Ramen Fatto in Casa, la Ricetta Originale Giapponese

Nei cartoni animati giapponesi anche la zuppa di mangia con le bacchette e il brodo viene bevuto direttamente dalla ciotola. Volete provare anche voi ma non sapete da dove iniziare? Il Ramen Fatto in Casa con la Ricetta Originale Giapponese è la ricetta che fa per voi!

Ricetta Ramen Giapponese
Difficoltà Media
Preparazione 40 minuti
Cottura 50 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Nella media

Il Ramen è senza dubbio una delle preparazioni più conosciute della Cucina Giapponese ma non tutti sanno che in realtà la sua origine è cinese. Come sia arrivato nel paese del sol levante e l’origine del nome sono avvolti nel mistero e nella leggenda. Secondo alcune versioni infatti il termine Ramen indica la particolare tipologia di pasta utilizzata per la preparazione di questo brodo ricco di verdure, carne e uova. Secondo altri rappresenta invece il particolare gesto di mescolare.

Quale che sia l’origine, il Ramen Fatto in Casa è stato possibile solo grazie all’avvento dei noodles istantanei: prima solamente i piccoli chioschi ambulanti erano in grado di prepararlo, rendendolo a tutti gli effetti un cibo da strada.

La versione più diffusa del Ramen è il Ramen Miso preparato con un brodo arricchito da Sale, Salsa di Soia, Miso e Zenzero. A parte vengono cotte la pasta, ossia i Noodles di frumento, le Uova e il Maiale. Tutti gli ingredienti vengono poi assemblati in una ciotola disponendoli in modo sapiente.

Tra le altre Ricette Giapponesi vi consigliamo di provare gli Onigiri, il Salmone in Salsa Teriyaki e per concludere in bellezza, i sofficissimi Pancake Giapponesi.

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare il Ramen Fatto in Casa, la Ricetta Originale Giapponese?

  1. Per preparare il Ramen Fatto in Casa cominciate dalla cottura della carne. Dopo averla privata della parte grassa, legatela con dello spago da cucina in modo che in cottura mantenga la forma.
  2. Versate sul fondo di una teglia adatta sia alla cottura sul fuoco che in forno un filo di olio e un pizzico di sale e rosolate a fiamma vivace la carne su tutti i lati in modo da sigillarla.
  3. Trasferitela in forno e terminate la cottura a 170°C per 40 minuti.
  4. Prima di proseguire con la preparazione del brodo, rinvenite i funghi shiitake in acqua calda per una decina di minuti.
  5. Dedicatevi ora alla preparazione del brodo. Versate l'acqua in una pentola, unite l'olio di semi, il miso, la salsa di soia, il sale e l'aglio schiacciato con l'apposito utensile. Sbucciate lo zenzero, grattugiatelo e unite anch'esso in pentola.
  6. Unite i funghi ormai rinvenuti dopo averli strizzati con le mani.
  7. Portate a bollore il brodo, mescolando di tanto in tanto, quindi spegnete e filtrate il composto. Recuperate i funghi, tagliateli a fettine e teneteli da parte.
  8. A parte cuocete le uova per 5 minuti a partire dal bollore in modo da mantenere morbido il tuorlo.
  9. Raffreddatele poi sotto acqua corrente e sbucciatele.
  10. Cuocete i noodles in acqua per il tempo indicato sulla confezione, scolateli e teneteli da parte.
  11. Quando anche la lonza sarà pronta, affettatela in modo da ottenere delle fette spesse circa mezzo centimetro.
  12. È il momento di assemblare il piatto: dividete i noodles in quattro ciotole, copriteli con il brodo, quindi adagiate due fette di lonza, un uovo tagliato a metà, qualche fetta di fungo e completate con il cipollotto a rondelle. Il ramen è pronto per essere servito!

– Varianti e Alternative

Esistono moltissime versioni di ramen: alcune sono senza glutine e preparate con gli spaghetti di riso, altre invece vegetariane, ottenute sostituendo alla lonza di maiale il Tofu abbrustolito in padella e tagliato a cubetti.

– Consigli

Vi consigliamo di assaggiare il bordo prima di aggiungere altro sale: molti degli ingredienti utilizzati infatti, come la salsa di soia e il miso, sono naturalmente sapidi.

– Come Conservare il Ramen Fatto in Casa, la Ricetta Originale Giapponese

È possibile conservare separatamente gli ingredienti che compongono il Ramen Fatto in Casa in frigorifero per 2-3 giorni ben coperti da pellicola.

Lascia un commento