Frutta Sciroppata Fatta in Casa

Quella della Frutta Sciroppata è una ricetta gustosa perfetta per conservare la frutta in eccesso e servirla come dessert. Vediamo come realizzarla insieme!

Difficoltà Media
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Molto basso

La Frutta Sciroppata Fatta in Casa è una preparazione fantastica e deliziosa, perfetta da realizzare quando avete della frutta in eccedenza, soprattutto durante il periodo estivo, in maniera tale da poterla consumare poi durante il periodo autunnale, invernale e primaverile. La Frutta Sciroppata è perfetta da gustare in abbinamento a gelati, torte o creme, ma vi assicuriamo che è davvero buonissima e strepitosa anche mangiata da sola ed è ottima da servire a tavola per una merenda, una colazione o una pausa durante la giornata.

Nella ricetta di oggi non vi spiegheremo soltanto passo passo come realizzare la Frutta Sciroppata fatta in casa ma anche come sterilizzare i vasetti di vetro dove riporla, come conservarla, per quanto tempo e molti altri consigli utili per ottenere della Frutta Sciroppata perfetta.

Il Succo di Frutta Fatto in Casa e la Macedonia in Barattolo sono delle altre ricette che vi consigliamo di seguire e realizzare se siete amanti della frutta, ma ora scegliete i vostri frutti preferiti anche in base al periodo nel quale vi trovate. Ananas, Mele, Pere, Ciliegie, Pesche, Albicocche Fragole: preparate con noi della fantastica e squisita Frutta Sciroppata fatta in casa perfetta da gustare durante tutto l’arco dell’anno!

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare la Frutta Sciroppata Fatta in Casa?

  1. Per preparare la Frutta Sciroppata Fatta in Casa, qualsiasi essa sia, dovrete iniziare sterilizzando i barattoli di vetro che andranno a contenere la frutta. Dopo aver lavato i vasetti sotto abbondante acqua corrente disponeteli in una pentola dai bordi alti, sistemate un canovaccio tra di loro e copriteli interamente con dell'acqua. Accendete il fornello e, una volta raggiunto il punto di ebollizione dell'acqua, abbassate la fiamma e continuate a bollire per venti minuti circa. Trascorso questo tempo togliete la pentola dal gas, fate raffreddare i vasetti e metteteli a scolare su un panno.
  2. Pesche Sciroppate

    Per preparare le Pesche Sciroppate portate a bollore dell'acqua in un tegame dai bordi alti, lavate le pesche con dell'acqua e, quando l'acqua avrà raggiunto il punto di ebollizione, fatevi sbollentare all'interno le pesche per un paio di minuti. Trasferitele quindi con un mestolo forato in uno scolapasta, passatele sotto acqua corrente per farle raffreddare, privatele dalla buccia e dal nocciolo interno, dividetele a metà e riponetele nei barattoli di vetro. Preparate lo sciroppo: versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino, scaldate a fiamma bassa mescolando spesso, fate sciogliere lo zucchero e fate bollire per un paio di minuti. Versate lo sciroppo sulle pesche nei barattoli avendo cura di lasciare un centimetro di spazio dal bordo, riponete un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  3. Albicocche Sciroppate

    Per preparare le Albicocche Sciroppate iniziate lavando le albicocche, tagliatele a metà, eliminate il nocciolo e mettetele in ammollo all'interno di una ciotola con un litro d'acqua e il succo di un limone. Preparate lo sciroppo: versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino, scaldate a fiamma bassa mescolando spesso, fate sciogliere lo zucchero e unite le albicocche sgocciolate. Fate sobbollire per circa cinque minuti il tutto, spegnete e scolate le albicocche facendole così raffreddare: nel frattempo fate rapprendere lo sciroppo per una decina di minuti e fatelo intiepidire. Riponete le albicocche nei vasetti di vetro, irroratele con lo sciroppo avendo cura di lasciare un centimetro di spazio dal bordo, riponete un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  4. Fragole Sciroppate

    Per preparare le Fragole Sciroppate iniziate lavando le fragole sotto acqua corrente, fatele quindi sgocciolare e asciugatele con carta assorbente da cucina. Privatele ora del picciolo e pulitele, irroratele con un cucchiaio di succo di limone, mescolatele e ponetele in dei vasetti di vetro. Preparate lo sciroppo: versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino, scaldate a fiamma bassa mescolando spesso, fate sciogliere lo zucchero e fate bollire per circa cinque minuti. Versate lo sciroppo sulle fragole nei barattoli avendo cura di lasciare un centimetro di spazio dal bordo, riponete un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  5. Ananas Sciroppato

    Per preparare l'Ananas Sciroppato iniziate pulendo l'ananas stesso: dopo averlo pelato tagliatelo a fette avendo cura di eliminare la parte centrale che risulta solitamente più dura. Se non doveste essere molto pratici nel tagliare l'ananas, potete aiutarvi con un taglia ananas. Tagliate poi a cubetti le fette di ananas, riponetele all'interno dei barattoli sterilizzati e dedicatevi alla preparazione dello sciroppo: versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino, scaldate a fiamma bassa mescolando spesso, fate sciogliere lo zucchero e fate bollire e addensare il tutto per dieci minuti circa. Versate lo sciroppo sull'ananas nei barattoli avendo cura di lasciare un centimetro di spazio dal bordo, riponete un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  6. Mele Sciroppate

    Per preparare le Mele Sciroppate iniziate lavando le mele sotto acqua corrente. Sbollentatele quindi all'interno di un tegame con dell'acqua per un paio di minuti, fatele raffreddare, scolatele, tagliatele a metà ed eliminate il torsolo per poi riducetele a fette. Riponete le mele nei vasetti di vetro e dedicatevi alla realizzazione dello sciroppo: versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino, scaldate a fiamma bassa mescolando spesso, fate sciogliere lo zucchero e fate bollire per un paio di minuti. Versate lo sciroppo sulle mele nei barattoli avendo cura di lasciare un centimetro di spazio dal bordo, riponete un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  7. Ciliegie Sciroppate

    Per preparare le Ciliegie Sciroppate iniziate lavando sotto acqua corrente e asciugando con cura le ciliegie. Se volete potete anche conservarle senza nocciolo, ma dovrete usare un denocciolatore di ciliegie . Privatele quindi dal picciolo e riponetele nei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati cercando di lasciare il minor spazio libero possibile. Realizzate quindi lo sciroppo: versate l'acqua e lo zucchero in un tegame dai bordi alti, scaldate a fiamma bassa mescolando spesso, fate sciogliere lo zucchero e fate bollire per un paio di minuti. Versate lo sciroppo sulle ciliegie nei barattoli avendo cura di lasciare un centimetro di spazio dal bordo, riponete un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  8. Pere Sciroppate

    Per preparare le Pere Sciroppate iniziate lavando i frutti sotto acqua corrente, sbucciate quindi le pere, tagliatele in quattro, eliminate il torsolo e la parte centrale e immergetele in acqua fredda acidulata con il succo di un limone. In una pentola dai bordi alti mescolate lo zucchero con il succo filtrato di due limoni, la cannella e un litro d'acqua e portate a punto di ebollizione: calate quindi le pere, fate cuocere per cinque minuti e, quando saranno pronte, scolatele e trasferitele nei vasetti di vetro. Fate ritirare lo sciroppo per qualche altro minuto prima di versarlo sulle pere nei barattoli, riponete quindi un pressello per schiacciare leggermente il tutto e procedete con il passaggio finale riportato in fondo alla pagina.
  9. Per terminare la preparazione di un qualsiasi tipo di Frutta Sciroppata riponete i vasetti chiusi e ormai freddi in una pentola dai bordi alti sistemando tra di loro un canovaccio. Riempite il tegame con dell'acqua senza però farle superare il livello dei tappi dei barattoli: portate a punto di ebollizione e fate sobbollire per circa 30 minuti l'acqua. Ultimata la preparazione estraete i vasetti e fateli raffreddare prima di metterli infine a riposare. La vostra Frutta Sciroppata è pronta per essere gustata.

– Varianti e Alternative

Per realizzare lo sciroppo potete sostituire lo zucchero semolato con dello zucchero di canna.

– Consigli

Per capire se il sottovuoto è avvenuto in maniera corretta verificate che il tappo, schiacciandolo al centro, non faccia il classico rumore se utilizzate dei tappi a vite. Se invece utilizzate dei barattoli con chiusura a guarnizione dovrete tirare la linguetta: se essa farà un rumore secco vorrà dire che il sottovuoto sarà avvenuto esattamente. In caso non sia così vi sconsigliamo di consumare la Frutta Sciroppata.

– Come Conservare la Frutta Sciroppata Fatta in Casa

Potete conservare per al massimo tre mesi la Frutta Sciroppata in luogo fresco e buio. Prima di consumare la Frutta Sciroppata Fatta in Casa attendete almeno un mese e, una volta aperto il barattolo, dovrete consumare la frutta entro al massimo quattro giorni riponendola nel frattempo in frigorifero.