Colomba di Pasqua Fatta in Casa

La Colomba di Pasqua Fatta in Casa è il dolce pasquale più diffuso in tutta Italia. Con Arancia Candita e Uvetta, è perfetta per stupire gli ospiti.

Vota:
Stampa
Ricetta Colomba Di Pasqua
Difficoltà Molto difficile
Preparazione 80 minuti
Cottura 50 minuti
Dosi per 10 persone
Costo Nella media

La Colomba di Pasqua Fatta in Casa è il dolce simbolo di Pasqua: si tratta di un dolce di origine milanese che pare sia stato inventato dall’azienda Motta, che ha semplicemente preso un impasto simile a quello del Pandoro e l’ha utilizzato per creare questo dolce pasquale simbolo di pace.

Durante il periodo di Pasqua, si possono trovare tantissime Colombe: dai supermercati alle pasticcerie, tutti le producono. Eppure realizzare la vostra Colomba Pasquale Fatta in Casa vi permetterà innanzitutto di lasciare senza parole i vostri ospiti, inoltre vi darà la sicurezza di gustare una Colomba di Pasqua Artigianale davvero Fatta a Mano!

Il procedimento per realizzare la Colomba Milanese di Pasqua è abbastanza lungo, ma se preferite potete realizzare la Colomba Fatta in Casa Facile e Veloce. Se invece non amate l’Arancia Candita e l’Uvetta, potete preparare la Colomba al Cioccolato. Avete tante Colombe confezionate e non sapete proprio come utilizzarle? Provate il golosissimo Tiramisù di Colomba e la Torta di Colomba! E ora scopriamo insieme la ricetta originale della Colomba di Pasqua Fatta in Casa!

– Ingredienti per 10 persone

– Come Fare la Colomba di Pasqua Fatta in Casa

  1. Per preparare la Colomba di Pasqua Fatta in Casa iniziate dalla realizzazione del primo impasto. Versate in una ciotola ampia la farina manitoba e il lievito di birra secco, mescolando con una frusta. Sempre continuando a mescolare, aggiungete a filo prima il latte e poi l'acqua.
  2. Una volta ottenuto un composto omogeneo e abbastanza liquido, coprite la ciotola con la pellicola alimentare trasparente e lasciate riposare in forno spento, ma con la luce accesa, per circa 2 ore o comunque fino a quando raddoppia di volume.
  3. Passato il tempo di riposo, procedete con la realizzazione del secondo impasto. Trasferite il primo impasto nella ciotola della planetaria e aggiungete lo zucchero. Montate il gancio e azionate la macchina. A poco a poco aggiungete la farina manitoba, lavorando fino a quando è perfettamente incorporata all'impasto.
  4. Poco alla volta aggiungete il burro ammorbidito e proseguite con la lavorazione fino a quando il composto è perfettamente incordato. Trasferite il composto sul piano di lavoro e lavoratelo per qualche minuto con un tarocco.
  5. Con l'impasto formate una palla, trasferitelo in una ciotola di vetro, coprite con la pellicola alimentare trasparente e lasciate lievitare nuovamente in forno spento, ma con la luce accesa, per circa un'ora e mezza o comunque fino a quando raddoppia nuovamente di volume.
  6. Terminato il secondo tempo di lievitazione, mettete in ammollo l'uvetta nell'acqua fredda per circa una decina di minuti.
  7. Intanto riprendete l'impasto e trasferitelo nella ciotola della planetaria. Montate il gancio, aggiungete lo zucchero e lavorate a velocità media fino a quando lo zucchero è completamente incorporato al composto.
  8. A questo punto aggiungete a pioggia la farina manitoba e, quando è perfettamente incorporata, aggiungete anche le uova e il sale.
  9. Quando avete ottenuto un composto omogeneo aggiungete a poco a poco il burro ammorbidito, avendo cura di non aggiungere altro burro fino a quando il precedente non è completamente incorporato.
  10. Aggiungete i semi della bacca di vaniglia e l'arancia candita a cubetti, mescolando per incorporarle. Riprendete l'uvetta, strizzatela con cura e aggiungetela all'impasto. Lavorate per un'altra ventina di minuti circa, o comunque fino a quando il composto è ben incordato.
  11. Infarinate il piano di lavoro e trasferiteci l'impasto. Appiattitelo leggermente con le mani e portate i bordi esterni verso l'interno, in modo da formare delle pieghe di rinforzo dell'impasto.
  12. Formate nuovamente una palla, posizionatela in una ciotola di vetro, coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per circa 16 ore, in modo che lieviti.
  13. Passato questo tempo togliete la ciotola dal frigorifero e trasferitela direttamente nel forno spento, ma con la luce accesa, lasciando lievitare per altre 2-3 ore circa.
  14. Passato questo tempo riprendete l'impasto e trasferitelo sul piano di lavoro infarinato. Appiattitelo leggermente con le mani e dividetelo in due parti: la prima dev'essere di circa 400 grammi (per formare le ali), mentre la seconda dev'essere da circa 670 grammi (per formare il corpo della colomba).
  15. Arrotolate l'impasto più grande, che serve a creare il corpo, in modo da ottenere un filone. Posizionatelo nella parte più lunga di uno stampo per colomba da 750 grammi.
  16. Prendete l'altro impasto, quello destinato alle ali, e dividetelo a metà. Arrotolate le due metà e posizionatele nella parte ancora vuota dello stampo per colomba.
  17. Trasferite ancora una volta in forno spento, ma con la luce accesa, e lasciate lievitare per altre 3 ore e mezza, o comunque fino a quando l'impasto raggiunge il bordo dello stampo.
  18. Poco prima che finisca il tempo di lievitazione, procedete con la realizzazione della glassa. Mettete nella ciotola del mixer le mandorle, le nocciole e lo zucchero di canna. Azionate la macchina e lavorate fino ad ottenere una polvere.
  19. Trasferite la polvere ottenuta nella ciotola della planetaria, aggiungete la farina di mais fioretto, l'amido di mais, l'albume e lavorate con la frusta per qualche minuto, fino ad ottenere una glassa omogenea.
  20. Quando la colomba è lievitata, spennellate la sua superficie con la glassa appena ottenuta. Distribuiteci sopra le mandorle in modo omogeneo e spolverizzate con la granella di zucchero a piacere.
  21. Cuocete in forno statico preriscaldato a 160°C per 50-55 minuti, facendo la prova dello stecchino prima di sfornare.
  22. Subito dopo aver sfornato la colomba, infilzatela diagonalmente con degli spilloni di ferro e lasciatela raffreddare capovolta. Per farlo, vi basta appoggiare l'inizio e la fine degli spilloni su due basi, come ad esempio due pentole.
  23. Quando è perfettamente raffreddata, eliminate delicatamente gli spilloni e servite la Colomba di Pasqua Fatta in Casa!

– Consigli

La temperatura ideale per le fasi di lievitazione degli impasti è tra i 27°C e i 30°C.

– Come conservare la Colomba di Pasqua Fatta in Casa

Potete conservare la Colomba di Pasqua Fatta in Casa per qualche giorno, chiusa in un sacchetto per alimenti.

– Varianti e Alternative

Se volete potete realizzare la Colomba di Pasqua Fatta in Casa anche senza Arancia Candita oppure sostituirla con delle Gocce di Cioccolato.

Note alla Ricetta

o per aggiungere la tua Nota.
Ricetta Insalata Di Patate E Uova

Insalata di Patate e Uova

Pancake Giapponesi

Ricetta Pancake Giapponesi