Cremini

Il Cremino è un famoso cioccolatino tipico della città di Torino, ma diffuso in tutta Italia! Oggi scopriamo insieme come preparare i Cremini Fatti in Casa!

cremino
Difficoltà Facile
Preparazione 30 minuti
Raffreddamento 780 minuti
Dosi Per 20 cremini
Costo Molto basso

Il Cremino è un famosissimo cioccolatino tipico della città di Torino, ma diffuso in tutta Italia! Il Cremino fu inventato a metà del XIX secolo da Ferdinando Baratti, un cioccolatiere torinese proprietario insieme a Edoardo Milano della liquoreria-confetteria “Baratti & Milano”. Anche se ad oggi moltissime altre aziende producono i Cremini, il più famoso rimane sicuramente quello di Baratti & Milano.

I Cremini originali sono sostanzialmente Cioccolatini formati da tre strati: quelli esterni sono al Gianduia, mentre lo strato interno è al Caffè, ma nel corso degli anni sono nate tantissime varianti del Cremino. Famosissima è la variante inventata dall’azienda Majani di Bologna, che in occasione di un concorso FIAT inventò il Cremino a quattro strati.

Il Cremino è sicuramente uno dei dolci più caratteristici e famosi del Nord Italia, battuto solamente dal Panettone e dal Pandoro! E ora non ci resta che scoprire insieme come preparare i Cremini Fatti in Casa!

– Ingredienti per 20 cremini

– Come Fare i Cremini?

  1. Per preparare i Cremini prendete un pentolino di medie dimensioni e fateci sciogliere il cioccolato al latte a fiamma bassa. Quando il cioccolato sarà completamente sciolto spegnete il gas e aggiungete nel pentolino 80 gr della pasta di nocciole, poi mescolate il tutto per far amalgamare bene tutti gli ingredienti. Versate metà del composto ottenuto in degli stampini quadrati o rettangolari riempiendoli per 1/3 della loro capacità e poi metteteli in frigorifero per circa 30 minuti.
  2. Nel frattempo fate sciogliere a fiamma bassa in un altro pentolino anche il cioccolato bianco e quando sarà completamente sciolto, spegnete il fuoco e aggiungete la pasta di nocciole rimanente, mescolando per farla amalgamare bene al cioccolato. A questo punto versate anche questo composto negli stampini, arrivando a riempirli fino ai 2/3 della loro capienza. Riponete nuovamente in frigorifero per altri 30 minuti.
  3. Infine riprendete lo stampo e riempite tutto lo spazio rimasto con il composto al cioccolato al latte. Livellate bene la superficie con una spatola e rimettete tutto in frigorifero per circa 12 ore. Terminato il tempo di riposo togliete tutti i cioccolatini dagli stampi e attendete circa un'ora prima di servire i vostri Cremini!

– Varianti e Alternative

Se preferite potete sostituire il Cioccolato al Latte con del Cioccolato Fondente.

– Consigli

Se non doveste reperire gli stampini in silicone quadrati potete tranquillamente utilizzare gli stampi in silicone per ghiaccio oppure un unico stampo rettangolare: in questo caso taglierete poi i Cremini in quadrati appena li avrete tolti dallo stampo.

– Come Conservare i Cremini

I Cremini si possono conservare per qualche giorno: se fa freddo si possono tenere tranquillamente fuori dal frigorifero, mentre invece se le temperature sono alte è meglio conservarli in frigo.

Lascia un commento