Come Leggere l’Etichetta della Carne

Scopriamo insieme come interpretare le etichette della carne confezionata che ne indicano la tracciabilità e come essere certi che una carne sia al 100% italiana.

Come Leggere Etichetta Della Carne

Scongiurati il pericolo della mucca pazza e quello dell’influenza aviaria un dubbio ci è comunque rimasto: come possiamo essere certi della qualità della carne che acquistiamo al supermercato? Come facciamo ad essere certi che l’animale sia nato, cresciuto e macellato in Italia?

Per toglierci ogni dubbio ci viene in aiuto la normativa sull’etichettatura della carne, che rende obbligatorie alcune diciture fondamentali per verificare la tracciabilità carne. In parole povere finalmente riusciamo a conoscere la provenienza della carne che stiamo per acquistare. Ma come si fa ad interpretare le etichette della carne confezionata e ad essere certi che una carne sia al 100% italiana?

Basta saper leggere correttamente le etichette alimentari della carne! Se non sapete come fare o volete togliervi qualche dubbio, scoprite subito con noi Come Leggere l’Etichetta della Carne e scoprire da dove viene la carne che acquistiamo!

L’Etichetta di Origine della Carne: Quando è Obbligatoria

Come Leggere Etichetta Della Carne Quando Obbligatoria

Inizialmente prevista solamente per la carne bovina, l’Etichetta di Origine dalla Carne è ora obbligatoria anche per le carni suine, ovine, caprine e avicole. Sono per il momento escluse le carni equine, quelle di coniglio e la carne di lepre.

L’Etichetta di Origine dalla Carne non viene però apposta a tutti i prodotti a base di carne: hanno l’obbligo di etichetta la carne fresca, quella congelata, quella surgelata, quella sezionata e quella macinata. Sono escluse da quest’obbligo le preparazioni a base di carne (come ad esempio gli spiedini, i cordon bleu, i nuggets) e le carni trasformate (come i salumi, gli affettati, i cotechini).

Che Informazioni Devono Essere Riportate sull’Etichetta della Carne

Come Leggere Etichetta Della Carne Informazioni Obbligatorie

Le indicazioni che devono essere obbligatoriamente presenti sull’Etichetta di Origine dalla Carne sono diverse a seconda della carne confezionata: per i bovini c’è una precisa regolamentazione, diversa da quella delle altre carni.

Le Informazioni Obbligatorie sull’Etichetta della Carne Bovina

Come Leggere Etichetta Carne Card

Oltre alle classiche informazioni presenti sull’etichetta (ovvero i riferimenti dell’azienda produttrice, il taglio, il peso, il prezzo, la scadenza e la modalità di conservazione), ci sono tutta una serie di altre informazioni obbligatorie che ci permettono di sapere precisamente l’origine della carne che stiamo acquistando e di conoscere i passaggi fatti nella filiera produttrice.

  • Nato in: indica il Paese di nascita del bovino.
  • Allevato in: indica il Paese d’ingrasso del bovino, ovvero il luogo di crescita e di allevamento.
  • Macellato in: indica il Paese dove sono avvenute le operazioni di soppressione e suddivisione in quarti (o mezzane) dell’animale. A questo si aggiunge il codice di approvazione del macello.
  • Sezionato in: indica il Paese dov’è avvenuta l’operazione di taglio e preparazione della Carne. Inoltre viene indicato anche il codice di approvazione del laboratorio di sezionamento.
  • Codice di riferimento animale/lotto: indica il codice di rintracciabilità dell’animale e rappresenta una sorta di vera e propria carta d’identità del bovino.

Inoltre ci sono una serie di altre informazioni facoltative che è possibile trovare sull’Etichetta dalla Carne come ad esempio la razza, la categoria merceologica, l’età e il taglio. Se volete capire al meglio come destreggiarvi con la carne bovina, vi consigliamo di leggere la nostra guida su Tagli, Classificazione e Cotture della Carne Rossa.

Le Informazioni Obbligatorie sull’Etichetta delle Altre Carni

Come vi abbiamo già anticipato, anche per la carne suina, ovina, caprina e di volatili ci sono delle informazioni obbligatorie che devono essere riportate in etichetta.

Fermo restando che le informazioni classiche come i riferimenti dell’azienda produttrice, il taglio, il peso, il prezzo, la scadenza e la modalità di conservazione sono comunque da intendere come sempre presenti, le altre informazioni obbligatorie sono:

  • Allevato in: indica il Paese di crescita e di allevamento dell’animale.
  • Macellato/Sezionato in: indica il Paese dove sono avvenute le operazioni di soppressione (ed eventualmente taglio) dell’animale. Anche in questo caso si aggiunge il codice di riferimento del macello.

Ma sulla dicitura dell’allevamento sono nate delle perplessità dovute al fatto che in alcune circostanze (nemmeno troppo rare) l’animale viene cresciuto all’inizio della sua vita in un determinato luogo e successivamente trasferito in un altro.

Per questo motivo sono stati definiti dei termini concreti che regolamentano le indicazioni di allevamento fornite in etichetta e ci permettono di capire al meglio l’origine della carne che abbiamo acquistato:

OrigineAllevato inMacellato in
SuiniCarne proveniente da animali nati, allevati e macellati nello stesso Paese.Negli animali oltre i 6 mesi di vita indica il Paese in cui si è svolto l’ultimo periodo di allevamento, che dev’essere di almeno 4 mesi.

Negli animali sotto i 6 mesi di vita, ma sopra agli 80 kg di peso, indica il Paese in cui è stato allevato dal raggiungimento dei 30 kg in poi.

Negli animali sotto i 6 mesi di vita e con un peso inferiore agli 80 kg indica il Paese in cui è avvenuto l’intero periodo di allevamento.
Indicazione del Paese in cui è avvenuta la macellazione.
Volatili (Pollo, Tacchino, ecc…)Carne proveniente da animali nati, allevati e macellati nello stesso Paese.Negli animali oltre il mese di vita indica il Paese in cui si è svolto l’ultimo periodo di allevamento, che dev’essere di almeno un mese.

Negli animali sotto il mese di vita indica il Paese in cui l’animale è stato allevato da quando è stato messo all’ingrasso.
Indicazione del Paese in cui è avvenuta la macellazione.
Ovini e CapriniCarne proveniente da animali nati, allevati e macellati nello stesso Paese.Negli animali oltre i 6 mesi di vita indica il Paese in cui si è svolto l’ultimo periodo di allevamento, che dev’essere di almeno 6 mesi.

Negli animali sotto i 6 mesi di vita indica il Paese in cui è avvenuto l’intero periodo di allevamento.
Indicazione del Paese in cui è avvenuta la macellazione.

Come Essere Sicuri che la Carne Acquistata sia al 100% Italiana?

Come Leggere Etichetta Della Carne Carne Italiana

Per avere la certezza che la Carne che vogliamo acquistare sia al 100% italiana, basta cercare sull’etichetta la dicitura “Origine Italia”. In questo caso non c’è da spaventarsi se non sono riportate altre indicazioni perché questa frase certifica che l’animale è nato, è stato allevato ed è stato macellato esclusivamente nel nostro Paese.