Come Temperare il Cioccolato

Cosa significa temperare il Cioccolato e come fare il temperaggio del Cioccolato in casa in modo facile e veloce, con o senza il termometro oppure con il Bimby.

Come Temperare Il Cioccolato

Nelle ricette con il Cioccolato fuso spesso si sente parlare di Temperaggio, ma cosa significa Temperare il Cioccolato? È una lavorazione obbligatoria o basta semplicemente sapere Come Sciogliere il Cioccolato a Bagnomaria? E come si fa a Temperare il cioccolato in casa in modo facile e veloce?

A queste e molte altre domande risponderemo proprio nella guida di oggi, dove vedremo come fare il Temperaggio del Cioccolato in casa in ben tre modi: con il termometro da cucina, senza termometro e con il Bimby! Inoltre vedremo insieme come Temperare il Cioccolato Fondente, al Latte e anche Bianco!

Siete pronti a scoprire come sciogliere il Cioccolato per preparare Cioccolatini e Uova di Pasqua? E allora non perdetevi questa guida su Come Temperare il Cioccolato!

Cos’è il Temperaggio del Cioccolato

Come Temperare Il Cioccolato Temperaggio Cosa E

Il Temperaggio del Cioccolato è una tecnica di lavorazione del Cioccolato che consiste nella cristallizzazione del Burro di Cacao tramite un cambiamento di temperatura del Cioccolato.

In sostanza Temperare il Cioccolato significa portarlo ad una temperatura tale che gli permetta di sciogliersi, per poi farlo raffreddare gradualmente.

Perché Temperare il Cioccolato

Come Temperare Il Cioccolato Perche

Temperare il Cioccolato è fondamentale nella preparazione casalinga di Cioccolatini e Uova di Pasqua, perché questa tecnica evita che il Cioccolato crei la classica patina bianca antiestetica che lo fa sembrare vecchio.

Se scaldiamo il Cioccolato e semplicemente lo travasiamo nelle formine che abbiamo scelto, quando questo si solidificherà nuovamente lo farà portando in superficie il Burro di Cacao, che è esattamente la patina bianca che vediamo alcune volte sul Cioccolato.

Se invece prima di mettere il Cioccolato nelle formine lo temperiamo, esso sarà di colore omogeneo e apparirà molto più lucido, inoltre sarà più morbido e si scioglierà meglio in bocca.

Come Temperare il Cioccolato in Casa

Come Temperare Il Cioccolato In Casa

Ci sono tre modi diversi di Temperare il Cioccolato: il classico che prevede l’utilizzo di un termometro da cucina, quello che si fa senza termometro e quello con il Bimby.

Sebbene il Temperaggio del Cioccolato con il Termometro da cucina sia la scelta migliore per essere sicuri di ottenere un risultato perfetto, potete scegliere la modalità che a voi fa più comodo senza nessun problema.

Come Temperare il Cioccolato in Casa con il Termometro

Per eseguire il Temperaggio del Cioccolato con il Termometro avrete bisogno di del Cioccolato di buona qualità, di un termometro da cucina, di un fornello (ma va bene anche il microonde), di un pentolino per la cottura a bagnomaria e di una spatola resistente al calore.

Prima di scoprire come Temperare il Cioccolato in modo casalingo, è necessario fare una piccola precisazione sulla temperatura della stanza in cui andrete ad effettuare la lavorazione: sarebbe meglio che l’ambiente sia ad una temperatura compresa tra i 18°C e i 22°C.

Come prima cosa iniziate spezzettando il Cioccolato e facendolo sciogliere a bagnomaria, in modo che raggiunga lentamente una temperatura tra i 45°C e i 50°C. In questa fase è importante mescolare spesso il Cioccolato per farlo sciogliere uniformemente e fare attenzione che nemmeno una goccia di acqua del bagnomaria entri a contatto con il Cioccolato, altrimenti quest’ultimo non si potrà temperare.

A questo punto è necessario far raffreddare lentamente il Cioccolato oramai fuso, in modo da portarlo ad una temperatura compresa tra i 26°C e i 28°C. Per farlo basta semplicemente togliere il recipiente contenente il Cioccolato dal pentolino del bagnomaria, appoggiarlo sul piano di lavoro e mescolare il Cioccolato energicamente con una spatola per far abbassare la temperatura.

Adesso è il momento di rialzare la temperatura: rimettete il recipiente con il Cioccolato sul pentolino del bagnomaria e fate scaldare fino a quando otterrete una temperatura compresa tra 29°C e 31°C. In questa fase è molto importante che il Cioccolato non si riscaldi troppo: se dovesse arrivare ad una temperatura superiore ai 33°C, sarà necessario ripetere nuovamente tutti i passaggi precedenti.

A questo punto vi basta semplicemente versare il Cioccolato negli stampini oppure utilizzarlo come vi richiede la ricetta.

Come Temperare il Cioccolato in Casa Senza il Termometro

È possibile che dobbiate Temperare il Cioccolato ma non abbiate tempo di acquistare un termometro da cucina oppure semplicemente che non vogliate comprarlo perché pensate di non utilizzarlo in nessun altro modo. In questo caso sappiate che potete fare il Temperaggio del Cioccolato anche Senza Termometro.

Per farlo vi basta semplicemente spezzettare il Cioccolato e dividerlo a metà. Fate sciogliere a bagnomaria la prima metà e, quando il Cioccolato è perfettamente fuso, togliete il pentolino dal fuoco. Aggiungete il restante Cioccolato spezzettato e mescolate fino a farlo sciogliere.

A questo punto il Cioccolato è pronto per essere versato negli stampini. Sicuramente non si tratta del modo migliore per Temperare il Cioccolato e il risultato potrebbe non essere proprio perfetto, ma è una soluzione perfetta per chi non vuole utilizzare il termometro da cucina.

Come Temperare il Cioccolato in Casa con il Bimby

Se avete in casa il Bimby potete eseguire il Temperaggio del Cioccolato in modo davvero facile e veloce, l’importante è seguire precisamente le indicazioni fornite.

Per prima cosa spezzettate il Cioccolato, poi mettetelo nel boccale e lavoratelo per 10 secondi a velocità 5. A questo punto dovete impostare 12 minuti a 50°C, velocità 1 antiorario. Dopo circa 5 minuti fermate la lavorazione, aprite il Bimby, mescolate bene con una spatola per togliere il Cioccolato sia dai bordi che dal fondo e continuate con la lavorazione. Terminata la lavorazione rimuovete il coperchio e aspettate per circa 15 minuti che il boccale si raffreddi (la spia dei 37°C dovrà spegnersi).

Passato questo tempo mescolate per 2 minuti a velocità soft antiorario. Fate sciogliere nuovamente il Cioccolato impostando 2 minuti e mezzo a 37°C, sempre velocità soft antiorario. A questo punto il Cioccolato è pronto per essere versato nelle formine che avete scelto.

Temperature per il Temperaggio del Cioccolato

Come Temperare Il Cioccolato Temperature

Come probabilmente avrete immaginato, il Cioccolato Fondente, il Cioccolato al Latte e il Cioccolato Bianco hanno temperature di Temperaggio diverse. Qui di seguito potete trovare una comoda tabella con tutte le temperature per Temperare il Cioccolato, anche se dovete tenere conto che la temperatura precisa può variare di 1°C-2°C a seconda della marca del Cioccolato e della percentuale di Burro di Cacao contenuta.

TIPO DI
CIOCCOLATO
TEMPERATURA
DI FUSIONE
TEMPERATURA DI
RAFFREDDAMENTO
TEMPERATURA
DI RIALZO
Cioccolato
Fondente
50°C28°C31°C
Cioccolato
al Latte
50°C27°C30°C
Cioccolato
Bianco
45°C26°C29°C

Commenti