Come Disossare il Pollo

Scopriamo insieme il modo più facile e veloce per disossare un Pollo intero, richiuderlo e utilizzarlo per le nostre ricette preferite.

Come Disossare Il Pollo

Disossare un Pollo è un procedimento che non si esegue molto spesso, eppure è un’azione molto semplice che può farci risparmiare dei soldi. In un primo momento può sembrare un’operazione lunga e laboriosa, invece vi assicuriamo che disossare un pollo intero in modo facile e veloce è possibile: basta solo prenderci la mano!

Al supermercato possiamo trovare qualsiasi parte del Pollo già tagliata e pulita, ma disossare il Pollo a casa ci permette innanzitutto di risparmiare un po’ di soldi dato che il Pollo intero non tagliato solitamente costa di meno. Inoltre pulire e rimuovere le ossa dal Pollo da soli, per preparare il Pollo Arrosto oppure per realizzare un semplice Arrotolato di Pollo, ci dà sicuramente molta più soddisfazione che comprarlo già pronto.

Ecco perché abbiamo raccolto per voi il modo più facile e veloce per disossare un Pollo intero, metodo che diventerà ancora più semplice man mano che lo eseguirete. Siete pronti? Allora scoprite con noi Come Disossare il Pollo!

Gli Strumenti Necessari per Disossare un Pollo

Come Disossare Il Pollo Strumenti Necessari

Per disossare un pollo è necessario procurarsi un coltello a lama sottile lungo circa 12 centimetri, che potete sostituire con un coltello per disosso. Inoltre sarebbe opportuno avere a disposizione un cannello, ma se non l’avete potete utilizzare anche una classica fiamma.

Prima di Iniziare a Tagliare

Come Disossare Il Pollo Prima Di Tagliare Pulire Pollo

Prima di procedere con l’incisione vera e propria bisogna preparare perfettamente il pollo. La prima cosa da fare è lavarlo con cura, per poi procedere eliminando eventuale peluria con l’aiuto di una fiamma oppure di un cannello.

Come Disossare un Pollo Intero

Come Disossare Il Pollo Intero

Appoggiate il pollo sul piano di lavoro con il petto rivolto verso il basso, incidete con il coltello lungo la schiena e successivamente, utilizzando in questo caso solo la punta del coltello, raschiate contro l’osso per staccare bene la carne. Per farlo dovete incidere la carne attorno all’osso con la punta del coltello, ma è necessario che vi aiutiate con le mani per tenere fermo il pollo e sollevare la carne.

Con i polpastrelli della mano procedete tastando il pollo per controllare che non siano presenti degli ossicini che non siete riusciti a rimuovere: in questo caso, spingeteli con la punta del coltello per eliminarli.

Proseguite ora sulla zone delle cosce: incidete nuovamente e raschiate l’osso con la punta del coltello per staccarlo dalla carne. Con una mano tenete ben saldo sul piano di lavoro il pollo, mentre con l’altra tirate le estremità del pollo che avete appena pulito.

Passate alla zona delle ali: incidete l’osso seguendo la lunghezza con il coltello, poi procedete con l’operazione di raschiatura per staccare la carne. Sempre tenendo ben saldo il pollo sul piano di lavoro con una mano, rimuovete anche le ossa delle ali. Se durante questo ultimo passaggio la carne dovesse scomporsi dovrete semplicemente allungare una delle estremità per ricomporre l’ala.

Infine passate alla zona dello sterno, incidendola con la punta del coltello. Se lo desiderate procedete aprendo il pollo a libro, altrimenti proseguite semplicemente farcendo il pollo a piacere.

Come Chiudere il Pollo Disossato Ripieno

Come Disossare Il Pollo E Chiuderlo

Una volta farcito, procedete richiudendo il pollo: in questa fase è importante controllare che il pollo sia ben chiuso, in modo che durante la cottura il ripieno non fuoriesca.

Dopo aver farcito il pollo ripiegate le estremità verso l’interno e procedete richiudendo il tutto con il metodo che preferite: potete utilizzare uno stecchino di legno posizionato a zig zag oppure più semplicemente potete utilizzare dello spago da cucina, ovviamente sempre disposto a zig zag.