Come Sgranare il Melograno

Come tagliare, sbucciare e sgranare un melograno in pochi minuti e senza sporcarsi. Ecco tre tecniche facili e veloci, grazie alle quali potrete ricavare anche un sanissimo succo.

Melograno Aperto Su Tavolo

Il melograno è una splendida pianta dai fiori color rubino che fiorisce in inverno, dando dei succosissimi frutti: le melagrane. Questo frutto, più comunemente chiamato melograno, è tra i più sani che potete consumare. Infatti contiene una vasta gamma di composti vegetali benefici e vanta più di 12 benefici sulla nostra salute, prevenendo il rischio di sviluppare numerose malattie. Esso contiene centinaia di semi chiamati arilli, che rappresentano la parte commestibile del melograno. Sono ricchi di fibre, vitamine, minerali, composti vegetali bioattivi, e contengono una piccola quantità di zucchero.

Queste piccole e succose gemme sono incastonate l’una all’altra fittamente e il rischio di schiacciarle e rovinarle quando le si estraggono è molto alto. Attorno al frutto troviamo una buccia spessa e molto amara che va rimossa, ma non con un coltello, altrimenti rischiereste di rovinare gli arilli. Grazie ai metodi che troverete in questa guida sarete in grado di sgranare il melograno in pochi minuti, preservando l’integrità dei chicchi, che saranno pronti ad arricchire le vostre insalate, i vostri dolci e perfino gli arrosti.

Del melograno è possibile anche spremerne il succo, un concentrato di vitamina C e minerali, ideali nel periodo invernale. Ma prima di iniziare a vedere ogni metodo, indossate un grembiule e rimboccatevi le maniche, non vogliamo certo che il bel colore intenso del melograno si trasferisca sui vostri vestiti!

Come Sgranare il Melograno

Se avete mai provato a sbucciare un melograno è probabile che vi sarete trovati in breve tempo con le mani macchiate di succo rosso e almeno metà dei chicchi schiacciati. Ma non temete, in realtà esistono ben tre metodi per sgranare il melograno con i quali ottenere un risultato assicurato. Vediamoli uno per uno.

Melagrana Semi

Metodo 1 per Sgranare il Melograno

  1. Con un coltello affilato, tagliate la parte superiore e inferiore del frutto, facendo attenzione a non intaccare i semi. Poi fate quattro tagli verticali attorno al frutto, incidendo solo lo spessore della buccia.
  2. Mettete il melograno in una ciotola capiente piena di acqua e con una leggera pressione delle dita dividetelo in quattro quarti tenendolo sott’acqua, questa proteggerà i chicchi evitando di farvi schizzare il succo del melograno addosso.
  3. Sempre lavorando con le mani dentro l’acqua separate i semi dalla sottile membrana che li riveste. Noterete che questa galleggierà in superficie mentre i chicchi cadranno intatti sul fondo della ciotola.
  4. Con una schiumarola rimuovete le pellicine, poi scolate i chicchi. Adesso sono pronti per essere usati in tutte le vostre ricette.

Metodo 2 per Sgranare il Melograno

  1. Praticate un incisione circolare, a cono, sulla parte superiore del frutto (quella con la corolla che sembra un fiore).
  2. Fate rotolare il melograno su una superficie piana praticando una lieve pressione con le mani, questo faciliterà il distacco dei chicchi dalle membrane.
  3. Capovolgete il melograno sopra a una ciotola e picchiettate tutta la superficie con il dorso di un cucchiaio. I semi cadranno nel contenitore lasciando l’involucro perfettamente vuoto.

Metodo 3 per Sgranare il Melograno

L’ultimo metodo prevede l’utilizzo di uno strumento: lo sgranatore elettrico. Grazie a questo elettrodomestico non dovrete far altro che tagliare a metà il melograno, inserirlo nell’apposito vano, chiudendo il coperchio e azionare la macchina. Il metodo che utilizza per sgranare il melograno è simile a quello del ‘picchiettamento infatti lo sgranatore, tramite delle leggere vibrazioni, permette ai chicchi di staccarsi e li raccoglie nel contenitore sottostante.

Come Fare il Succo di Melograno

Succo Melagrana

Come anticipato è possibile anche ricavare il succo di melograno. Da bere come sano snack oppure da utilizzare per la preparazione di impasti per torte, Bagna per i dolci o da aggiungere in cottura all’arrosto, imparare ad estrarne il succo vi sarà senz’altro utile. Ci sono due metodi principali per farlo: lo spremiagrumi e l’estrattore.

  • Lo spremiagrumi. Strumento presente in tutte le cucine, può essere a mano o elettrico. Tagliate il melograno a metà e spremetelo semplicemente come fareste con un’arancia.
  • L’estrattore. Ne esistono diversi modelli e con diverse funzioni, per maggiori informazioni consultate la nostra guida Estrattore o Centrifuga? Ecco le Differenze e Tutto Quello che Devi Sapere. Per sgranare il melograno, in linea di massima, dovrete separarne i chicchi e metterli all’interno dell’estrattore, azionandolo. In un apposito contenitore scenderà il succo, nell’altro si raccoglieranno gli scarti e i semi.

Ricette con il Melograno

Crostatine Melagrana

I chicchi di melograno oltre ad essere uno sfizioso e sano spuntino, grazie al loro sapore dolce ma leggermente acidulo, sono ideali per accompagnare numerosi piatti, dolci o salati, della nostra tradizione. Comunemente usato soprattutto nel periodo natalizio per arricchire secondi di carne come gli arrosti di maiale o una versione più light come le nostre Cosce di Pollo al Forno con Zucca, Cipolle e Melagrana, sono perfetti per decorare le portate dei grandi pranzi natalizi, dando un tocco più fastoso. Provate a realizzare gli Alberelli di Natale di Formaggio ed Erbette e decoratene la sommità con un chicco di melograno, saranno protagonisti della vostra tavola. Invece tra una festività e l’altra, per un pranzo veloce e salutare, vi consigliamo di provare l’Insalata con Quinoa, Nocciole, Melagrana e Avocado. Non ne rimarrete delusi!