×

Dry Martini, la Ricetta Originale

Il Dry Martini è un cocktail perfetto sia come aperitivo che come dopo cena. Semplice da preparare con solo due ingredienti, va servito nel classico bicchiere da Martini.
Ricetta Dry Martini
  • Difficoltà Facile
  • Preparazione 5 minuti
  • Dosi per 1 persona

Il Martini Dry, noto anche solo come Martini o come Dry Martini, è senza dubbio il cocktail per eccellenza. Inserito nel ricettario dell’International Bartenders Association (IBA) si prepara con solo due ingredienti: Gin e Dry Vermut. È proprio questa sua semplicità a renderlo il banco di prova dei Bartenders di tutto il mondo.

A scapito di una Ricetta del Martini Cocktail ben codificata, il tocco di chi lo prepara c’è sempre e sta al degustatore capirlo e apprezzarlo. Le modifiche, come sempre quando si parla di ricette originali, non sono mai ben accette e in molti ripudiano anche l’Oliva, così spesso inserita all’interno Bicchiere per Martini. Certo, il Martini Dry è un Cocktail che va capito, un po’ per l’elevato tenore alcolico, un po’ per il suo sapore secco.

Ottimo sia come pre che come after dinner, il Cocktail Martini ha origini incerte. Si pensa che il padre della ricetta attuale sia il Martinez, il primo cocktail a unire gin e vermut. Con il passare degli anni (siamo infatti intorno al 1850 quando il Martinez vede la luce per la prima volta), la ricetta si è modernizzata e alleggerita, arrivando a quella attuale. Non mancano poi altre teorie che lo vedono nascere per mano di un leggendario bartender chiamato Martini o quelle che lo relegano a mera trovata pubblicitaria.

Ma la storia è importante fino a un certo punto. Quello che conta davvero è che oggi il Martini Dry esiste e con la Ricetta Originale si può preparare a casa. Non servirà nemmeno uno shaker ma solo un mixing glass per prepararlo e il classico bicchiere per servirlo.

Inoltre, tra le altre idee per l’aperitivo, ci sono altri cocktail famosi ma semplici da preparare a casa come il Margarita, il Cuba Libre e il Manhattan.

Questa ricetta può essere preparata anche nelle seguenti varianti:

Ingredienti per 1 persona

Come Fare il Dry Martini

  1. Per preparare un Dry Martini perfetto iniziate mettendo del ghiaccio in un bicchiere da Martini così che si raffreddi per bene.

  2. Riempite di ghiaccio un mixing glass e con l’aiuto di un dosatore per cocktail versate il gin e il vermut. Con l’aiuto di un bar spoon mescolate (non shakerate) per bene il tutto e, dopo aver tolto il ghiaccio dal bicchiere, versatevi il cocktail filtrandolo.

  3. Strizzate la buccia di una fetta di limone sulla superficie del Dry Martini in modo che gli oli essenziali in essa contenuti diano al cocktail un piacevole aroma, aggiungete una zest di limone e servite.

Varianti e Alternative

Dirty Martini

È la versione più conosciuta del cocktail ossia quella che prevede l’oliva all’interno. Ma non finisce qui infatti per preparare il Dirty Martini, oltre ai classici ingredienti, vi servirà anche 1 cl di Salamoia di Olive che darà alla ricetta una particolare sapidità.

Consigli

Nel Dry Martini l’Oliva non va messa all’interno o i puristi storteranno il naso. Servitela tuttalpiù insieme al cocktail così da lasciar libero chi lo beve di aggiungerla o meno.

Come Conservare il Dry Martini, la Ricetta Originale

Il Martini Dry non è adatto a nessun tipo di conservazione.

Il Club degli amanti della cucina e dell'Alimentazione. Non solo Ricette ma anche utili consigli e trucchi per portare in tavola, ogni giorno, qualcosa di gustoso e sfizioso. Il Club delle Ricette è anche Guide di Cucina e Approfondimenti dal mondo della Cucina e del Benessere.