Come Cuocere al Vapore

Tutti i metodi per cucinare gli alimenti al vapore, ma anche i tempi di cottura, i consigli e i trucchi per una cottura al vapore perfetta.

Come Cuocere Al Vapore

La Cottura al Vapore è diventata sempre più diffusa, complici sia l’amore per la cucina orientale che una maggiore attenzione all’alimentazione e alle calorie. Praticata già anni fa dalle nostre nonne, la Cucina al Vapore sta vivendo oggi un nuovo periodo d’oro.

Questo è probabilmente dovuto al fatto che la Cottura al Vapore è ricca di benefici, è poco costosa e si realizza in modo facile e veloce. Per questo è bene conoscerla a fondo, imparando tutto quello che c’è da sapere su come cucinare a vapore!

Da tutti i metodi possibili per cucinare al vapore ai consigli per ottenere delle pietanze davvero perfette, scopriamo subito insieme Come Cuocere al Vapore!

Cos’è la Cottura al Vapore

Come Cuocere Al Vapore Cosa È

La Cottura al Vapore è una tecnica di cucina originaria dell’Oriente che ci permette di cuocere un alimento in modo sano e senza grassi aggiunti tramite il calore sprigionato dal vapore. Con questo metodo il cibo non viene a contatto con nessun altro ingrediente, per cui rimane più leggero.

Ci sono diversi attrezzi da utilizzare per cucinare al vapore, ma tutti funzionano indicativamente allo stesso modo: l’alimento viene posizionato su una superficie permeabile (nella maggior parte dei casi è semplicemente dotata di fori o aperture) sotto alla quale troviamo un recipiente colmo di acqua. L’acqua arrivando a bollore inizia ad evaporare e il vapore, che rimane “intrappolato” nell’attrezzo utilizzato grazie ad un coperchio, permette la cottura dei cibi.

Che Alimenti Si Possono Cuocere al Vapore

Come Cuocere Al Vapore Che Alimenti Cucinare

La prima domanda che ci si pone quando si sente parlare di cottura al vapore è: “cosa si può cuocere al vapore e cosa no?”. E la risposta sicuramente vi stupirà.

Ci sono tantissimi alimenti che si possono cuocere al vapore, ma i cibi che traggono maggiore vantaggio da questo tipo di cottura sono le verdure, il pesce, la carne bianca e la frutta. Come saprete benissimo se amate la cucina orientale, al vapore si possono cuocere anche riso, panini, ravioli e altre varietà di pasta ripiena. Va da sé che per le preparazioni più elaborate (come ad esempio per la cottura al vapore di panini e ravioli) è bene affidarsi a delle ricette già collaudate.

Da evitare di cuocere al vapore è invece la carne rossa dal taglio spesso, perché con questo tipo di cottura diventa troppo dura. C’è prestare attenzione inoltre alla cottura di alcune verdure e di alcuni legumi: anche se si possono cucinare tranquillamente al vapore, la consistenza e il sapore finale possono risultare diversi rispetto a quello a cui siamo abituati.

Come Cuocere al Vapore con la Vaporiera

Come Cuocere Al Vapore Con Vaporiera

Come Cuocere al Vapore con la Pentola Vaporiera

Uno dei primi metodi utilizzati per la cottura al vapore è stata sicuramente la pentola vaporiera. Simile ad una pentola normale, in realtà contiene al suo interno in cestello che permette la cottura degli alimenti tramite il calore del vapore.

Com’è facilmente intuibile, per utilizzare una pentola per la cottura al vapore basta semplicemente riempire la parte inferiore di acqua, posizionare il cestello, distribuirci sopra gli ingredienti, coprire con il coperchio e procedere alla cottura.

Solitamente la pentola per il vapore viene acquistata da chi ha poco spazio a disposizione o semplicemente da chi vuole provare la cottura al vapore, ma non ha la certezza che il risultato possa piacergli. In questo caso l’investimento economico è meno impegnativo, perché eventualmente si può comunque utilizzare come una comune pentola.

Come Cuocere al Vapore con la Vaporiera Elettrica

Il modo più conosciuto di cucinare al vapore è quello che prevede l’utilizzo della vaporiera elettrica. Questo tipo di elettrodomestico è diventato negli anni sempre più completo e meno costoso, tanto che i modelli più recenti permettono la cottura di ben tre pietanze diverse contemporaneamente.

Pratiche da utilizzare, le vaporiere si usano semplicemente inserendo l’acqua nell’apposito alloggio e i cibi da cucinare nei cestelli dedicati. Azionando la macchina si può impostare un timer di cottura, che ci permette nel frattempo di avere tempo libero per fare altro senza dover controllare maniacalmente la cottura.

Inoltre molte vaporiere elettriche recenti mantengono caldi i cibi anche dopo aver terminato la cottura, in modo da salvare i nostri piatti anche se non li consumiamo immediatamente.

Come Cuocere al Vapore Senza Vaporiera

Come Cuocere Al Vapore Senza Vaporiera

Come Cuocere al Vapore con il Cestello di Bambù

Il cestello di bambù, chiamato spesso anche cestino di bambù o vaporiera di bambù, è l’attrezzo tipico della cottura al vapore originale, non per niente possiamo trovarlo frequentemente nei ristoranti cinesi e/o giapponesi.

Dall’aspetto decisamente scenografico, i cestini in bambù sono però più impegnativi degli altri metodi per cuocere al vapore. Innanzitutto necessitano sempre di una pentola, che può essere anche un vantaggio nel caso in cui si voglia provare la cottura al vapore senza spendere troppi soldi.

I cestelli di bambù non vanno assolutamente lavati né in lavastoviglie né con i classici detersivi per piatti, ma l’acqua non basta per pulirli: essendo infatti il legno un materiale poroso (ovvero che tende ad assorbire aromi ed odori) è necessario procedere con un lavaggio a base di limone e bicarbonato di sodio. Per lo stesso motivo durante la cottura è necessario foderare il cestello con degli appositi dischetti di carta oleata bucherellata che permettono agli alimenti di non attaccarsi al bambù.

Durante la fase di asciugatura inoltre è necessario lasciar asciugare il cestello “all’aria aperta”, come ad esempio su un tavolo, per evitare la comparsa di muffe. Il cesto di bambù si può riporre solamente quando è completamente asciutto.

Come Cuocere al Vapore con la Pentola a Pressione

La cottura al vapore utilizzando la pentola a pressione prevede innanzitutto l’acquisto dell’apposito cestello. Ne esistono anche di dimensione universale, ma noi vi consigliamo di prendere quello appositamente pensato per la vostra pentola a pressione.

Il procedimento di base è indicativamente uguale a quello utilizzato con gli altri attrezzi: è necessario prima di tutto posizionare all’interno della pentola il sostegno apposito per il cestello, versare l’acqua nella pentola, aggiungere il cestello, posizionarci le verdure e successivamente chiudere ermeticamente con il coperchio. Accendete il fuoco al massimo e procedete con la cottura. Al momento del fischio abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri 3-5 minuti, a seconda dell’alimento che state cuocendo.

Come Cuocere al Vapore con il Microonde

Il microonde è un elettrodomestico perfetto per provare la cottura al vapore: con un investimento minimo si può infatti acquistare l’apposito contenitore per la cottura al vapore in microonde e iniziare a sperimentare.

Il procedimento è sempre lo stesso: bisogna versare una tazza circa di acqua nel contenitore, appoggiare il cestello, riempire quest’ultimo con gli ingredienti che vogliamo cucinare e coprire con il coperchio. Per la cottura delle verdure si può usare una potenza di 700 watt, mentre per il pesce è meglio impostare su 500 watt.

Come Cuocere al Vapore con il Bimby

È possibile realizzare la cottura al vapore anche con il Bimby, ma è necessario utilizzare l’accessorio Varoma. La comodità di utilizzare il Bimby per cucinare al vapore sta nel fatto che, mentre nel Varoma stiamo cucinando al vapore due alimenti separati, il boccale rimane libero per altre preparazioni come riso o pasta.

Per cucinare al vapore con il Bimby bisogna versare l’acqua nel boccale e chiuderlo senza il misurino. Appoggiate sopra il Varoma con gli ingredienti che preferite e procedete alla cottura impostando il Bimby in modalità Varoma.

Come Cuocere al Vapore con una Comune Pentola

Se non volete investire dei soldi prima di capire se la cottura al vapore fa per voi potete semplicemente realizzare una specie di vaporiera fatta in casa con gli elementi che avete già a disposizione.

Per farlo versate dell’acqua in una comune pentola, appoggiateci uno scolapasta in acciaio, foderate con un canovaccio pulito, disponeteci sopra gli ingredienti e procedete con la cottura.

Sicuramente si tratta un metodo più laborioso e i tempi di cottura possono essere leggermente più lunghi, ma è Tutti i metodi per cucinare gli alimenti al vapore, ma anche i tempi di cottura, i consigli e i trucchi per una cottura al vapore perfetta. anche se non avete gli strumenti adatti per realizzarla.

Tempi di Cottura degli Alimenti al Vapore

Come Cuocere Al Vapore Tempi Cottura

Premesso che i tempi di cottura degli alimenti possono cambiare in base allo strumento utilizzato e alla dimensione degli ingredienti, ecco un’indicazione generale dei tempi di cottura al vapore:

VERDURETEMPO
Spinaci3 minuti
Rucola3 minuti
Piselli4 minuti
Cavoli e Cavolfiori5-7 minuti
Patate a cubetti7 minuti
Carote a rondelle7 minuti
Asparagi7-13 minuti
Fagiolini6-10 minuti
Broccoli5-7 minuti
Finocchi a fette8-10 minuti
Zucchine a fette5-8 minuti
CARNE in piccoli pezziTEMPO
Petto di Pollo10 minuti
Petto di Tacchino10 minuti
Filetto di Maiale16 minuti
PESCE E FRUTTI DI MARETEMPO
Pesce intero (500 grammi circa)25 minuti
Filetto di Pesce10 minuti
Cozze15 minuti
Gamberi e Gamberetti sgusciati5 minuti
Gamberi con guscio10 minuti

Vantaggi e Svantaggi della Cottura al Vapore

Come Cuocere Al Vapore Vantaggi Svantaggi

Come tutti i metodi di cottura anche il vapore presenta sia vantaggi che svantaggi, sebbene possiamo affermare con certezza che sono più i primi che i secondi.

Vantaggi della Cottura al Vapore

  • Ha un vantaggio principale sicuramente non trascurabile per chi è a dieta. Gli alimenti vengono infatti cotti solamente con l’aiuto del vapore, senza quindi aggiungere grassi come olio oppure burro. In questo modo si possono gustare tutti gli alimenti che si amano di più in versione light e con poche calorie.
  • Permette di mantenere inalterate le proprietà nutritive dell’alimento, condizione fondamentale per sia per chi è a dieta che per chi deve assumere più nutrienti (a causa di carenze alimentari oppure per tutti i più piccoli che sono nella fase di crescita).
  • Non altera né il colore né il sapore del cibo, anzi tende ad esaltarli.
  • Gli alimenti risultano più leggeri e digeribili, condizione fondamentale per chi ha problemi di stomaco o di digestione.
  • Nel caso in cui si utilizzi una vaporiera elettrica si può impiegare il tempo di cottura degli alimenti in altre attività senza preoccuparsi di cuocere troppo i cibi.

Svantaggi della Cottura al Vapore

  • L’esaltare i sapori della vaporiera potrebbe anche essere controproducente, soprattutto nei bambini: il sapore dell’alimento potrebbe non essere di gradimento a tutti.
  • La cottura al vapore può essere più lunga di una cottura classica e gli alimenti vanno spesso appositamente tagliati per permettere una cottura uniforme.

Trucchi e Consigli per la Cottura al Vapore

Come Cuocere Al Vapore Trucchi Consigli

Anche nel caso della cottura al vapore ci sono alcuni segreti che possono rendere il vostro piatto ancora più speciale:

  • L’acqua (che non deve mai arrivare a toccare gli alimenti) è meglio metterla già calda, in modo che il tempo di cottura sia inferiore.
  • Allo stesso modo nel caso in cui ci fosse la necessità di aggiungere altra acqua è meglio che sia ben calda, in modo da non prolungare troppo la cottura.
  • È meglio prediligere ingredienti di taglia piccola oppure procedere tagliandoli prima di cuocerli. I piselli ad esempio possono essere cotti così come sono, mentre le zucchine è meglio tagliarle a cubetti oppure a rondelle.
  • Per insaporire gli ingredienti prima di cuocerli potete procedere alla marinatura.
  • Se invece vi siete dimenticati di marinare gli alimenti potete insaporire l’acqua con erbe aromatiche, spezie, aceto, vino, limone oppure liquori: in questo modo il vapore aromatizzato insaporirà gli ingredienti senza aggiungere grassi.
  • Foderare il cestello con ingredienti come foglie di cavolo, di verza, di porri oppure di erbe aromatiche vi permette di evitare che gli ingredienti si attacchino al cestello. Ovviamente poi le foglie utilizzate si possono mangiare tranquillamente.

Ricette con la Cottura al Vapore

Come vi abbiamo già anticipato tendenzialmente potete cuocere qualsiasi ingrediente al vapore, ma se cercate delle ricette al vapore con cui andare sul sicuro vi consigliamo assolutamente di provare i famosissimi Ravioli di Carne al Vapore, i super leggeri Bao, i Panini Cinesi al Vapore e l’immancabile Salmone al Vapore!