Bussolano, la Ricetta Originale Mantovana

Il Bussolano è uno dei dolci tipici di Mantova. Pronto in pochi minuti, con pochi ingredienti è un dolce facile da preparare, dal sapore rustico e ottimo per la colazione.

Ricetta Bussolano
Difficoltà Media
Preparazione 60 minuti
Cottura 20 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Nella media

Il Bussolano di Mantova è un dolce tipico della tradizione culinaria lombarda. Si prepara tradizionalmente con pochi ingredienti: farina, zucchero, burro e uova. Nella sua versione originaria era una ciambella molto dura, data l’assenza del lievito, il che ne permetteva una lunga conservazione e ne agevolava la consumazione ad “inzuppo”.

La tradizione vuole che il Bussolano sia consumato dagli adulti inzuppandolo nel vino mentre per i più piccini accompagnato con un bel bicchiere di latte. Nella versione attuale il Bussolano risulta essere molto più morbido e ben si presta ad essere consumato per la colazione o per la merenda.

Se siete alla ricerca di altre Ricette Tipiche di Mantova, non perdetevi anche la Torta di Tagliatelle Mantovana, la Torta Sbrisolona e gli Agnolini. E ora eccovi la ricetta del Bussolano!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare le Bussolano, la Ricetta Originale Mantovana?

  1. Per prima cosa tritate finemente le verdure e fatele appassire in padella con un filo di olio EVO. Poi occupatevi della carne, tagliandola a piccoli dadini e aggiungendola al soffritto.
  2. Quando la carne sarà ben rosolata, salate e sfumate con il bicchiere di vino bianco. Quando l'alcool sarà completamente evaporato, spegnete il fuoco e lasciate riposare fino al raffreddamento.
  3. Macinate con un mixer il ripieno e trasferitelo in una ciotola a cui aggiungerete i chiodi di garofano, la noce moscata, la scorza grattugiata di mezzo limone, un uovo (le altre due vi serviranno per la panatura), il parmigiano e la mollica del pane sbriciolata. Impastate il composto fino a quando risulterà omogeneo e compatto. Lasciatelo riposare per circa 30 minuti.
  4. Ora denocciolate le olive: con un coltellino dalla lama liscia, partite dal picciolo dell'oliva e procedendo a spirale dividetene la polpa dal nocciolo, facendo attenzione a non romperla.
  5. Riempite ogni spirale di oliva con una manciata di ripieno, avendo cura di ridarle una forma simile all'originale. Poi impanatele passandole prima nella farina, poi nelle uova sbattute e infine nel pangrattato. Lasciatele riposare al fresco per altri 30 minuti.
  6. Procedete impanando una seconda volta le olive ripiene, passandole prima nelle uova sbattute e poi di nuovo nel pangrattato, in modo da renderle ancora più croccanti. Infine friggetele nell'olio EVO bollente, rigirandole spesso, in modo che raggiungano un colorito dorato omogeneo. Scolate le vostre olive all'ascolana su un piatto con carta assorbente e servitele calde.
  7. Ricetta Olove Ascolane

– Varianti e Alternative

Potete realizzare le olive all'ascolana anche in versione vegetariana, sostituendo la carne con la stessa quantità di seitan o macinato vegetale e seguendo le stesse fasi della ricetta originale.

– Consigli

Per preparare le olive all'ascolana è indispensabile usare la qualità 'Ascolana Tenera', tipica del territorio e caratterizzata da una polpa ricca e molto dolce, che si sposa bene con il ripieno. Per staccare la polpa dal nocciolo, i coltelli più indicati sono quelli da sfilettatura o da disosso, a lama corta.

– Come Conservare le Bussolano, la Ricetta Originale Mantovana

Le olive all'ascolana crude si conservano in frigorifero all'interno di un contenitore con chiusura ermetica per massimo 1 giorno; mentre se le avete cotte prolungano la loro conservazione in frigorifero fino a 2 giorni. Se volete prepararle in anticipo potete surgelarle da crude disponendole ben distanziate su una leccarda coperta di carta forno: riponetele in freezer e una volta congelate trasferitele nei sacchetti gelo, pronte da friggere al momento. In questo modo potrete consumarle fino a 3 mesi dalla preparazione.