l'olio rimanente, lasciando cuocere a fuoco lento per mezz'ora ed evitando di far friggere l'olio.
  7. Trasferite in un contenitore adatto ad essere portato in tavola e servite.

– Varianti e Alternative

Esiste anche una versione "estiva" della Bagna Cauda, si chiama "Bagna Fèrgia" ed è una specialità di Villanova d'Asti, ha un sapore estremamente simile (gli ingredienti sono uguali) ma si consuma fredda. Inoltre ce n'è anche una versione preparare con il latte:

Bagna Cauda con il Latte

Per ottenere una salsa dal sapore più delicato potete cuocere gli spicchi di aglio per 20 minuti in 350 gr di latte. A parte, cuocete le acciughe con 150 gr di olio e quando saranno disfatte unite la crema di latte e aglio. Mescolate il tutto e lasciate cuocere per altri 30 minuti.

– Consigli

Per gustare appieno il sapore deciso della Bagna Cauda accompagnatela a verdure di stagione come i Cavoli, le Patate lesse, le Cipolle o i Peperoni ma non dimenticate che questo intingolo si sposa alla perfezione anche con la carne.

– Come Conservare la Bagna Cauda, la Ricetta Originale

La bagna cauda andrebbe consumata subito, appena fatta. In alternativa potete conservarla in  frigorifero in un contenitore ermetico per un paio di giorni.

- Note alla Ricetta