Asparagi Gratinati al Microonde

Gli asparagi gratinati al microonde, sono un contorno veloce e sfizioso, pronto da portare in tavola in meno di mezz'ora. Vediamo insieme come prepararli!

Ricetta Asparagi Gratinati Al Microonde
Difficoltà Facile
Preparazione 20 minuti
Cottura 10 minuti
Dosi Per 4 persone
Costo Nella media

Gli asparagi sono dei germogli che annunciano la primavera, saporiti e dalle mille proprietà benefiche. Se siete alla ricerca di un contorno sfizioso ma che si prepari in meno di mezz’ora gli Asparagi Gratinati al Microonde sono proprio il giusto compromesso. Grazie alla velocissima cottura in microonde sarete in grado di portare in tavola degli asparagi croccanti fuori e morbidi dentro. Inoltre sono anche ipocalorici e sani, adatti a qualsiasi regime alimentare e sostituendo il pane grattugiato con del pane senza glutine, sono perfetti anche per il regime alimentare della celiachia. Dunque cosa chiedere di più?

Per preparare gli asparagi gratinati al microonde scegliete degli asparagi verdi dal fusto sottile, più dolci e teneri rispetto a quelli più spessi e grossi: in questo modo si cuoceranno più in fretta. Agli asparagi dovrete unire del pane grattugiato, della scorza di limone e un filo d’olio extra vergine d’oliva, ed ecco pronta una gratinatura fresca e gustosa che farà gola anche ai più piccoli.

Se siete alla ricerca di altre ricette veloci a base di asparagi vi consigliamo la Crema di Asparagi Bianchi, leggera e dal sapore delicato, oppure l’Omelette agli Asparagi con Crema di Formaggio un gustosissimo secondo piatto vegetariano, davvero facile e veloce da preparare. E se avete bisogno di un piatto di rapida realizzazione e comodo da portarvi dietro in ufficio, una torta salata è proprio quello che fa al caso vostro. Provate la nostra versione di Torta Salata con Asparagi e Parmigiano, è perfetta anche per un pic-nic, un brunch o un buffet.

– Ingredienti per 4 persone

– Come Fare gli Asparagi Gratinati al Microonde?

  1. Per preparare gli asparagi gratinati al microonde iniziate lavandoli sotto l'acqua corrente, eliminate la base (più dura e coriacea) e sbucciateli con un pelapatate per eliminare la pellicina fibrosa che li ricopre.
  2. Disponete gli asparagi in una pirofila adatta alla cottura in microonde, facendo attenzione che non si sovrappongano, copriteli con dell'acqua e cuoceteli in microonde per 5 minuti alla massima potenza, fino a quando risulteranno morbidi, ma compatti.
  3. Scolate gli asparagi e disponeteli su un piatto. Aggiustate di sale e pepe e poi cospargete gli asparagi con il pan grattato, la scorza del limone grattugiata e ultimate con un filo di olio EVO.
  4. Cuocete in microonde con la funzione grill per 5 minuti, fino a completa doratura.
  5. Rimuovete gli asparagi gratinati dal microonde, cospargeteli con del prezzemolo fresco tritato e serviteli caldi.

I Nostri Prodotti Preferiti

Scopri Tutte Le offerte del Giorno ›

– Varianti e Alternative

Potete preparare gli asparagi gratinati al forno utilizzando gli asparagi bianchi (più teneri e dolci) oppure quelli viola. Se scegliete quelli viola essendo più coriacei, vi consigliamo di scegliere quelli con il fusto più piccolo e di sbucciarli sempre prima di lessarli al microonde. Se volete arricchire il gusto degli asparagi gratinati, provate ad aggiungere del Parmigiano alla gratinatura gli ultimi 2 minuti di cottura. Infine, se lo gradite potete sostituire la scorza di limone con quella di arancia fresca, oppure con la Polvere di Scorza d'Arancia.

– Consigli

Per la gratinatura utilizzate del pane raffermo tritato in un mixer ed evitate quello già pronto in commercio. Il sapore sarà più gradevole e la gratinatura più casalinga e golosa. Qualora il fusto degli asparagi dovesse essere molto grosso, vi consigliamo di prolungare la lessatura al microonde per altri 2 minuti, sempre alla massima potenza.

– Come Conservare gli Asparagi Gratinati al Microonde

Gli asparagi gratinati al microonde si conservano in frigorifero, all'interno di un contenitore con chiusura ermetica, per circa 2 giorni. Potete anche surgelarli in freezer disponendoli, ben distanziati, su una teglia rivestita con carta forno. Una volta congelati potrete riporli in un sacchetto gelo per ridurre l'ingombro. In questo modo si conserveranno fino a 2 mesi.

Lascia un commento